Cari amici meneghini e non, siamo arrivati a Luglio, il mese che precede le vacanze!

Manca davvero poco alla partenza e, per ingannare l’attesa, ci siamo prodigati di illustrare le mostre assolutamente imperdibili a cui bisogna per forza fare un salto.

Prendete quindi carta e penna e… buona lettura!

La Street Art di OSGEMEOS all’ Hangar Bicocca

Street art di OSGEMEOS al Pirelli Hangar Bicocca

Dal 15 Aprile 2016 fino ad Aprile 2017, il Pirelli Hagar Biccocca di Via Chiese 2 ospiterà, sulla superficie esterna, un murales grande 1000 mq.

Tale opera, realizzata dai writer brasialiani OSGEMEOS, rappresenta un vagone di un treno arricchito, nei colori e nei dettagli, di alcune caratteristiche tipiche della cultura carioca.

Date e Luogo 

Dal 15 Aprile 2016 al 30 Aprile 2017 dal Giovedì alla Domenica dalle 10.00 alle 22.00.

Il murales è ospitato al Pirelli Hangar Bicocca di Via Privata Chiese 2 e l’ingresso è gratuito.

Tutte le mostre alla XXI Triennale di Milano

Copy-of-MOSTRE-1-768x402

Sono tante e tutte diverse e sono ospitate sia nel Palazzo della Triennale di Milano che in alcuni luoghi simbolo della nostra città.

Erano quasi vent’anni che Milano non ospitava la Triennale, perciò è proprio il caso di fare un salto in alcune delle più di 100 mostre sparse nell’hinterland fino a Settembre 2016.

Date e Luogo

Le Mostre della XXI Triennale si svolgono in diversi spazi espositivi e musei sparsi per tutto l’hinterland milanese. L’accesso è, solitamente, possibile 7 giorni su 7 dalle 9.00 del mattino alle 20.00 della sera e il ticket intero d’ingresso è di 15 €.

Umberto Boccioni. Genio e memoria

Boccioni2

In In occasione dei 100 anni dalla morte di Umberto Boccioni, Milano rende omaggio a uno dei massimi esponenti del Futurismo e dell’Avanguardia italiana. Otre 280 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti – provenienti da collezioni private e istituzioni museali  – saranno esposte a Palazzo Reale, insieme ad un’eccezionale selezione di 60 disegni di Boccioni solitamente conservati all’interno del Castello Sforzesco.

Date e Luogo

A Palazzo Reale, in Piazza del Duomo 12, fino al 10 luglio 2016 si potrà visitare la mostra dedicata a Umberto Boccioni al costo di 13 euro. Il biglietto comprende anche l’ingresso alla mostra ‘2050 e un’entrata gratuita al Museo del Novecento. Ridotto: 11 euro per studenti, gruppi, overs 65, disabili e convenzioni; ridotto scuole: 6 euro (anche per gruppi organizzati FAI e Touring Club); Speciale Famiglia: 11 euro adulto, 7 euro ragazzi.

Gli orari sono i seguenti:

  • Lunedì => 14.30 – 19.30
  • Martedì, Mercoledì, Venerdì, Domenica => 9.30- 19.30
  • Giovedì e Sabato => 9.30 – 22.30

Traces

Traces Mostra

L’Indonesiano Farhank Siki, street artist di professione, ha deciso di rivisitare capolavori dell’arte antica e contemporanea con la tecnica della pittura da strada. I capolavori di grandi maestri come Michelangelo, Leonardo da Vinci e Warhol sono stati abilmente rimaneggiati nei dipinti esposti in questa mostra assolutamente imperdibile!

Date e Luogo

La mostra durerà dal 3 Marzo al 30 Settembre 2016 e sarà ospitata nella sede di Banca Generali Private Banking di Piazza Sant’Alessandro 4. 
Per info e prenotazioni, scrivere una mail a receptionprivatemi@bancagenerali.it

Joan Mirò, La forza della materia

Joan Mirò

Il Mudec ospiterà una mostra dedicata a uno degli artisti spagnoli più famosi e apprezzati del’900: Joan Mirò. Le opere esposte saranno un centinaio e sono tutte datate tra 1931 e 1981.
Il tema che farà da fil rouge all’intera mostra è lo studio della materia, disciplina tanto cara a questo immortale artista.

