Connect with us

Informazioni utili

Parcheggi gratis a Milano

Pubblicato

il

Trovare parcheggio a Milano è sempre una specie di avventura, sopratutto se lo si cerca non a pagamento. Con questo articolo vogliamo consigliarvi alcuni parcheggi gratis a Milano, con la premessa che la sosta gratuita è permessa solo entro le strisce bianche, mentre nelle strisce blu la sosta è a pagamento e in quelle gialle è consentita solo ai residenti.

LEGGI ANCHE: Area B Milano: confini, come funziona, costi e come pagare

Come sono regolamentati i parcheggi gratis a Milano

La sosta gratuita è consentita solo entro le strisce bianche. La sosta è libera in tutte le zone di Milano ad eccezione delle seguenti aree con sosta a pagamento: Centro Storico, La Cerchio dei Bastioni, La Cerchio Filoviaria delle linee 90 e 91, l’area Fiera Milano, San Siro e Zona Bicocca. Nelle aree in cui la sosta è a pagamento è possibile il parcheggio gratuito per i veicoli di residenti ed equiparati (solo se indicato esplicitamente dalla segnaletica verticale); i veicoli muniti di contrassegno per invalidi; i veicoli delle Forze dell’Ordine e i veicoli per i quali sono previste deroghe particolari, muniti di apposito contrassegno.

LEGGI ANCHE: Area C

Parcheggi gratis cimiteri di Milano

Tra i parcheggi gratuiti non si può non citare quelli in prossimità dei cimiteri. Essi sono molto ampi e non c’è alcun limite di orario. Tra questi si segnalano i parcheggi del Cimitero Monumentale nel piazzale omonimo, del cimitero di Lambrate in Piazza Caduti e Dispersi in Russia, 1 oppure il cimitero di Baggio in via Monsignor Oscar Arnulfo Romero. Tra i parcheggi gratuiti più grandi c’è quello del Cimitero Maggiore (zona 8) al quale si accede da Piazzale cimitero Maggiore. Altri ingressi sono Porta Nord e Porta 36 (in via Jona) e Porta 20 e Porta 32 (in via Barzaghi). I parcheggi esterni sono gratuiti ma  non custoditi.

Parcheggi gratis Milano Stazioni ferroviarie

Un’altra soluzione interessante per quanto riguarda i parcheggi gratuiti è quella che ci viene offerta dalle stazioni ferroviarie, come quello della stazione di Lambrate che è dotata di un parcheggio gratuito e inoltre di altre due zone di sosta non a pagamento limitrofe.

Leggi anche: Parcheggi gratis stazione Porta Garibaldi 

In zona Rho Fiera di Milano i parcheggi sono a pagamento ad eccezione delle seguenti zone:

  • via Zara: Percorretela fino a trovarvi davanti sulla sinistra un grande parcheggio: è recintato e sempre gratuito. E’ il parcheggio della stazione ferroviaria di Rho che si trova a 200 metri. Dalla stazione, ogni 15 minuti circa, parte un treno che da Rho porta a Rho Fiera.
  • Vicino all’ingresso 5 di Rho Fiera c’è un parcheggio dove poter parcheggiare gratuitamente.
  • Nel viale del cargo 1 sulla destra è possibile parcheggiare di fronte al cargo.
  • Andando in direzione Mazzo di Rho partendo dalla fiera ci sono decine di posti auto sempre vuoti, quando non occupati dai condomini residenti.
  • C’è un parcheggio a Mazzo di Rho in via Risorgimento aperto 24h su 24. Ha 600 posti non custoditi. Collegato alla Fiera Milano Rho con la metropolitana
  • Nella via A. Grandi della città di Rho c’è sempre parcheggio

Leggi anche: Parcheggi Milano Porta Garibaldi

Altri parcheggi gratis a Milano

Cambiamo zona e passiamo a sud di Milano. All’inizio di via Giuseppe Ripamonti troviamo il capolinea del tram 24. Esso è dotato di un ampio parcheggio non a pagamento, utilizzato molto dai lavoratori che abitano a sud di Milano e che si recano al lavoro con il 24. Poco più avanti, in via Noto, troviamo un altro parcheggio gratis. Esso si trova davanti alla sede di Scienze dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Milano.

