É il mese più corto dell’anno, febbraio, ma è anche un mese pieno di proposte culturali per grandi e per piccini. In questo articolo troverete 11 appuntamenti imperdibili del febbraio milanese, tra mostre e teatri. Retrospettive fotografiche, installazioni, laboratori culturali per i più piccini, spettacoli di ogni genere animano febbraio. E diventano occasione per un pomeriggio con la famiglia, per una sera con gli amici, per uscire a divertirsi, e ad emozionarsi. (Photo by Valentino Albini).

Mostre Febbraio Milano

Sono tantissimi gli appuntamenti culturali che Milano offre nel mese di febbraio. In questo articolo abbiamo raccolto per voi 6 tra le mostre più interessanti: dagli omaggi a fotografi iconici fino all’omaggio che il Mudec fa alla Barbie, dagli appuntamenti per i più piccoli e l’esperimento appena iniziato da La Statale Arte, fino all’emozionate installazione alla Fabbrica del Vapore.

Durk, la scultura a cielo aperto

Quando: Fino al 19 marzo 2016
Orari: Lunedì-venerdì 9-20 / sabato 9-18
Dove: Cortile della Ca’ Granda, Università degli Studi di Milano,  via Festa del Perdono 7
Biglietto: Ingresso gratuito

01-Tasnerku1-Mikayel-Ohanjanyan photo ValentinoAlbini.jpg

Quello di La Statale Arte è un progetto ambizioso: trasformare il Cortile della Ca’ Granda in un museo a cielo aperto, ospitando personali di artisti italiani e stranieri. A dare il via all’iniziativa, e a questo spazio d’arte e di condivisione, è Mikayel Ohanjanyan, artista armeno che vive e lavora a Firenze e che realizza suggestive sculture con materiali tipici di canyon e falesie, come il tufo e il basalto. Fino al 19 marzo si potrà ammirare Tasnerku + 1, 12 elementi + 1, riproposizione ampliata dell’opera realizzata per il Padiglione Armeno alla Biennale di Venezia, e Dur (porta), creata per l’occasione. Visitate guidate e gratuite il 20/02, il 5/03 e il 19/03 alle 11.00; il 26/02 e l’11/03 alle 17.30. (Photo by Valentino Albini).

Heinz Hajek-Halke, la scultura a cielo aperto

Quando: Fino al 3 aprile 2016
Orari: Tutti i giorni 10.30 – 19.30 / mercoledì e giovedì 10.30 – 21
Dove: Galleria Carla Sozzani, Corso Como 10
Biglietto: Ingresso gratuito

Screenshot 2016-02-11 13.27.35

Per la prima volta in Italia, una personale di Heinz Hajek-Halke. La Galleria Carla Sozzani, in collaborazione con l’Archiv der Akademie der Künste di Berlino e con Eric Franck Fine Art di Londra, espone fino al prossimo 3 aprile una selezione delle più straordinarie fotografie vintage di quello che è considerato un pioniere della fotografia tedesca del XX secolo. Immagini stampate tra gli anni Trenta e gli anni Settanta, ricche di manipolazioni di forme, luci e movimenti.

 

Klaus Munch. Gocce di spazi paralleli

Quando: 17 febbraio – 23 marzo 2016
Orari: Martedì – domenica 15-20
Dove: La Fabbrica del Vapore, Edificio Messina 2, via Procaccini 4
Biglietto: Ingresso gratuito

Klaus Münch Gocce di spazi paralleli 2016

A cura di Pietro Bellasi e Bruno Corà, e con il contributo scientifico di Aldo Iori, “Gocce di spazi paralleli” è una suggestiva installazione, composta da oltre 50 sculture policrome semisferiche in plexiglass; il loro interno è serigrafato con immagini di cellule minerali, vegetali e animali ricavate al microscopio. É come se quelle semisfere fossero incinte, come se contenessero l’origine della vita. Come se fossero sul punto di scoppiare. C’è tempo fino al 23 marzo per ammirare le opere del tedesco Klaus Münch.

