Una vera e propria tragedia si è verificata questa mattina in largo Camillo Caccia Dominioni: un uomo di 43 anni di origine filippine ha prima ucciso il figlio di 16 anni a coltellate e poi si è suicidato conficcandosi il coltello in gola. Il fatto è avvenuto questa mattina poco prima delle 6. Oltre alle due vittime sono state ferite anche la figlia e la moglie. Quest’ultima è stata l’autrice della telefonata alla Polizia, che è accorsa subito sul posto.

La donna è stata ferita da una coltellata all’addome ed è stata trasportata all’Ospedale Fatebenefratelli di Milano. La 48enne non sarebbe in pericolo di vita tanto che è stata portata in ospedale con codice giallo. Decisamente più gravi le condizioni della figlia, una ragazza di 20 anni, che è stata trasportata all’Humanitas di Rozzano. La giovane è stata sottoposta a un intervento chirurgico.

Sono ancora da chiarire le cause che hanno scatenato la follia dell’uomo.

Foto: repubblica.it

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.