Leggi anche: Parcheggi gratuiti in Duomo

Passiamo ora in zona Famagosta. Arrivando da piazza Maggi troviamo prima del semaforo una svolta continua a destra. Girando a destra al successivo semaforo si entra in via Moncucco, che ci offre diversi parcheggi gratis con il vantaggio di essere a pochi metri dalla fermata della metropolitana verde.

Leggi anche: Parcheggi gratuiti vicino a San Siro

Avviciniamoci al centro di Milano, più precisamente in viale Papiniano. La lunga strada in cui troviamo il carcere di San Vittore è divisa in divisa da uno spartitraffico su cui è possibile parcheggiare gratuitamente. Attenzione solo ai giorni in cui c’è il mercato, perché occupa una parte dello spartitraffico.

Elenco completo parcheggi gratuiti a Milano

Anche se non è sempre facile trovare parcheggi gratuiti a Milano, soprattutto in alcune zone del centro storico e limitrofe, attraverso questo elenco vi suggeriamo alcune soluzioni per parcheggiare gratuitamente a Milano, utili sia per chi conosce bene la città sia per chi proviene da fuori e potrebbe trovare interessanti queste indicazioni per non sentirsi imbarazzato nel traffico milanese.

Parcheggi gratuiti Milano Stazione

1691 ML Stazione milano Centrale

Inaugurata nel 1931, la Stazione di Milano Centrale è un’opera dell’architetto Ulisse Starcchini. È la seconda stazione più grande d’Italia per numero di passeggeri con un traffico di circa 320 mila persone al giorno. La stazione si trova in una posizione centrale ed è facile da raggiungere con i mezzi da tutti le parti della città, ma anche in macchina sebbene trovare parcheggi gratuiti sia sempre più difficoltoso.

Il centro e le stazioni sono luoghi nevralgici di scambio e di alta frequentazione, nonché concentrazione di traffico. Ma dove si può parcheggiare gratis a Milano nei pressi della Stazione Centrale? L’amministrazione comunale sta incrementando le strade in cui compaiono le strisce gialle (per i residenti) e le strisce blu (a pagamento). Tuttavia, in alcune strade limitrofe alla Stazione Centrale è possibile parcheggiare in strada gratuitamente.

LEGGI ANCHE: Parcheggio Via Copernico, Stazione Centrale

Parcheggi Gratuiti Corso Buenos Aires

1692 ML Corso Buenos Aires

Il centro storico di Milano è una zona a traffico limitato e con i parcheggi a pagamento. La premessa dovuta è che non ci sono parcheggi gratuiti a Corso Buenos Aires che è una di quelle strade in cui la sosta è regolamentata su strada attraverso le strisce blu. Ma nei pressi di Corso Buenos Aires e nelle strade limitrofe è possibile parcheggiare gratuitamente – salvo residenti – oppure optare per i parcheggi custoditi a pagamento. I parcheggi a pagamento in Corso Buenos Aires non sono, però, tra i più economici in assoluto.

Gli oltre 350 punti vendita di Corso Buenos Aires ne fanno una delle strade più trafficate e commerciali di Milano. Una delle vie dello shopping più prestigiose del capoluogo lombardo è frequentata da una media di 100 mila persone ed è la “passeggiata commerciale” più lunga d’Europa che parte da Piazzale Loreto fino a Porta Venezia. Stilisticamente conformata al modello newyorchese, lungo il corso di trova il noto Teatro Puccini e già a partire dall’800, il corso era il principale collegamento tra Milano e Monza.

La sua posizione la rende un centro nevralgico in cui è, però, difficile riuscire a trovare dei parcheggi gratuiti.

LEGGI ANCHE: Quick Parking, Corso Buenos Aires, Milano Parcheggio coperto, a pagamento, in Corso Buenos Aires. E Parcheggio M&N S.a.s. Parcheggio custodito e a pagamento, aperto dalle 6 del mattino fino all’una di notte.

Parcheggi gratuiti Milano Cadorna

1693 ML parcheggi gratuiti Cadorna

Milano – come tutte le grandi città – presenta una suddivisione del territorio in grandi aree. Il centro storico è a traffico limitato per poter preservare il nucleo storico della città e i parcheggi sono a pagamento, così come anche nell’area limitrofa. Nonostante questo, è possibile riuscire a trovare dei parcheggi gratuiti in alcune strade limitrofe del centro, come via Cadorna.