 

Herb Ritts, da Hollywood a Milano

Quando: 20 febbraio – 5 giugno 2016
Orari: Lunedì chiuso / martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 20.30 / giovedì e sabato 9.30 – 22.30
Dove: Palazzo della Ragione, Piazza dei Mercanti
Biglietto: 12 euro
Riduzioni: 1o euro per gruppi di oltre 15 persone, over 65, minori dai 6 ai 26 anni, soci Touring Club, aderenti a “Lunedì Musei”, militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, possessori AMAMI Card, soci FAI, titolari Card Musei Lombardia, Carta Civita, Giunti Card, Amici di Forma; 6 euro gruppi di studenti e scolaresche, gruppi organizzati da Touring Club o FAI, altre categorie convenzionate, dipendenti comunali con badge, giornalisti iscritti all’Albo con tesserino

Screenshot 2016-02-11 15.04.28

Herb Ritts inizia la sua carriera di fotografo negli anni Settanta, e viene presto considerato il miglior fotografo in campo artistico e commerciale. Realizza ritratti per Vogue, Vanity Fair, Interview, Rolling Stones, Ritts, e campagne pubblicitarie per marchi del calibro di Calvin Klein, Chanel, Armani e Versace. Impegnato nella lotta all’AIDS, muore nel 2002. Le sue fotografie sono esposte fino al 5 giugno al Palazzo della Regione, in quella che è la prima grande retrospettiva di Herb Ritts a Milano.

 

BARBIE – The Icon, una mostra per piccole e grandi donne

Quando: Fino al 13 marzo 2016
Orari: Lunedì 14.30 – 19.30 / martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30 / giovedì e sabato 9.30 – 22.30
Dove: MUDEC – Museo delle Culture, via Tortona 56
Biglietto: 1o euro
Riduzioni: 8 euro ridotto, 6 euro ridotto Speciale; 8 euro gruppi adulti, 6 euro gruppi scuole, 3 euro gruppi infanzia (3-6 anni)

Screenshot 2016-02-11 15.20.47

É un’icona globale, la Barbie. Nei suoi oltre cinquant’anni di vita è stata capace di abbattere barriere linguistiche, culturali, sociali e antropologiche. Massimiliano Cappella cura una mostra a lei dedicata, prodotta da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE e promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE in collaborazione con Mattel. Si potranno ammirare le trasformazioni estetiche e culturali che la Barbie ha negli anni attraversato, a partire dai 7 pezzi iconici dal 1959 ad oggi.

 

Vietato non toccare, riservato ai bambini

Quando: Fino al 15 settembre 2016
Orari: Ingressi a orari fissi: dal lunedì al venerdì alle 17 / sabato, domenica e festivi 10 – 11.30 – 14 – 15.45 – 17.30
Dove: MUBA, via Besana 12
Biglietto: 8 euro bambino + 6 euro adulto
Riduzioni: 25 euro per famiglie di 4 persone (6 euro per ogni persona aggiuntiva), 6 euro per gruppi di oltre 15 persone

12657923_10153600955912670_2420124875650787520_o

 

Non una mostra, ma un vero e proprio laboratorio per 3 fasce d’età: una mostra-gioco interattiva per bimbi dai 2 ai 6 anni, alla scoperta delle opere di Bruno Munari; laboratori dai 5 ai 13 anni a cura dell’Associazione Bruno Munari; proposte formative dedicate agli adulti. Toccare, manipolare, comporre, scomporre e manipolare sono qui gli imperativi, perché “Un bambino creativo è un bambino felice“.

 

Teatri Febbraio Milano

Nelle sere d’inverno, una serata a teatro è un’ottima scelta. Noi abbiamo raccolto per voi le proposte di cinque teatri milanesi, con calendari tutti diversi e spettacoli per ogni gusto. Dalle storie vere alle commedie, passando per le dark comedy, i teatri milanesi, a febbraio, propongono pièce per adulti, per famiglie e per ragazzi. Per divertirsi, per emozionarsi, per riflettere.

 

7 minuti, a teatro con Ottavia Piccolo

Quando: Dal 23 al 28 febbraio 2016
Orari: 19.30 o 20.30 a seconda del giorno di programmazione
Dove: Piccolo Teatro Stehler,  Largo Greppi 1
Biglietto: 33 euro Platea, 26 euro Balconata
Riduzioni: 21 euro Platea, 18 euro Balconata (card Gio/Anz)

thumb_5559981a3f3092ff348b46a6_default_xxlarge

É ispirato a una storia vera accaduta in Francia, 7 minuti. Uno spettacolo di Stefano Massini e Alessandro Gassmann in cui 11 donne, guidate da Ottavia Piccolo, in balia della paura di perdere il lavoro sono costrette a uno sforzo eroico per non cedere alla legge della necessità, che la loro fabbrica tenta di usare come strumento di ricatto. Uno spettacolo quanto mai attuale, che parla di lavoro, di donne, di diritti.

