Connect with us

Fiere e festival

I migliori eventi del Fuorisalone 2018: la guida

Pubblicato

il

guida fuori salone 2018

Siete pronti per il Fuorisalone 2018? Ci siamo quasi la data di inizio è Martedì 17 Aprile e la città di Milano è in completo fermento, ecco i migliori eventi del Fuorisalone 2018, la guida per destreggiarsi al meglio tra le tante attività in programma. Una settimana intensa di  eventi ed esposizioni legate al tema del design.

Il Fuorisalone o Design Week, per chi ancora non lo conoscesse, nasce nei primi anni ’80, grazie all’idea di alcune aziende private che operavano nel settore dell’arredamento e del design. Non è un evento fieristico, ma una serie di incontri che hanno luogo in diverse zone della città di Milano e che fanno da cornice ed arricchiscono il Salone Internazionale del Mobile.

Come si trasforma la città

Zone Fuori Salone 2018

Come dicevamo nell’introduzione, tutta la città di Milano è pronta ad accogliere l’evento. Spazi sconosciuti che si aprono al pubblico, eventi organizzati in loft particolarmente alla moda, presentazioni in vecchi palazzi o chiese, lanci di nuovi prodotti in musei o cortili interni. Un ottimo modo per visitare anche la città di Milano, andando alla scoperta delle sue zone poco conosciute. Tuttavia sebbene il Fuorisalone 2018 sia distribuito in tutta la città, le zone fulcro sono tre: Salone del Mobile, Brera Design District e Tortona Design Week.

Zone Fuorisalone 2018

Accanto ad essi troviamo le zone della città di Milano, sede di numerosi eventi: Zona Brera, Zona Tortona, Zona Centrale & Loreto, Zona Distretto 5 Vie, Zona Porta Venezia, Zona Sant’Ambrogio, Zona Triennale Cadorna e Zona Bovisa. In zona Brera si terranno ben 212 eventi, 90 in Zona Centrale & Loreto ed oltre 100 in Zona Tortona. Ma come fare per partecipare? Quale eventi scegliere? Come muoversi all’interno di un programma così vasto? Ecco alcuni utili consigli!

Guida ai distretti del Fuorisalone 2018

Non solo le zone appena elencate, molti aventi sono organizzati anche in altre zone della città, alcuni esempi? Fabbrica del Vapore ed il Museo della Scienza e della Tecnica, solo per citarne altri due. Praticamente impossibile andare ovunque. Quindi la prima cosa da fare è guardare il programma del Fuorisalone 2018 e selezionare gli eventi che più ci piacciono. Meglio concentrarsi per zone e magari visitare un distretto al mattino e l’altro la sera. Ecco alcune idee suddivise zona per zona.

Zona Centro

fuorisalone 2018

In questa zona si tengono gli eventi più importanti ed ambiti del Fuorisalone 2018, primo fra tutti quello organizzato dalla famosa rivista Interni all’interno dell’Università Statale di Milano, con il titolo House in Motion, dal 16 al 28 Aprile, che prevede installazioni di Iosa GhiniLissoni ed un progetto dedicato ad IKEA. Uno degli event più attesi di questa edizione.

Nella centrale Piazza Duomo, dal 17 al 25 Aprile, ci sarà un’installazione di 500 metri quadrati Living Nature. La natura dell’abitare, che i visitatori potranno visitare passando attraverso le quattro stagioni, grazie alla ricostruzione, con risparmio energetico, dei quattro periodi climatici.

In Piazza San Babila il LEGO Store ospiterà una riproduzione di un salotto di casa, con tanto di complementi di arreso come quadri e divani, realizzato ovviamente con i coloratissimi mattoncini, esattamente 30.000, dall’unico artista italiano certificato LEGO, Riccardo Zangelmi.

In Piazza Beccaria 8, all’interno del Teatro Gerolamo sarà allestita la mostra Monsters, con una ricca ed interessante collezione di vetri di Lasvit creati tra gli altri da Alessandro Mendini, i Fratelli Campana, Daniel Libeskind, Fabio Novembre, Maarten Baas, Nendo.

Se amate i tappeti, in Piazza Santo Stefano, potete visitare una interessante mostra di tappeti di design presso lo Showroom cc-tapis. E poi ancora, design made in Scandinavia allo spazio Bla Station e Zero di via Osti 3, lo showroom di Knoll in piazza Bertarelli 2 e quello di Lladró in piazza Fontana 6 con il portoghese Boca do Lobo. In via Manzoni, si trovano gli showroom di ArtemidePoltrona Frau ed Alessi.

Zona Porta Venezia – Porta Venezia in Design

Fuorisalone 2018

Il quartiere Liberty di Milano oltre ad ospitare veri e propri capolavori di quest’arte è il teatro di numerosi eventi. Chi adora le carte da parati non può non recarsi allo showroom di Jannelli e Volpi in via Melzo 7, dove si terrà l’evento Wallpaper Land, con la presentazione di tutte le nuova carte da parati di Escher, Marimekko e Armani Casa.

