Starbucks denunciato dal Codacons per i prezzi alti nello store di Cordusio

Condividi su Facebook

Starbucks denunciato dal Codacons per i prezzi troppo alti applicati nel nuovo store Reserve Roastery di Cordusio. Aperto al pubblico da nemmeno 10 giorni, è sempre in mezzo all’onda mediatica. Se prima il clamore era tutto intorno all’inaugurazione e alla Reserve Roastery, studiata appositamente per il pubblico italiano, ora che ha aperto iniziano i problemi. Qualche giorno fa l’allarme anticendio scatta, apparentemente senza motivo, e fa evacuare l’intero edificio.. Clienti e dipendenti si riversano in Piazza Cordusio ordinatamente, per poi rientrare quasi subito, dopo aver constatato il falso allarme.

E ora arriva anche una denuncia dal Codacons, Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori. I prezzi applicati nel nuovo store sarebbero troppo alti, anche se, a giudicare dalla fila all’esterno del locale, molti non sembrerebbero d’accordo.

Iscriviti ai nostri gruppi facebook:

COSA FARE IN CITTÀ | le guide agli eventi >> MAMME A MILANO | eventi ed attività >> ARTE E MOSTRE A MILANO | tutti gli eventi >>

 

La denuncia del Codacons all’Antitrust

L’esposto presentato all’all’Antitrust, l’autorità italiana garante della concorrenza e del mercato, dice così: “Un espresso 1,80 euro, 4,50 per un cappuccino. Non sono i prezzi di un bar di lusso in pieno centro storico ma quelli proposti da Starbucks per il suo primo punto vendita italiano, nel cuore di Milano”. L’associazione nella nota scrive inoltre: “Si tratta di tariffe fuori mercato che possono rappresentare un danno per gli utenti italiani che vogliono provare l’esperienza di consumare un caffè da Starbucks e devono sottostare a listini decisamente elevati. Pertanto abbiamo deciso di presentare un esposto all’Antitrust affinché verifichi la correttezza della pratica commerciale posta in essere da Starbucks nel primo store milanese”.

Lo store creato per i milanesi

Lo store è completamente diverso dal classico locale che siamo abituati a frequentare quando siamo in vacanza. Il frappuccino, per cui la caffetteria è famosa in tutto il mondo, non si potrà bere nella città meneghina. Starbucks ha aperto in Italia studiando abbinamenti apposta per noi.

Il caffè da noi è considerato più un rito che una bevanda e, per mantenere le nostre tradizioni è stato realizzato un sistema di torrefazione colossale per incantarci e ben 115 versioni diverse di bevande al caffè per stupirci. Il caffè espresso viene quindi reinventato, studiando varie consistenze, estrazioni, preparazioni e gusti. Accanto a lui i prodotti di Princi, che dal dolce al salato, fanno da supporto ed esaltano ulteriormente il colosso americano.

Prezzi proposti da Starbucks

La Reserve Roastery propone alla sua clientela il classico espresso a 1.80 euro. Questo ee il prezzo di partenza a cui si aggiungerà la maestosità delle varie varianti che porteranno i prezzi a lievitare notevolmente. Un marocchino costerà quindi 3.50 euro e un caffè americano fino a 4.50 euro. 6 euro per un espresso frizzante e 5 euro per quelli shakerati. Un cappuccino e un latte macchiato costeranno sui 4.50 euro, fino ad arrivare ad un massimo di 5.50 euro. Nello store troveremo adddirittura delle lavorazioni particolari con l’azoto liquido. 6 euro per il  Nitro Flat White, con base di latte e caffè, fino ai 7 euro per la versione al tè alla pesca o con base al cioccolato. C’è poi il Cold Brew, 4 euro nella versione base, dove il caffè riposa per 20 ore a bassa temperatura prima di essere estratto a freddo.

Ci sono poi le varianti analcoliche di celebri cocktail che si aggirano sui 7.50 euro. Starbucks offre anche delle degustazioni. 14 euro per tre tazze di caffè, denominato metodo Clover, ottenute dalla polvere di caffè venga filtrata con una rete metallica finissima. I prezzi delle gran riserve si aggirano sui 39 euro per cento grammi di prodotto. Proposte davvero insolite e particolari come Costa Rica Hacienda Alsacia decaffeinato, a base di agrumi e cioccolato al latte, e Hawaii Ka’U, con note al cioccolato, latte e mandorla. Nel bar aperto dalle 18.00 alle 20.00 una selezione di cocktail alcolici e ricercatissimi varia dai 12 ai 20 euro.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.