 

L’amica degli uomini importanti (Vinzenz), un’interessante prima nazionale

Quando: Dal 16 febbraio al 6 marzo 2016
Orari: martedì – sabato 20.30 / domenica 16.00
Dove: Manifatture Teatrali Milanesi,  corso Magenta 24
Biglietto: 23.40 euro
Riduzioni: 17.16 euro under 30 e convenzionati; 13 euro over 65, under 18 e scuole teatro

Screenshot 2016-02-11 16.25.27

É una donna bella, vanitosa e capricciosa, Alma. É viziata dagli uomini, e ha un marito che fa il critico d’arte. Ha poi un amante, ricco e geloso, che arriva a minacciarla con una pistola a salve. E un amico di infanzia, Vinzenz, col pallino per la matematica e la voglia di diventare ricchissimo sbancando i casino. La storia inizia a farsi davvero intricata quando il marito di Alma assume Vinzenz per pedinare la moglie. Da lì è tutto un susseguirsi di finti suicidi e omicidi, piani per fondare società, divorzi, proposte di matrimonio, cambi di identità e piani per salvare il mondo da se stesso.

 

Matti da slegare, uno spettacolo d’amore e arte

Quando: Dal 24 febbraio al 13 marzo 2016
Orari: Mercoledì, giovedì e sabato 20.30 / venerdì 19.30 / domenica 16.00
Dove: Teatro Carcano,  corso di Porta Romana 63
Biglietto: 25 euro Balconata, 34 euro Platea
Riduzioni: Convenzione con il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Matti-da-Slegare-04-495x400

Con la regia di Gioele DIX, e con Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti come protagonisti, Matti da slegare racconta la storia di due uomini divenuti amici inseparabili all’interno di una struttura psichiatrica protetta.Una volta usciti, vengono mandati a vivere da soli in un appartamento del centro città, con l’obiettivo di sapersi reinserire nella società civile e di saper badare a se stessi. E così, i due cercheranno di liberarsi di vecchi fantasmi e delle loro infelicità trovando una via d’uscita nella poesia, l’uno, e nel suo buon cuore, l’altro.

 

Harper Regan, due giorni nella vita di una donna

Quando: Fino al 6 marzo 2016
Orari: Martedì – sabato 20.30 / domenica 16.30
Dove: Elfo Puccini,  corso Buenos Aires 33
Biglietto: 30 euro
Riduzioni: 20 euro posto unico il martedì, 16 euro over 65 e under 25, 11.50 euro 6 – 10 anni, 12 euro scuole

elena

Simon Stephens è un autore di testi di successo, recitati in teatri di Stati Uniti, Germania, Canada e Inghilterra. Oggi, il teatro Elfo Puccini, insieme a Elio De Capitani, decide di farlo conoscere in Italia. Harper Regan è una storia coinvolgente e spiazzante, che prende il nome della sua protagonista. Una donna di 41 anni, che abbandona lavoro, marito e figlia per andare a trovare il padre morente. Il viaggio diventerà un percorso di presa di coscienza, in cui verranno a galla nodi irrisolti e difficoltà.

 

Un altro Amleto, una dark comedy in scena

Quando: Dal 19 al 28 febbraio 2016
Orari: Martedì – venerdì 20.30 / sabato 19.30 / domenica 16.00
Dove: Teatro dell’Arte,  via Emilio Alemagna 6
Biglietto: 15 euro
Riduzioni: 10 euro

4x3_animanera

 

Vive in Brianza, Amleto, ed è l’unico erede di una ricca famiglia di industriali. Ha tutto, una bella casa, una fidanzata innamorata, solo non è felice: vorrebbe vendicarsi della madre e dello zio, uniti in matrimonio dopo la morte di suo padre. Il suo omicida, però, si scontra con l’affetto e la resa incondizionata della madre e dello zio, dando vita a una convivenza fra l’odio e la tenerezza. Solitudine, emarginazione e perdita di identità emergono in un’inedita dark comedy.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.