in

Un Inverno Eccezionale per le Montagne Lombarde

Negli ultimi dieci anni, le montagne della Lombardia non hanno mai registrato una quantità di neve così abbondante come in questa stagione. Secondo l’Arpa, che ha condotto una campagna di misurazione insieme a Enel, i bacini glaciali lombardi presentano uno spessore di neve variabile tra 20 e 40 metri, equivalenti a una riserva idrica di 1975-4201 kg/m².

Risultati della Campagna di Misurazione

La campagna di misurazione dello Snow Water Equivalent (Swe), condotta dal Centro Nivometeorologico di Arpa Lombardia a partire dal 2016, ha rivelato che i valori dello Swe per la stagione 2023-2024 sono significativamente superiori alla media. Questo rende l’inverno appena trascorso uno dei migliori dell’ultimo decennio.

Importanza del Parametro SWE

Lo Swe consente di valutare la quantità totale di acqua immagazzinata nella neve e la sua distribuzione spaziale. Questo parametro è cruciale per il bilancio idrologico poiché rappresenta una riserva idrica che può essere rilasciata gradualmente. Inoltre, è fondamentale per il monitoraggio idrogeologico, influenzando le decisioni degli operatori energetici e degli enti governativi.

Metodologia di Misurazione

Il calcolo dello Swe si basa sulla valutazione dell’estensione della copertura nevosa e sulla misurazione dell’altezza e della densità del manto nevoso. Questi dati sono essenziali per stimare correttamente la riserva idrica disponibile, importante sia per la produzione di energia sia per la gestione delle risorse idriche da parte delle autorità competenti.

Conclusioni sull’Inverno 2024

Secondo Arpa, l’inverno 2024 è stato caratterizzato da numerosi eventi nevosi che hanno incrementato l’innevamento su tutti i settori alpini e prealpini lombardi, soprattutto in primavera. Le caratteristiche fisiche della neve sono ottime, con un manto nevoso denso e compatto in grado di resistere ai primi caldi estivi, prolungando significativamente la stagione di fusione glaciale.

Come Raggiungere le Montagne Lombarde

Le montagne della Lombardia sono facilmente raggiungibili con vari mezzi di trasporto, offrendo accesso a numerose attività invernali e scenari naturali mozzafiato.

In Auto

Le principali località sciistiche lombarde sono ben collegate tramite autostrade e strade statali. Parcheggi dedicati sono disponibili nelle vicinanze delle aree sciistiche.

In Treno

Molte stazioni ferroviarie offrono collegamenti diretti verso le località montane. Dalle stazioni principali, servizi di navetta possono portare direttamente agli impianti sciistici.

In Autobus

Servizi di autobus collegano le città lombarde con le località montane. Questi servizi sono frequenti durante la stagione invernale, facilitando l’accesso ai turisti.

In Aereo

Gli aeroporti di Milano Malpensa, Linate e Orio al Serio offrono collegamenti internazionali e nazionali. Da questi aeroporti, è possibile raggiungere le località montane tramite auto a noleggio, treni o autobus.

L’inverno 2024 ha segnato un record di nevicate per le montagne lombarde, garantendo riserve idriche eccezionali e prolungando la stagione sciistica. Grazie alla gestione accurata e alla monitorizzazione continua, le montagne della Lombardia continueranno a offrire scenari spettacolari e risorse preziose per l’ambiente e la comunità.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0

BOOM BAM! Sunset Music in the Park con Saturnino e Friends

Il supermercato del futuro aperto a Milano