Vi farà piacere sapere che per dormire una notte in un igloo non dovrete per forza arrivare al Circolo Polare Artico. Certo, non saranno fatte di ghiaccio e non conterranno pelli di renna ma anche a Milano esistono delle abitazioni dalla forma che ricorda fortemente la tipica abitazione esquimese.

A Milano le case hanno forma di igloo

Queste particolari costruzioni si trovano nel quartiere Maggiolina, vicino al Villaggio dei Giornalisti, una zona residenziale nella parte nord-est della città piuttosto ben collegata dalla linea lilla della metropolitana (fermata Istria). Lì, su via Lepanto, troverete ben 8 edifici (un tempo erano dodici) a cupola che, se non fosse per i mattoni rossi che le costituiscono, sembrerebbero uscite diritte da un libro di fiabe Inuit. Ma come sono arrivate in una zona periferica milanese?
Il merito o l’estro è dell’ingegnere Mario Cavallè che ebbe l’idea nel 1946. L’intenzione era quella di imitare l’architettura statunitense delle case circolari e di porre circa cinquanta metri quadrati su due livelli (seminterrato e primo piano). Anche se vi sembrerà di trovarvi sul set del Signore degli Anelli, queste case sono regolarmente abitate e anche piuttosto comode.

Per quanto riguarda gli interni, le case hanno mantenuto la disposizione degli spazi originaria, con ingresso, bagno, due stanzette e la cucina. Delle otto che sono rimaste dopo le opere di demolizione, alcune hanno subito massicci interventi di ristrutturazione che ne hanno leggermente alterato la disposizione. Una di queste ad esempio è stata ampliata aggiungendo un vano e rendendolo un secondo bagno e un’altra non presenta più muri divisori ed è stato creato un unico ambiente sul genere di un loft.

Un tempo nello stesso quartiere esistevano anche due pittoresche case a forma di fungo che si sviluppavano su due livelli, il gambo e la cappella, nate anch’esse dalla creatività dell’ingegnere Cavallè che furono però demolite nel 1965 da suo nipote. Queste sono solo alcune della curiose architetture che si possono trovare nella città di Milano. Citiamo anche lo strano caso dei fenicotteri rosa che girano nel cortile di Villa Invernizzi e che ogni giorno attirano gli sguardi dei curiosi.

Come arrivare alla via delle case a Igloo

Arrivare a via Lepanto per visitare le caratteristiche casette ad igloo è molto semplice. Dalla stazione prendete la M5 in direzione Bignami Parco Nord e scendete dopo quattro fermate alla stazione Istria. Da li in meno di 10 minuti a piedi sarete arrivati in quella che ogni viene anche chiamata “via degli gnomi” o “strada dei funghi”.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.