Connect with us

Notizie

Sgarbi e Barbieri sono i nuovi proprietari di “10 Corso Como”


Pubblicato

il


3333

Tiziano Sgarbi e Simona Barbieri, ex twinset,  hanno comprato dalla famiglia Rusconi per 30 milioni di euro l’edificio che ospita la Galleria Sozzani. Il palazzo al civico 10 di Corso Como, che ospita la Galleria Sozzani, un negozio di accessori e abiti cult, un bookshop, il ristorante, il mini-hotel da tre suite, ha trovato i suoi nuovi proprietari: la famiglia Rusconi ha infatti ceduto lo storico e prestigioso immobile all’imprenditore Tiziano Sgarbi ed alla stilista Simona Barbieri, fondatori ed ex proprietari di Twinset.

“Siamo fieri e orgogliosi di questa operazione – ha spiegato Barbieri al quotidiano – e non snatureremo la formula, vogliamo rimodernarla, speriamo sempre a marchio ’10 Corso Como’. Per la Galleria di mostre fotografiche e il negozio di accessori e abiti cult ci piacerebbe creare una forma di partnership con Carla Sozzani (fondatrice di 10 Corso Como, ndr). Gli spazi occupati da ristorante, bar, bookshop e boutique hotel invece cambieranno totalmente gestione”.

Advertisements

La coppia di proprietari ha preso il controllo della società immobiliare che contiene l’edificio per una cifra vicina ai trenta milioni di euro e non sarebbero previsti licenziamenti, mentre per la controllata della Carla Sozzani editor che aveva in gestione gli spazi, prosegue l’iter dello sfratto esecutivo per morosità.

Era il 1991 quando lo fondò la gallerista Carla Sozzani, sorella di Franca, direttrice di Vogue Italia scomparsa a dicembre. L’idea era creare uno spazio che somigliasse ai loft newyorkesi, sintesi di cultura e commercio. Con lei, e con «10 corso Como», sono arrivati il World Press Photo, che attira turisti da tutta Europa, le sculture dell’artista Kris Ruhs e gli abiti di Audrey Hepburn. Oggi il multibrand della moda milanese si prepara a sbarcare a New York ed è radicato a Seul e Shangai

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Trasporti

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Pubblicato

il

Uno sciopero Alitalia, a Milano e in Italia, confermato e che lascerà a terra ben 150 voli dagli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio Al Serio. La protesta è indetta dai sindacati del personale di Air Italy. Bloccherà piloti, assistenti di volo e personale di terra di Alitalia e Air Italy. Non si limiterà alle sole 24 ore del 13 dicembre 2019. Ci sarà il rispetto delle fasce di garanzia dalle 7 .00 alle 10.00 e dalle 18.00 e alle 21.00.

“La protesta è stata indetta in virtù del perdurare delle crisi Alitalia e Air Italy, per chiedere una riforma del comparto che intervenga nella concorrenza tra imprese del settore, per norme specifiche contro il dumping contrattuale e  il finanziamento strutturale del Fondo di Solidarietà di settore”.

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Advertisements

Cancellati molti voli, collegamenti e tratte nell’intera Italia, diretti in Europa e in alcuni voli intercontinentali. La maggior parte dei voli bloccati sono nella giornata di venerdì 13 dicembre. Alcuni voli cancellati sono anche nelle giornate di giovedì 12 dicembre e sabato 14 dicembre 2019. Molti disagi quindi per i passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. L’obiettivo è quello di prenotare per i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni posti sui primi voli disponibili in giornata, grazie all’utilizzo di aerei più capienti. Secondo le previsioni saranno almeno il 50% dei viaggiatori a partire comunque durante il 13 dicembre.

Informazioni, rimborsi e cambi prenotazioni

Gli utenti coinvolti nelle cancellazioni possono controllare su quale volo sono stati riprenotati collegandosi al sito di Alitalia e inserendo, nella sezione ‘I MIEI VOLI’ in home page, il proprio ‘Nome’, ‘Cognome’ e il ‘Codice di Prenotazione’. Possibile chiedere informazioni, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero). Potete anche contattare l’agenzia di viaggio dove hanno acquistato il biglietto. Per i voli del 12 dicembre o nella mattina del 14 dicembre sarà possibile cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto fino al 18 dicembre.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement

Popolari