Generalmente, le strade limitrofe sono soggette a sosta regolamentata su strada, vale a dire con le strisce blu con tariffe di 1,20 € l’ora con il talloncino di carta “Gratta e Sosta”. Ma nei pressi di Via Cadorna ci sono parcheggi gratuiti lungo Parco Sempione vicino la Triennale e in Via Diaz, dove non ci sono le strisce blu, i parcheggi sono gratis, ma bisogna stare attenti a osservare gli orari di carico e scarico.

Via Cadorna, invece, è sostanzialmente divisa in due: nel tratto da Piazza Venezia all’incrocio con Via dell’Annunziata (circa due isolati) i parcheggi sono gratuiti, mentre da Via dell’Orologio in poi, cominciano le strisce blu. Via Diaz e Via Cadorna sono due arterie parallele che negli opposti sensi di marcia formano una sorta di raccordo con Piazza Unità. Il traffico in questa zona è particolarmente concentrato e nonostante la disponibilità dei parcheggi gratuiti è difficile trovare dei posti liberi.

In alternativa ai parcheggi gratuiti, ci sono quelli a pagamento e custoditi con tariffe che partono da 3 € l’ora in su.

Parcheggi gratuiti Duomo di Milano

1694 ML parcheggi gratuiti Duomo

Piazza Duomo a Milano si trova nella Zona C, un’area a traffico limitato il cui accesso è consentito solo attraverso un pass. I parcheggi gratuiti Duomo di Milano non ci sono e gli unici parcheggi disponibili sono a pagamento anche appena fuori la zona C. La soluzione ideale è parcheggiare anche gratuitamente poco fuori la zona C. In particolare, si potrebbe lasciare la vettura a Porta Romana o a Piazzale Lodi dove è facile trovare parcheggio fuori dagli orari di punta nei pressi della vicina stazione della metropolitana (Lina gialla). In cinque minuti si giunge a piazza Duomo.

Per chi proviene da sud, un’alternativa è parcheggiare gratuitamente in Piazzale Abbiategrasso, sempre nei pressi della stazione metropolitana (Linea Verde) con la quale raggiungere Stazione Cadorna e da lì continuare a piedi oppure prendere la metropolitana (Linea Rossa) per una fermata (Duomo).

Provenendo da Corso Sempione, a Piazza Affari è possibile trovare dei parcheggi gratuiti in strada a ridosso del Duomo, ma fuori dalla Zona C. I parcheggi gratuiti qui sono pochi e si trovano posti liberi la mattina presto o fuori dalle ore di punta.

PER APPROFONDIRE >> parcheggio vicino al Duomo a Milano

Piazza Duomo a Milano si trova nella Zona C, un’area a traffico limitato il cui accesso è consentito solo attraverso un pass. I parcheggi gratuiti Duomo di Milano non ci sono e gli unici parcheggi disponibili sono a pagamento anche appena fuori la zona C.

Parcheggi gratuiti Milano Bicocca

La zona Milano Bicocca è identificabile con l’Area universitaria ed è collocata all’interno della Cerchia Extrafiloviaria. I parcheggi nella zona sono a pagamento e a partire dal 1 gennaio 2014 è possibile richiedere degli abbonamenti mensili al costo di 40 € validi per i singoli ambiti di sosta e che si possono acquistare presso i punti vendita ATM. La sosta in Zona Bicocca è a pagamento tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle alle 19 con una tariffa di 1,20 € l’ora, ciò vuol dire che i parcheggi gratuiti Milano Bicocca sono il sabato e la domenica e tutti i giorni a partire dalle 19.00.

