Milano, il monologo di Crozza a San Remo

| |

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)
Loading...
Advertisements

Maurizio Crozza questa volta in collegamento da Milano, ha fatto il monologo per San Remo. Ha indossato la parrucca e i dentoni con cui imita il premier e ha affermato: “Caro Carlo non personalizzare molto il Festival, potresti fare la mia stessa fine. Potresti essere sostituito da Amadeus dopo aver curato nei minimi dettagli il Festival. È quello che mi è successo dopo il referendum con Gentiloni. Lui è l’Amadeus della politica”.

Advertisements

Poi Crozza sposta il mirino e parla di Salvini riaprendo la polemica sul cachet di Carlo Conti: “Hanno ragione a voler dare lo stipendio tuo ai terremotati. Io darei anche lo stipendio di Salvini ai terremotati. Con tutto quello che ha guadagnato a Bruxelles poteva rifare l’Abruzzo in marmo di carrara. Tu che volevi tenertelo per te hai dovuto dire di aver fatto beneficenza. È come la puzzetta in ascensore, si fa e non si dice. Io sono di Genova, col cavolo che lavoro gratis”.

Ma non finisce qui, Crozza ne ha anche per la Raggi: “Sai Carlo – afferma- mio sono permesso di intestare una polizza a te e a Maria, un gesto per voi due”. Infine arriva l’affondo contro il sindaco: “Portiamo la capitale amministrativa a Torino e facciamo quella giudiziaria a Roma e quella legislativa a Milano”. Poi continua con la sindaca di Roma: “Virginia Raggi mi piace da morire. Con quel suo sorriso un po’ ingenuo, un po’ smarrita, a tratti assente, con quel suo sguardo vacuo. Che descritta così sembra scema, invece no, è sindaco. Perché bisogna essere proprio sindaco per accettare Roma”.

Infine una frecciatina anche ai due conduttori, alla coppia Carlo Conti/Maria De Filippi che è già nella storia: “Da giovane Carlo cantava e lavorava in banca, Maria ha tentato il concorso in magistratura e poi si è inventata Amici, C’è posta per te: è evidente che siete fatti l’uno per l’altra. Banche toscane e magistratura: se aveste proseguito le vostre carriere, vi sareste incontrati lo stesso.”

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Previous

Le periferie di Milano, il voto ai quartieri

Milano, arriva la settimana della moda

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.