Data e Luogo

La mostra aprirà i battenti il 25 Marzo 2016 e durerà fino all’11 Settembre 2016 e sarà ospitata nel Mudec di Via Tortona 56. 
Per info, contattare il numero 0254917 o visitare il sito ufficiale.

Mosè Bianchi. La Milano Scomparsa

images-vernice-fresca-201603151801-2895-f998x620

È tutta incentrata sulla nostra Milano vista dagli occhi del pittore monzese Mosè Bianchi la mostra che, fino al 26 Giugno 2016, sarà ospitata presso la Galleria Gammanzoni.

In particolare, tale mostra è dedicata al ciclo di dipinti realizzato tra il 1865 e il 1895, e comprende 30 opere facenti parti di una collezione privata, alcune delle quali sono esposte per la prima volta al pubblico.

Date e Luogo

La mostra rimarrà aperta fino al 26 Giugno 2016 alla Galleria Gammanzoni di Via Alessandro Manzoni 45. 

Il biglietto intero costa 9 € mentre quello ridotto ne costa 5.

L’apertura al pubblico è prevista da Martedì a Domenica dalle 10.00  alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

La Bellezza Ritrovata

bellezza

140 capolavori restaurati sono quelli esposti alle Galleria Scala di Milano, nella suggestiva mostra realizzata con il patrocinio di Intesa San Paolo.

L’esposizione conta numerosi dipinti, sculture e mosaici che coprono diversi periodi storici, dall’Antico Egitto all’Epoca Romana, dagli splendori Barocchi al Novecento.

Tra le opere più celebri troviamo quadri di Rubens, Perugino e Lotto, tre dei più celebri e grandi pittori mondiali.

Date e luogo

La mostra resterà alle Gallerie d’Italia di Piazza della Scala 6 fino al 17 Luglio 2016.

L’ingresso costa 9 € e l’esposizione è aperta nei seguenti giorni e orari:

  • Martedì – Domenica => 9.30 – 19.30
  • Giovedì => 9.30 – 22.30
  • Chiuso il Lunedì

Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone

ejiri-in-the-suruga-province.jpg!Large

La cultura raffinata e soave del Giappone, con la sua millenaria storia, è raccontata in un’esposizione che presenta al grande pubblico la produzione dei tre artisti giapponesi più famosi e che meglio ne incarnarono nella loro produzione l’essenza di una nazione lontana e seducente.

Date e Luogo 

La Mostra sarà ospitata al Palazzo Reale di Piazza Duomo fino al Gennaio 2017. 

Il ticket d’ingresso costa 12 € (10 € il ridotto) ed è possibile recarsi alla Mostra nei seguenti giorni e orari:

  • Lunedì => 14.30 – 19.30
  • Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica => 9.30 – 19-30
  • Giovedì e Sabato => 9.30 – 22.30

Archivio Storico Veneranda Fabbrica del Duomo

b2fc0b2f-36f3-4f5f-b966-6b7873b1f50f_large

Riapre al pubblico il leggendario archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, luogo in cui sono conservati oltre mezzo milione di documenti depositati in oltre tre secoli.

Dal 1387 è infatti registrato qui ogni evento riguardante la Cattedrale Milanese, simbolo incontrastato della nostra stupenda città.

Il prezioso patrimonio conta documenti, registri, mandati, disegni, fotografie, una sezione musicale e una biblioteca con oltre 9.000 volumi.

L’archivio segue inoltre le fasi di costruzione del Duomo – dall’estrazione del marmo alla gestione dei beni immobili e dalla contabilità alla forniture di materie prime.

La sezione dei disegni conserva invece circa 1.300 fogli tra i quali si annoverano le proposte di Vanvitelli, Pollak e Soave e i bozzetti per vetrate, porte e statue.

La sezione musicale si articola in 3 raccolte: i <<Libroni Musicali>> con i <<Codici Gaffuriani>> del 1490; la <<Musica dei Maestri di Cappella>> con partiture autografe e manoscritte; le produzioni di altri autori.

Infine l’archivio fotografico comprende circa 40.000 fototipi, realizzati dalla seconda metà dell’800 in poi.

Date e Luogo

L’archivio è ospitato alla Veneranda Fabbrica del Duomo di Piazza Duomo n°2. 

L’ingresso è libero previa prenotazione mail all’indirizzo archivio@duomomilan.it e si può entrare dal Martedì al Venerdì dalle 9.30 alle 17.30.

Kerstin Bratsch

Swiss4

Il lavoro di Kerstin Bratsch, artista tedesco del 1979, ruota intorno a pittura, design e performance.