Nel Centro culturale Ceco di via G. B. Morgagni 20 avrà luogo la mostra, Un secolo di design ceco. Dal Cubismo al XXI Secolo. All’interno della Villa Mozart, di via Mozart 9, si potrà ammirare il progetto DoppiaFirma, che prevede l’esposizione di 13 opere nate grazie ad uno scambio tra un designer ed un artigiano. Al Caveau Tatoo di via Goldoni, si parla giapponese con la mostra Haorart, dedicata proprio alla cultura di questo incredibile paese.

In viale Piave 24, il Dolce&Gabbana Metropol presenta il Peep O-Rama show, una provocatoria installazione ispirata ai locali vintage Burlesque. In viale Bianca Maria 4, Mad for Brazil, collettiva di designer brasiliani. In corso Venezia 25, nello store di Vivienne Westwood , una mostra con le opere del celebre designer filippino Cobonpue.

Novità di quest’anno è il Rainbow District (via Lecco, via Panfilo Castaldi, via Lazzaretto, via Lazzaro Palazzi, viale Tunisia, via Melzo), che riunisce tutti i commercianti della zona. infine la mostra di Elio Fiorucci, creatività e genio al Casello Daziario Ovest in piazza Oberdan 4.

Zona Distretto 5 Vie – 5 vie Art + Design

Fuorisalone 2018

Il quartier generale del distretto 5 Vie è Via Cesare Correnti 41. In via Bagnera, famosa per essere la strada più stretta di Milano, prenderà vita l’installazione Projecto Travessa da Ermida dell’artista portoghese Xana.  palazzo Litta ci sarà l’evento di DAMn° Magazine e la mostra di arredi Stranger Pinks, nella villa progettata da Gio Ponti in via Randaccio 5. Esposizioni di ben 26 designer australiani nell’Antico Oratorio della Passione.

Uno degli eventi più attesi è la sfilata Design Pride by Seletti, che si terrà il 18 aprile, con partenza da piazza del Castello alle 18.00 ed il party in piazza degli Affari alle 8.00 del mattino. L.O.V.E guiderà il corteo.

In zona Colonne di San Lorenzo verrà allestito Trashpresso del brand Miniwiz, un impianto mobile, primo al mondo per il riciclaggio industriale di tessuti e plastica, in grado di produrre 10 mq di piastrelle ogni 40 minuti. Ogni piastrella equivale a 8 bottiglie di plastica. Il secondo, Stanze Sospese, all’interno  delle cantine del Siam, Società di Incoraggiamento d’Arti e Mestieri dove le falegnamerie sociali creeranno arredamenti in plastica riciclata. Infine nei giardini della Vetra, un laboratorio per i bambini dal titolo My funny trash garden, progetto eco-sostenibile che riporta in vita gli oggetti abbandonati.

Zona Brera – Brera Design District

Fuorisalone 2018

Sono oltre 150 gli eventi organizzati nel distretto Brera, impossibile elencarli o partecipare a tutti, sul sito ufficiale della manifestazione è possibile scaricare la guida di 140 pagine con la descrizione completa.  Il tema conduttore del Brera Design District 2018 è “Be Human: progettare con empatia”.

Da segnalare l’installazione di piazza XXV aprile Don’t Call Me… Dafne, la grande quercia creata da Elena Salmistraro per Timberland e Corallo. Lo storico  e famoso tram 1928 si trasforma in occasione del Fuorisalone, in un salotto-cinema in viaggio tra le vie di Brera. E poi ancora Never Stop Looking Beyond, con l’esposizione di 40 pattern realizzati da giovani artisti italiani nello spazio dell’Appartamento Lago di via Brera 30.

Nel cortile dell’Accademia di Brera, ci sarà il grande allestimento Transitions di Panasonic. L’ Orto botanico, ospita la mostra Material Immaterial, organizzata della rivista Interni. In piazza S. Marco 4 si potrà ammirare il meglio del design portoghese presso l’ Associative Design.

Le vie assolutamente da visitare sono via Palermo con il suo Brera Design Apartment al civico 1. In Via Pelota 10 Vitra ospita Typecasting dove vengono presentati 200 pezzi del famoso brand svizzero. Da non dimenticare Maison du Monde al 12.

In Via Moscova 28, l’allestimento di Wallpaper e di Gufram alla Mediateca di S. Teresa. In via Statuto al n.2 l’evento di Land Rover, al n.8 quello di Hem  ed al 12 lo showroom multipiano di Agape casa. In Via Solferino si trovano tutti gli storici  showroom come Boffi e Dimorestudio al n.11 o Casa Fantini al n.18. In via Pontaccio ci sono invece quelli di MorosoUnopiù, Kartell-LaufenMolteni&C.

Da Foscarini, in via Fiori Chiari 28 si potrà ammirare il famoso design scandinavo di Carl Hansen & Son. Flagship store Kartell di via Turati. Infine, non poteva mancare lo sport. In piazzetta S. Marco ci saranno le nuove vasche per il nuoto controcorrente di Jacuzzi e gli atleti della FIN si sfideranno in incredibili gare di nuoto martedì 17 (dalle 15 alle 17) e sabato 21.