Leggi anche “Parcheggi gratuiti domenica a Milano

In prossimità dell’Università si trovano delle aree attrezzate a parcheggio gratuite o con tariffe ridotte per gli studenti, i dipendenti e gli ospiti. Per il dettaglio, è necessario far riferimento al “disciplinare” previsto dal Campus. Il campus di Milano dispone di parcheggi nei pressi degli edifici U1, U2, U3, U4, U5, U6, U7, U9, U14, U16, U22, U24, U62 e gli orari di accesso sono dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 20.30; sabato: U5/U9 dalle 18.30; U16 dalle 8.00 alle 18.30; U8 dalle 8.00 alle 12.30

LEGGI ANCHE: Parcheggio Bicocca Village Autosilo multipiano, coperto e gratuito in zona Bicocca

Parcheggi gratis ad agosto

1696 ML parcheggi gratuiti agosto Milano

In molte grandi città italiane, i comuni deliberano di sospendere il pagamento dei parcheggi sulle strisce blu o di rendere libero l’accesso al centro storico durante il periodo delle vacanze estive e in particolare nel mese di agosto. Le motivazioni che spingono i comuni a rendere i parcheggi gratis ad agosto – stando alle statistiche e complici le ferie e la riduzione degli orari dei mezzi pubblici – sono legate allo “svuotamento” delle città, il traffico diminuisce e i valori di smog rientrano nella norma, consentendo così ai comuni di concedere maggiore “libertà” di movimento ai cittadini e ai turisti che restano in città.

Negli ultimi anni, la tendenza sembra essersi invertita o comunque anche nel periodo estivo, le città sembrano non “svuotarsi” più, comportando un cambiamento anche delle politiche di regolazione del traffico. Tradizionalmente a Milano, il comune deliberava la libertà di circolazione e parcheggio gratis in tutta la città dall’8 al 21 agosto (ad esclusione delle zone comprese nella Cerchia dei Navigli, Zona San Siro e viale D’Annunzio – Darsena). Questa tradizione è stata interrotta nel 2005 per la prima volta, quando si è cominciato a verificare un incremento del traffico estivo o, quantomeno, il mantenimento dei flussi di traffico cittadini anche a ferragosto. La delibera del 2005 impedì, allora, di parcheggiare gratis ad agosto su tutto il territorio cittadino.

Dal 2005 in poi, ogni anno, il Comune di Milano delibera di volta in volta se, come e quando autorizzare i parcheggi gratis ad agosto e il libero accesso al centro storico. L’ultima delibera del 2015, per esempio, prevedeva la sospensione dell’Area C dal 10 al 14 agosto, la cosiddetta zona a traffico limitato che comprende il Centro Storico e la Cerchia dei Bastioni. In quei giorni, i cittadini hanno potuto circolare liberamente ovunque e in tutte le ore della giornata con l’unica eccezione per il transito di veicoli superiori a 7,50 metri di lunghezza.

In ultima analisi, chiunque decida di rimanere il mese di agosto a Milano, deve fare attenzione alle delibere comunali e per quanti provengono da fuori città, è opportuno informarsi precedentemente sulla regolamentazione del traffico locale e della sosta, senza dare per scontato di poter trovare i parcheggi gratis ad agosto.

Approfondisci: Parcheggi gratuiti domenica a Milano

Il regolamento delle aree di sosta (parcheggi) sono deliberati dai comuni con scelte diverse da amministrazione ad amministrazione, per cui non è possibile generalizzare e dare una “regola” unica” su come e quando trovare dei parcheggi gratuiti domenica a Milano.

Parcheggio gratis Fiera Milano

1778 ML parcheggi ratis Fiera Milano

Sono decine le fiere e le manifestazioni che si svolgono a Milano Rho Fiera, ma è quasi sempre un dilemma riuscire a trovare un parcheggio gratis nei pressi della Fiera. Ma una soluzione c’è ed è anche molto comoda: il parcheggio gratuito di Via Zara a Rho che è anche il parcheggio della stazione di Rho che dista solo 200 metri. Si percorre tutta la via fino a trovare sulla sinistra un ampio parcheggio recintato, ma non custodito e gratuito. Dal parcheggio, raggiungete a piedi la stazione e prendete il treno che ogni 15 minuti parte per Rho Fiera. Si tratta di una sola fermata per 3 minuti circa di percorrenza, Il treno porta fino ai cancelli di ingresso dei padiglioni della fiera. Il biglietto costa 1,30 €.