A Milano porta le opere facenti parte del suo nuovo ciclo di lavori dove ha impiegato diversi linguaggi e tecniche pittoriche insieme al vetro.

<<Marblings>> è il nome della nuova opera di grandi dimensioni realizzata su carta con una particolare tecnica che dà al colore effetti marmorizzati quando questa è colpita dalla luce artificiale dei neon.

Date e Luogo 

La mostra sarà aperta dal 31 Maggio al 29 Luglio 2016 alla Galleria Gio Marconi di Via Tadino 20.

Gli orari di apertura vanno dal Lunedì al Venerdì dalle 11.00 alle 19.00 e l’ingresso è libero.

Mostra di Escher

3_giorno-e-notte-670x435

Maurits Cornelis Escher, visionario e istrionico artista olandese, ha trascorso la sua intera vita ad esplorare l’impossibile e le possibilità geometriche dell’arte, usando sapientemente prospettive infinite, visioni poliedriche e costruzioni irrazionali.

La mostra a lui dedicata si sofferma sulle varie fasi della sua produzione, andando ad indagare gli aspetti impossibili delle sue bizzarre opere ispirate alle architetture moresche e italiane, alla scienza e alla matematica e alle Avanguardie storiche dell’Europa dei suoi anni.

Più di 200 opere dell’artista saranno esposte al pubblico, in una mostra davvero complessa da capire ma allo stesso tempo divertente e intrigante, proprio come Escher.

Data e Luogo 

La mostra su Escher è ospitata a Palazzo Reale fino al 22 Gennaio 2017. Gli orari di apertura al pubblico sono i seguenti:

  • Lunedì => 14.30 – 19.30
  • Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica => 9.30 – 19.30
  • Giovedì e Sabato => 9.30 – 22.30

Il ticket d’ingresso costa 17 €. 

Sei stanze, una Storia ottocentesca

images-vernice-fresca-201606021635-3068-f998x613

La Galleria d’Arte Moderna di Milano (GAM) propone, per la prima volta, un’esposizione dedicata a 62 opere appartenenti alla sua collezione privata e, solitamente, archiviate nei depositi.

Tali opere vogliono raccontare la storia della pittura italiana dell’Ottocento attraverso i quadri dei pittori più celebri del periodo da Francesco Hayez ai Fratelli Domenico e Girolamo Induno, da Mosè Bianchi a Gaetano Previati.

La mostra si articola in sei stanze e altrettante sezioni. Le prime quattro stanze sono dedicate ai principali generi della pittura dell’Ottocento: il ritratto, il paesaggio, la pittura di genere e la natura morta. Le ultime due sono invece dedicate a Realismo e Simbolismo.

Date e Luogo 

La mostra sarà ospitata alla Galleria d’Arte Moderna di Via Palestro 16 fino al 4 Settembre 2016. 

Gli orari di apertura vanno dal Martedì alla Domenica dalle 9.30 alle 19.30. 

Il ticket d’ingresso costa 15 €. 

Mostra Emilio Isgrò

072-1024x682

La mostra milanese dedicata all’artista Emilio Isgrò illustra bene i ragionamenti creativi e i giochi semantici creati tra mondo della parola, dell’arte e della comunicazione e tra i confini geografici e i limiti simbolici che tra di essi intercorrono.

La sua firma d’autore più celebre è la cancellazione di poesie, manoscritti o dipinti che si colloca nella sua personale indagine circa il dibattito sull’ut pictura poesis, punto d’inizio per interrogare sé stesso e il visitatore circa il rapporto e i limiti esistenti tra diverse forme d’arte.

Date e Luogo 

La mostra è ospitata al Palazzo Reale di Piazza Duomo fino al 25 Settembre 2016; gli orari di apertura sono i seguenti:

  • Lunedì => 14.30 – 19.30
  • Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica => 9.30 – 19.30
  • Giovedì e Sabato => 9.30 – 22.30

L’ingresso è gratuito.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

5 Trackbacks / Pingbacks

  1. Cosa fare questa settimana a Milano - Milano Life
  2. Cosa fare a Milano questo weekend - Milano Life
  3. Cosa fare questa settimana a Milano - Milano Life
  4. Cosa fare a Milano il ponte del 2 Giugno - Milano Life
  5. Primo compleanno UniCredit Pavilion: arriva la Mostra One Pixel - Milano Life

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.