Connect with us

Notizie

SeMiniAmo: grande progetto di riqualificazione per la Stazione Centrale

Pubblicato

il

Continuano i lavori per dare un nuovo aspetto alla Stazione Centrale di Milano. Il nuovo progetto si chiama SeMiniAmo. Non avrà solo carattere urbanistico ma anche un forte impatto sociale. L’obiettivo, oltre a quello di rendere bella e vivibile la zona della stazione, è anche quello di integrare numerose persone considerate “fragili“. Disoccupati e immigrati verranno formati per garantire il mantenimento e la manutenzione della piazza.

I progetti di recupero della Stazione Centrale

Milano, Stazione Centrale, piazza Duca d’Aosta. Da anni punto di ritrovo per senza tetto e extracomunitari. Teatro spesso di spiacevoli avvenimenti, quali risse, furti ed episodi di spaccio. Da tempo Palazzo Marino ha dichiarato la volontà di restituire dignità a questo luogo dove ogni giorno transitano migliaia di viaggiatori, oltre a tutti coloro che ci abitano.

Tanti i progetti presentati, Alcuni realizzati, come il restyling della piazza. Altri in procinto di inizio, come la realizzazione dei parcheggi sotterranei ad opera di Grandi Stazioni Retail. L’idea di costruire un grande mercato chiuso e quella di trasformare i Magazzini Raccordati in una vera via dedicata al design, alla moda e al cibo.

La grande aiuola davanti alla stazione

L’ultimo progetto, avviato già alla fine del mese appena passato, si chiama SeMiniAmo. L’idea è quella di creare uno spazio verde proprio al centro della piazza. Una grande aiuola con alberi e fiori. Il progetto unisce la volontà del comune di Milano con l’esperienza in ambito di riqualificazione di spazi verdi di Nespoli Vivai, al lavoro della società di comunicazione Zack Goodman, che ha finanziato il progetto. Squadre di specialisti già da alcuni giorni scavano e seminano per la realizzazione del grande semicerchio verde. Verranno piantati 40 alberi ad alto fusto, 30 specie di fiori che sbocceranno d’estate e più di 20 mila piante da sottobosco.

SeMiniAmo

La grande aiuola giardino verrà inaugurata a giugno. Questo progetto diverrà davvero importante anche a livello sociale. Costituirà infatti l’occasione per creare integrazione e posti di lavoro. Per la manutenzione, il controllo e la sicurezza dello spazio verranno formate delle squadre costituite da persone considerate socialmente “fragili“. Durante questi mesi disoccupati e immigrati verranno formati con lo scopo di svolgere questi compiti. Inoltre, per gli stranieri, verranno avviati oltre ai corsi professionali dei corsi di formazione culturale che comprenderanno corsi di lingua italiana ed altri volti alla conoscenza della nostra cultura. Gli impiegati verranno scelti da Consorzio Sir assieme a Cascina Biblioteca, i due partner sociali del progetto che si occuperanno direttamente anche della formazione del personale.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Un’installazione sorprendente in Galleria a Milano: i cuccioli gialli di Moncler

Pubblicato

il

Un’installazione che non passa inosservata. In Galleria Vittorio Emanuele a Milano hanno fatto la comparsa un branco di cuccioli gialli. Una trovata pubblicitaria per l’apertura del nuovo negozio Moncler. Tanti curiosi, tra cittadini e turisti, si sono soffermati per una foto con questa particolare e sorprendente installazione.

LEGGI ANCHE: Armani si aggiudica l’asta a Milano: un milione e 900mila euro per il negozio in Galleria

Un’installazione sorprendente in Galleria a Milano: i cuccioli gialli di Moncler

Il negozio della Moncler ha sostituito Urban Center. E per celebrare la nuova apertura ecco comparire in Galleria dei cuccioli di gomma tutti gialli. Il collegamento è la recente linea per cappotti per cani, lanciata dal marchio di abbigliamento francese. Gli spazi dove sorge il nuovo negozio sono stati aggiudicati tramite gara pubblica, per un canone annuo di 2,5 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Il negozio dei Fratelli Rossetti arriva in Galleria

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Trasporti

M3 sospesa tra Maciachini e Centrale a Milano

Pubblicato

il

Atm informa che la circolazione sulla linea gialla M3, tra le fermate di Centrale e Maciachini è momentaneamente sospesa.

M3 sospesa tra Maciachini e Centrale altra mattinata nera a Milano

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Notizie

Villaggio Sogno del Natale: apertura posticipata e rimborsi

Pubblicato

il

Di qualche giorno fa la notizia che il Villaggio Sogno del Natale era stato posto sotto sequestro. A far scattare l’allarme le impalcature non a norma dei tre edifici più importanti.  Il Villaggio doveva aprire il 22 novembre e sono molte le persone che, avendo già acquistato il biglietto, si chiedevano cosa fare.

Acquista QUI il tuo biglietto

Ecco quindi che la direzione comunica che l’apertura è semplicemente posticipata a venerdì 29 novembre 2019 alle ore 15.00. Questa settimana di ritardo verrà compensata dal prolungamento dell’apertura fino al 6 gennaio 2020.

LEGGI ANCHE: I PM sequestrano il Villaggio Sogno di Natale all’Ippodromo a Milano: apertura a rischio

Villaggio Sogno del Natale: apertura posticipata

Il controllo ha fatto emergere che il Villaggio più atteso, non solo perchè una novità in città ma anche perchè il più grande d’Italia, sia stato realizzato senza rispettare le regole di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro. Sembra che i ventinove operai, facenti parte di cinque  ditte distinte, siano stati trovati a lavorare su ponteggi montati male e con impianti non a norma.

“L’obiettivo è evitare che si verifichino gravi infortuni”, spiegano dalla procura.

LEGGI ANCHE: Sogno del Natale: Il villaggio di Natale più grande d’Italia all’Ippodromo Snai di Milano

Rimborsi

L’organizzazione specifica, in un comunicato ufficiale che «chi avesse acquistato in prevendita i biglietti nei giorni precedenti al 29 novembre, potrà chiedere lo spostamento della visita in un’altra data compresa tra il 29/11/2019 e il 06/01/2020 oppure il rimborso presso la piattaforma di vendita su cui è stato effettuato l’acquisto. Ci scusiamo e confermiamo che presto il sogno diventerà realtà».

Acquista QUI il tuo biglietto

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement In genere, la visualizzazione degli annunci sulla pagina richiede pochi minuti. Tuttavia, in alcuni casi potrebbe essere necessaria un'ora. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra guida all'implementazione del codice.

Popolari