Le nuove tariffe ATM saranno applicate da marzo 2019

Condividi su Facebook

Le nuove tariffe ATM saranno applicate da marzo 2019. Ecco arrivare la conferma. Giovedì sera l’assessore alla Mobilità, Marco Granelli ha annunciato i numerosi cambiamenti. Il piano tariffario del trasporto pubblico della città è stato ormai delineato in tutti i dettagli. Le nuove tariffe saranno attive da marzo 2019. Aumenteranno i  singoli biglietti, che arriveranno ai 2 euro, e gli abbonamenti mensili. Aumenteranno dunque ma non quelli degli studenti. Invariati anche gli abbonamenti annuali, che saranno pagabili in comode rate. Viaggeranno gratis sui mezzi pubblici tutti i bambini fino ai 14 anni, e non più 10.

L’obbiettivo delle nuove tariffe

Lo scopo di questi rincari è incentivare l’uso degli abbonamenti. Spingere i cittadini a spendere per un abbonamento annuale e utilizzare la rete di trasporti in modo continuativo. Saranno anche uniformati i tariffari del trasporto pubblico di Milano e quelli della provincia di Monza e Brianza.

Questi gli esempi pratici che ha fornito Marco Granelli per esplicare meglio il concetto. “Chi oggi acquista un abbonamento al quartiere Comasina di Milano paga 330 €, se invece abita un km più a nord a Cormano o a Novate, quell’abbonamento oggi lo paga 498 €, 168 € in più, il 50% in più, domani lo pagherà solo 440€, 58€ in meno. Chi invece abita a Paderno Dugnano o a Cernusco SN, l’abbonamento oggi lo paga 685€, domani 528€, -30%, un risparmio di 157€. Con il nuovo sistema, le stazioni della metropolitana M1 Rho Fiera, M1 Sesto FS, M2 Cologno nord, M2 Vimodrone, M2 Assago, e anche il nuovo capolinea del 15 a Rozzano si potranno raggiungere con il biglietto a 2€ e con l’abbonamento annuale a 440€ anziché 498”

Il Sitam è un modello iniquo e antistorico», ha dichiarato l’assessore ai Trasporti di Palazzo Marino Marco Granelli: «Noi vogliamo guardare a Londra e a Monaco di Baviera, con un sistema di tariffe a fasce legate alla distanza dal centro”. Un’unica tessera su cui caricare gli abbonamenti valida su tutti i mezzi lombardi è il primo passo per avvicinarsi a quel sistema.

I dettagli di tutti i cambiamenti nelle tariffazioni di biglietti ed abbonamenti

Biglietti

Urbani singoli 2 euro
Singoli fino alla prima fascia dell’hinterland e a Cinisello Balsamo 2 euro;
Giornaliero 7 euro
Settimanale: 17 euro
Carnet da 10 viaggi 18 euro

Abbonamenti Mensili

Mensile 39 euro
Per giovani sotto i 26 anni 22 euro
Per anziani: per gli uomini con più di 65 anni e le donne con più di 60 e ISEE tra i 16mila e i 28mila euro annui 22 euro. Da marzo del 2019 basterà essere pensionati per ottenerlo, senza requisiti di età
Mensile off-peak per anziani: l’abbonamento valido sempre tranne che nelle ore di punta 16 euro, ma sui mezzi di superficie varrà anche al mattino presto

Abbonamenti Annuali

Intero 330 euro Sarà possibile rateizzare il pagamento, spendendo ogni mese 27,5 euro, 11,5 euro in meno rispetto ai nuovi abbonamenti mensili
Per giovani sotto 26 anni  200 euro
Per anziani: continuerà a costare 200 euro. Da marzo del 2019 basterà essere pensionati per ottenerlo, senza requisiti di età
Annuale off-peak per anziani: l’abbonamento valido sempre tranne che nelle ore di punta 170 euro, ma sui mezzi di superficie varrà anche al mattino presto come quello mensile
Annuale per disoccupati e ISEE fino a 6mila euro sempre 50 euro

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.