Un’altra soluzione per parcheggiare gratis a Fiera di Milano p il parcheggio gratuito vicino all’ingresso 5 della Fiera, ma è quasi sempre occupato. Invece, in direzione Mazzo di Rho, in Via Risorgimento, c’è un parcheggio non custodito di 600 posti auto aperto 24 ore su 24 ed è collegato alla Fiera con la metropolitana. Anche in Via A. Grandi, a Rho città, c’è un parcheggio gratuito dove lasciare l’auto per poi proseguire con i mezzi pubblici locali.

Per chi, infine, non bada a spese e preferisce un parcheggio custodito e a pagamento non ha che l’imbarazzo della scelta tra gli oltre 10 mila posti auto a disposizione dei visitatori presenti intorno all’area circoscritta della Fiera di Milano. Vi sono parcheggi all’aperto contrassegnati dall’insegna da P1 a P5 e due autosilo multipiano contrassegnati come PM1 e PM2 presso la Porta Ovest. La tariffa media per 4 ore è di 12 €, da 4 a 24 ore il costo è di 16,50 €. Chi possiede il Telepass può accedere ai posti riservati Telepass.

Parcheggio gratis Milano Eataly

Il grande store dell’alimentazione made in Italy ha una filiale a Milano in  piazza XXV Aprile, 10, in una zona centrale, particolarmente trafficata e con poche possibilità di parcheggiare gratuitamente. I archeggi a pagamento prossimi a Eataly sono almeno due: in via Tocqueville e il multipiano di Piazza XXV Aprile. Ma non molto distante si trova la stazione Garibaldi, dove, invece, è possibile parcheggiare gratuitamente.

PER APPROFONDIRE >> Eataly Milano dove parcheggiare

Hotel Milano parcheggio gratis

Milano è una città di business e di turismo, che si resti un giorno o più, che si arrivi in treno o auto, quello che conta è trovare un Hotel adatto alle proprie esigenze. Per chi si sposta spesso in macchina, uno degli aspetti più graditi è quello di trovare un hotel con parcheggio incluso, soprattutto in città come Milano. Gli hotel a Milano con parcheggio gratis sono vari, uno tra i più apprezzati sia per la sua posizione centrale che per i servizi offerti è l’Hotel Canada (3 stelle) di Via Santa Sofia, 16, sito a equa distanza dal centro di Milano e dal centro fieristico, dotato di parcheggio interno per i clienti. Ecco gli altri hotel a Milano con parcheggio:

Zona San Siro

Hotel San Siro Fiera . Via Novara, 371 – 20153 Milano;

Hotel Giardino – Via dei Missaglia, 14 – 20142 Milano.

Zona Gratosoglio

Hotel I Maggio – Via Perugia, 1 – 20060 Trezzano Rosa (Milano)

Ascot Hotel – Strada Statale dei Giovi, 12 – 20082 Binasco (Mi)

Hotel Comtur –  Via Europa, 11  – 20082 Binasco (Mi)

Nuovo Hotel Novare Fiera – Via Santa Maria, 6 – 20010 Bareggio (Mi)

Hotel Poli – Nia Nievo – 20028 San Vittore Olona (Mi)

Antares Hotel Rubens – Via Pietro Paolo Rubens, 21 – 20146 Milano

Zona Magenta

AS Hotel Cambiago –  Viale delle Industrie – 20060 Cambiago (Milano)

Hotel Concorde –  Via Mazzini, 22 – 20063 Cernusco sul Naviglio (Milano)

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement
7 Commenti

7 Comments

  1. Pingback: Tutte le piscine coperte di Milano - Milano Life

  2. Pingback: Mercatino di Natale in piazza Duomo - Milano Life

  3. Pingback: Dove parcheggiare per andare in Via Savona - Milano Life

  4. Pingback: Parcheggi vicini alle Colonne di San Lorenzo - Milano Life

  5. Pingback: I 10 migliori wok a Milano - Milano Life

  6. Pingback: I migliori centri commerciali a Milano - Milano Life

  7. Pingback: Orari di apertura parcheggio Famagosta Milano - Milano Life

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni utili

Trading online: investire sul mercato azionario

Pubblicato

il

Da quando i mercati finanziari sono diventati accessibili a tutti grazie al trading online, investire il proprio patrimonio in borsa è diventata una delle attività preferita da molti, perché potenzialmente molto redditizia.

