Connect with us

Notizie

Sciopero mezzi pubblici a Milano Venerdì 6 Ottobre, orari e fasce di garanzia

Pubblicato

il

Domani, venerdì 6 Ottobre 2017, è previsto uno sciopero dei mezzi pubblici in tutta Milano con possibili disagi per chi utilizza quotidianamente metro, tram e autobus.

Gli orari

Lo stop dei mezzi è previsto in mattinata delle ore 8.45 alle ore 15 e in serata dalle 18 fino alla fine del servizio.

Le cause dello sciopero

La protesta è stato organizzata dalla confederazione sindacale CUB Trasporti (Confederazione Unitaria di Base Trasporti) per protestare contro la gara d’appalto internazionale per i servizi di trasporto pubblico che il comune di Milano potrebbe organizzare l’anno prossimo. Al momento non è ancora sicuro che vi sarà questa gara oppure se ATM (la principale azienda dei trasporti della città) potrà continuare a occuparsi del servizio senza dover concorrere con altre aziende. Potete conoscere tutte le motivazioni dello sciopero consultando il sito ufficiale CUB Trasporti.

Venerdì 27 Ottobre

E’ già in programma per Venerdì 27 Ottobre un ulteriore sciopero dei mezzi pubblici che però avverrà all’interno di uno sciopero generale.

Ne dà notizia il Ministero delle Infrastrutture, a rischio ci sono tram, treni, bus e metro e la giornata potrebbe essere molto complicata per tutti i pendolari e i cittadini che utilizzano i trasporti pubblici.

Orari sciopero 27 Ottobre

Lo sciopero dei ferrovieri inizierà alle ore 21 del 26 Ottobre e terminerà alle ore 21 del giorno seguente, venerdì 27 Ottobre. Non sono ancora noti invece gli orari dello sciopero che coinvolgerà i mezzi del trasporto pubblico locale.

Le motivazioni dello sciopero del 27 Ottobre

Le motivazioni dello sciopero in programma per fine mese sono davvero molteplici. I sindacalisti chiedono di “abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere e quelle nei confronti degli immigrati; aumenti salariali, riduzione generalizzata dell’orario di lavoro e investimenti pubblici per ambiente e territorio; pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi; abolire la legge Fornero; fermare le privatizzazioni e le liberalizzazioni; garantire il diritto universale alla salute, all’abitare, alla scuola, alla mobilità pubblica e tutele reali di reddito per i disoccupati; difendere il diritto di sciopero con l’abolizione delle leggi che lo vincolano; rigettare l’accordo truffa del 10 gennaio 2014 sulla rappresentanza; contrastare ogni tipo di guerra e le spese militari”.

Alternative per muoversi in città

Per affrontare gli enormi disagi causati dallo sciopero dei mezzi pubblici le alternative in città davvero non mancano. Oltre al car sharing, infatti, sta avendo enorme diffusione anche il bike sharing con nuove sturtup comparse sul territorio milanese che permettono di sfruttare l’agilità della bicicletta con il nuovo servizio di free floating. Leggi il nostro articolo sul bike sharing per saperne di più.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement
1 Commento

1 Commento

  1. Pingback: Milano, deraglia treno della linea 2: nessun ferito, servizio interrotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Un’installazione sorprendente in Galleria a Milano: i cuccioli gialli di Moncler

Pubblicato

il

Un’installazione che non passa inosservata. In Galleria Vittorio Emanuele a Milano hanno fatto la comparsa un branco di cuccioli gialli. Una trovata pubblicitaria per l’apertura del nuovo negozio Moncler. Tanti curiosi, tra cittadini e turisti, si sono soffermati per una foto con questa particolare e sorprendente installazione.

LEGGI ANCHE: Armani si aggiudica l’asta a Milano: un milione e 900mila euro per il negozio in Galleria

Un’installazione sorprendente in Galleria a Milano: i cuccioli gialli di Moncler

Il negozio della Moncler ha sostituito Urban Center. E per celebrare la nuova apertura ecco comparire in Galleria dei cuccioli di gomma tutti gialli. Il collegamento è la recente linea per cappotti per cani, lanciata dal marchio di abbigliamento francese. Gli spazi dove sorge il nuovo negozio sono stati aggiudicati tramite gara pubblica, per un canone annuo di 2,5 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Il negozio dei Fratelli Rossetti arriva in Galleria

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Trasporti

M3 sospesa tra Maciachini e Centrale a Milano

Pubblicato

il

Atm informa che la circolazione sulla linea gialla M3, tra le fermate di Centrale e Maciachini è momentaneamente sospesa.

M3 sospesa tra Maciachini e Centrale altra mattinata nera a Milano

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Notizie

Villaggio Sogno del Natale: apertura posticipata e rimborsi

Pubblicato

il

Di qualche giorno fa la notizia che il Villaggio Sogno del Natale era stato posto sotto sequestro. A far scattare l’allarme le impalcature non a norma dei tre edifici più importanti.  Il Villaggio doveva aprire il 22 novembre e sono molte le persone che, avendo già acquistato il biglietto, si chiedevano cosa fare.

Acquista QUI il tuo biglietto

Ecco quindi che la direzione comunica che l’apertura è semplicemente posticipata a venerdì 29 novembre 2019 alle ore 15.00. Questa settimana di ritardo verrà compensata dal prolungamento dell’apertura fino al 6 gennaio 2020.

LEGGI ANCHE: I PM sequestrano il Villaggio Sogno di Natale all’Ippodromo a Milano: apertura a rischio

Villaggio Sogno del Natale: apertura posticipata

Il controllo ha fatto emergere che il Villaggio più atteso, non solo perchè una novità in città ma anche perchè il più grande d’Italia, sia stato realizzato senza rispettare le regole di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro. Sembra che i ventinove operai, facenti parte di cinque  ditte distinte, siano stati trovati a lavorare su ponteggi montati male e con impianti non a norma.

“L’obiettivo è evitare che si verifichino gravi infortuni”, spiegano dalla procura.

LEGGI ANCHE: Sogno del Natale: Il villaggio di Natale più grande d’Italia all’Ippodromo Snai di Milano

Rimborsi

L’organizzazione specifica, in un comunicato ufficiale che «chi avesse acquistato in prevendita i biglietti nei giorni precedenti al 29 novembre, potrà chiedere lo spostamento della visita in un’altra data compresa tra il 29/11/2019 e il 06/01/2020 oppure il rimborso presso la piattaforma di vendita su cui è stato effettuato l’acquisto. Ci scusiamo e confermiamo che presto il sogno diventerà realtà».

Acquista QUI il tuo biglietto

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement In genere, la visualizzazione degli annunci sulla pagina richiede pochi minuti. Tuttavia, in alcuni casi potrebbe essere necessaria un'ora. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra guida all'implementazione del codice.

Popolari