Se, in passato, gli investimenti erano possibili solo per utenti esperti in ambito finanziario e con un importante reddito a disposizione, oggi chiunque può dedicarsi agli investimenti e, soprattutto, in qualsiasi asset.

In quest’ottica, sono ancora molti gli utenti che scelgono di investire in azioni, in quanto questo mercato è diventato finalmente accessibile anche agli utenti meno facoltosi, se adoperato tramite il trading online.

Trading online: aggiornamenti in tempo reale

L’innovazione in campo tecnologico ha fatto del trading un’attività molto attraente perché anche chi ne capisce poco di mercati, numeri e grafici, può scegliere di investire e provare ad aumentare il proprio patrimonio.

Il web, in questo senso, fornisce continuo supporto ai traders meno esperti, elaborando consigli e suggerimenti di investimento.

In merito al mercato azionario, ad esempio, alcuni traders esperti lanciano previsioni sull’andamento dei mercati e consigliano su quali azioni investire in un determinato periodo.

Previsioni di Borsa ha appena elaborato un piano di studi per il quale, secondo le loro previsioni, le azioni di Mondadori, Telecom Italia e Unicredit esploderanno al rialzo entro i prossimi tre mesi, quindi potrebbe essere un’ottima mossa investire su questi titoli prima di Natale.

Investire in azioni conviene?

Comprare o vendere azioni rimane comunque una delle attività più impegnative tra tutte quelle possibili per gli investimenti in borsa.

Acquistare delle azioni, infatti, significa letteralmente detenere una parte delle quote azionarie di una determinata società, quindi l’impegno non sarà indifferente, soprattutto a livello economico.

Inoltre, gli scambi avvengono solo tra traders o tra traders e società. Per queste operazioni è necessario avvalersi del supporto di una banca o intermediario e i costi di commissione difficilmente scendono sotto il 4%.

Infine, il patrimonio da investire solitamente non è esiguo, quindi si presuppone che chi si dedica a questa attività abbia una buona disponibilità economica di base.

Discorso diverso, invece, se si sceglie di investire in azioni con i Contratti per Differenza (CFD).

Questa modalità di investimento consente a chiunque di fare trading su azioni perché concretamente non è necessario possedere il titolo, ma si negozia sul valore del titolo quotato in borsa.

Le operazioni avvengono tra trader e broker e quest’ultimo, spesso, non impone costi di commissione. Inoltre, è possibile investire anche solo pochi euro alla volta.

In altre parole, il guadagno è dato dalla scelta dell’andamento dell’azione sul mercato.

Con i CFD, infatti, è possibile guadagnare anche se il titolo è in ribasso, l’importante è aver puntato su quell’andamento e non su quello opposto.

Trading online: attenzione ai rischi

Sia che si acquistino concretamente le azioni, sia che si scelga di investire con CFD, questa tipologia di investimento sembra essere quella più rischiosa, se si prendono in analisi tutti gli asset sui quali si può investire con il trading online.

È vero che più il rischio è alto, più c’è la probabilità di ottenere guadagni importanti, ma allo stesso modo è possibile perdere tutto e vedere azzerato il proprio patrimonio in un colpo solo.

È fondamentale, quindi, approcciarsi al trading nel modo giusto ed adottare il mindset appropriato prima di buttarsi a capofitto in operazioni che possono sembrare ghiotte ma al tempo stesso molto rischiose.

D’altronde, è bene non sottovalutare l’importanza della formazione prima di iniziare ad operare ed il web viene in soccorso degli utenti in questo senso.

Online esistono diverse guide che se studiate permettono ai traders di migliorare le proprie performance. Uno dei siti più preparati in tal senso è Investingoal.it, sito che ha preparato utili guide di opinioni relative anche a broker. Per approfondimenti si può consultare la seguente pagina: Plus500 opinioni.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Informazioni utili

Don Papa

Pubblicato

il

Il rum è uno dei distillati più graditi anche a chi non si intende molto di questi prodotti, grazie all’aroma molto gradevole e al gusto piuttosto dolce, considerando che la materia prima utilizzata per ottenere questo prodotto è costituita dal succo o dalla melassa di canna da zucchero.

Avere sempre una bottiglia di rum di ottima qualità nell’angolo bar di casa è praticamente indispensabile per chiunque abbia la passione per i distillati, perfetto da gustare la sera dopo cena e da offrire agli ospiti.

Naturalmente, è importante scegliere un prodotto di comprovata qualità e affidabilità: le offerte rum Don Papa disponibili sull’e-shop Sapori dei Sassi, lo store dedicato ai migliori prodotti di enogastronomia, rappresentano l’occasione ideale per provare un eccellente rum invecchiato, ideale anche da offrire in regalo.

Come avviene la produzione del rum

Il rum, in generale, è un distillato alcolico ottenuto dal succo di canna da zucchero o dalla melassa, con un procedimento che prevede dapprima la fermentazione e successivamente la distillazione della materia prima tramite la tradizionale procedura con alambicco.

Il prodotto ottenuto al termine della distillazione è già da considerarsi rum a tutti gli effetti: è a questo punto che inizia il processo di invecchiamento, di solito in botti di quercia o di rovere. L’invecchiamento del rum può proseguire anche per diversi anni, anzi, si può dire che più a lungo si protrae questo periodo e migliore sarà la qualità del distillato ottenuto.

Nel corso dell’invecchiamento, il rum assume un gusto morbido e delicato, impreziosito dagli aromi speziati caratteristici del legno. I principali elementi che differenziano le varietà di rum sono infatti il periodo di invecchiamento e il tipo di legno delle botti in cui il distillato trascorre questo tempo.

Le caratteristiche del rum Don Papa

Il Rum Don Papa, il cui luogo di origine sono le Filippine, è un rum molto invecchiato e di qualità elevata. Per ottenerlo, si utilizzano le canne da zucchero provenienti dalle piantagioni locali, in grado di fornire una melassa particolarmente densa e molto dolce.

Infatti, il territorio delle Filippine è piuttosto favorevole alla coltivazione della canna da zucchero grazie ad un terreno di origine vulcanica, ricco di elementi nutritivi, e ad un microclima ideale per questo tipo di produzione agricola.

La melassa ottenuta dalle migliori canne da zucchero viene fatta fermentare per un certo tempo, e successivamente distillata a media temperatura, utilizzando acqua pura proveniente dalle sorgenti locali. Il distillato così ricavato dovrà invecchiare per sette anni all’interno di botti di quercia usate in precedenza per il Bourbon whisky americano.

É una caratteristica della procedura di invecchiamento del rum quella di utilizzare botti riempite in precedenza con whisky bourbon o sherry. I barili utilizzati per il Rum Don Papa sono costruiti con legno di rovere selezionato dalle foreste americane e leggermente affumicato: questo materiale conferisce al distillato un caratteristico aroma fruttato e dolce, oltre ad un colore leggermente scuro.

Un’altra particolarità di questo rum è il luogo in cui viene collocato nel periodo dell’invecchiamento: si tratta di un avvallamento situato ai piedi del monte Kanlaon, dove il particolare clima umido e caldo favorisce la maturazione del distillato, prima di essere trasferito nelle bottiglie.

Un rum dolce, gradevole e delicato

Il risultato di questo lavoro è un distillato dal gusto morbido, delicato ma al contempo deciso e molto piacevole, in cui si notano elementi aromatici che ricordano il miele, la vaniglia, le spezie, la frutta e le nocciole. La gradazione alcolica del Rum Don Papa è del 40%.

Il Don Papa può essere acquistato direttamente sullo store Sapori dei Sassi e, oltre alla caratteristica bottiglia, si presenta in una bellissima confezione, perfetta da offrire in regalo.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Informazioni utili

Moulinex amplia l’offerta di robot da cucina professionali

Pubblicato

il

Alleati degli amanti dell’arte culinaria e anche di chi ha bisogno di ottimizzare tempi e risorse, i robot da cucina sono un aiuto non da poco: consentono di fare molte cose, riunendo in un unico macchinario le funzioni di più dispostivi, avvicinano i nostri risultati a un livello professionale. Se tutto questo sembra troppo bello per essere vero e si potrebbe credere che la spesa possa essere ingente, non è così: esistono robot compresi in fasce di prezzo accessibili. Dal gelato alla sfoglia, dalla pasta e le sue trafile fino all’impasto per pizza e dolci, dalla passata di pomodoro alla spremuta di arancia passando per la panna montata, guadagnerete in tempo, praticità ed efficienza.

Perché l’innovazione è importante?

Il nostro mondo è in continua evoluzione e tutto ciò che è legato alla tecnologia non è esente da questo principio, anzi, lo incarna pienamente. Anche le macchine per cucinare e preparare cibi seguono inevitabilmente questa tendenza: per essere al passo coi tempi, il settore dei robot da cucina si rinnova e propone cose nuove. È un fattore inevitabile, oggi molti di noi non vogliono rimanere indietro, molti di noi sanno che il progresso ci semplifica la vita e sempre di più e sempre più efficacemente. Star dietro a tutto questo ci agevola e, tendenzialmente, se dobbiamo comprare un prodotto mai utilizzato prima, o cambiare il modello che ci si è rotto, dare un’occhiata alle ultime uscite è senza dubbio una buona idea.

Perché scegliere Moulinex?

Uno dei marchi di riferimento per quanto riguarda la produzione di robot da cucina e altri prodotti all’avanguardia è Moulinex, che si pone come obiettivo quello di soddisfare costantemente le aspettative di efficienza e innovazione dei propri clienti.

Per farsi un’idea della qualità degli articoli proposti dalla nota azienda francese, è sufficiente consultare approfondimenti in rete, proposti da portali esperti in materia. Sul sito di Peccati di Dolcezze, per esempio, è possibile trovare non soltanto una recensione del robot da cucina Moulinex ma anche un elenco dei modelli più richiesti del marchio dai consumatori, così da poter avere un’idea chiara delle caratteristiche del prodotto e delle ultime tendenze del mercato.

In questo modo si può notare come, nei vari modelli, innovazione e praticità vengano conciliati con le esigenze del consumatore. A tutto ciò si aggiungono facilità nell’utilizzo di questi macchinari e un design elegante e gradevole.

Chi ama cucinare può davvero sbizzarrirsi: avete a disposizione diversi accessori che possono alternarsi, dipende da cosa dovete preparare. Degli esempi sono la lama per impastare, il coltello, la frusta o i dischi che potete usare per grattugiare alimenti. La tecnologia che è davvero di aiuto all’uomo è, forse, quella che non si sostituisce alle sue capacità ma quella che le potenzia. I robot Moulinex durano a lungo e non soffocano la vostra creatività, non compromettono o alterano più di tanto i risultati che possono venire dalla vostra fantasia o, almeno, non in maniera eccessiva. Sono più che altro un aiuto per realizzare le fasi più meccaniche della preparazione di cibi. Senza contare che ormai utilizziamo comunque dei dispositivi, pensiamo al frullatore o allo spremiagrumi. A questo punto, allora, conviene avere tutti i nostri accessori tecnologici in una macchina sola, con risparmio di spazio e guadagno in termini estetici.

Le novità Moulinex

Tra le novità proposte dall’azienda nel 2019, troviamo Moulinex Double-Force, che con la sua potenza di 1000 watt è una vera forza nel centrifugare. Oltre a impastare e grattugiare, può tritare persino spezie e ghiaccio. È un prodotto stabile, anche a velocità elevate; è semplice da utilizzare, pure per chi non è molto tecnologico, con un design classico che accontenta un po’ i gusti di tutti. Presenta una capacità di 3 litri e una doppia uscita motore.

Moulinex Masterchef, invece, riesce a lavorare anche i cibi più duri, perché è in grado di raggiungere velocità sostenute. Lo si può lavare in lavastoviglie. Se parliamo di innovazione, poi, non si può non citare il modello Moulinex Companion. Definirlo robot è riduttivo e annovera tra le sue funzioni anche la cottura a vapore, venendo incontro alle esigenze di chi ama mangiar sano e ne comprende l’importanza. Ottimo pure per la preparazione di pane e pizza, presenta un prezzo maggiore rispetto agli altri modelli, ma la sua notevole versatilità ripaga pienamente la spesa.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement In genere, la visualizzazione degli annunci sulla pagina richiede pochi minuti. Tuttavia, in alcuni casi potrebbe essere necessaria un'ora. Per ulteriori dettagli, consulta la nostra guida all'implementazione del codice.

Popolari