Zona Tortona – Tortona Design District

Fuorisalone Milano 2018

Zona Tortona è il distretto internazionale del Fuorisalone, la cui sede è lo storico BASE di Via Bergognone 34 angolo via Tortona. Al n. 27 ci sarà il Superdesign Show,  2.000 mq dedicati ai giovani talenti della design street. Il tema di quest’anno sarà Only the Best. Al civico 35 il Nhow Hotel al n. 35 ospita la collettiva olandese Connecting the Dots. Pop up store di design thailandesi in Via Tortona 5.

In Via Tortona 31, l’ Opificio 31 ospiterà una kermesse di design internazionale, Norvegian Presence, Swiss Design District, i giapponesi Resonance Materials, i tedeschi di ContainerwerkStellar WorksPolitecnico di Milano in collaborazione con VansNapapijri e Hyundai, solo per citarne alcuni. Visita obbligata alla Whirlpoo in via Bergognone 26, che espone i propri brand come KitchenAid, Whirlpool, Hotpoint e Indesit e poi in via Savona per l’esperienza multisensoriale Hidden Senses di Sony Design.

Al n. 56 l’evento A Life Extraordinary del brand olandese Moooi che presenta la sua nuova collezione di carte da parati. Assolutamente da non perdere. Oltre in Naviglio Grande, da quest’anno si terrà l’Asia Design Pavilion, con le novità e le tendenze provenienti dall’Asia e dal Medio Oriente.

Ricordiamo poi che il programma del Fuorisalone non si limita solo queste zone. Eventi anche alla Fabbrica del Vapore in via Procaccini e alla Cascina Cuccagna. Per consultarli tutti ecco qui il programma completo.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement
1 Commento

1 Commento

  1. Pingback: A Giugno ai tornelli della metro con la carta di credito - Milano Life

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fiere e festival

Bookcity Castello Sforzesco 2019: gli eventi da non perdere

Pubblicato

il

Anche quest’anno torna l’appuntamento, con l’ottava edizione, di Bookcity Milano 2019. Dal 13 al 17 novembre 2019 la città sarà animata da tantissimi eventi, diffusi a macchia d’olio in città. Una manifestazione dedicata al libro, alla lettura e dislocata in diversi spazi della città metropolitana. Il cuore pulsante della manifestazione è ancora una volta il Castello Sforzesco. Tra le sale della location più fiabesca della città si alterneranno eventi e dibattiti, spettacoli e visite guidate. Ecco una selezione degli eventi da non perdere per questa edizione Bookcity Castello Sforzesco 2019. Le sale hanno una capienza limitata. Per partecipare agli eventi, gratuiti, è meglio recarsi in anticipo al Castello Sforzesco.

LEGGI ANCHE: Bookcity Milano 2019: dalle librerie ai quartieri. Tutti gli eventi in città

Bookcity Castello Sforzesco 2019

Per gli eventi in programma nelle sale del Castello Sforzesco, a partire da 45 minuti prima dell’inizio degli incontri saranno distribuiti dei tagliandi gratuiti per accedere alle sale, fino a esaurimento posti. Ecco cosa non perdere di Bookcity Castello Sforzesco 2019.

LEGGI ANCHE: BookCity Milano 2019: 10 eventi da non perdere

16 novembre – ore 19.00 – Sala Viscontea

Leonardo e l’imperfezione

Con Vittorio Sgarbi

Nel cinquecentesimo della morte di Leonardo, Vittorio Sgarbi compone un ritratto inedito, raccontandone le imprese e le opere, il contesto artistico in cui è cresciuto e la straordinaria risonanza che ha avuto lungo i secoli, fino a Duchamp, fino a Dalì, fino a noi.

 

17 novembre – ore 19.00 – Sala Viscontea

Storia di una famiglia fuori dal comune

Con Jacopo Fo e Giuseppina Manin

Jacopo Fo insieme a Giuseppina Manin cerca di rispondere alla domanda che in assoluto gli è stata fatta più volte nel corso della sua vita: com’è esser figlio di Franca Rame e Dario Fo? Ma anche… Com’è crescere con due genitori così? Cosa ti hanno lasciato? Cosa hai imparato? In occasione della pubblicazione del libro Com’è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo, il figlio Jacopo ci porta con sé nella sua fantastica e spesso scomoda famiglia.

LEGGI ANCHE: BookCity Milano 2019: 10 eventi bellissimi per bambini

 

16 e 17 novembre – ore 14.00 e 15.00 – Merlate

Visite alle merlate del Castello Sforzesco

A cura di Ad Artem e OPERA D’ARTE
Accesso consentito a gruppi di 25 persone, previa iscrizione presso l’Infopoint centrale del Castello, a partire da 45 minuti prima della visita.L’accesso è vietato a bambini sotto i 10 anni e sconsigliato a persone con difficoltà motorie.

16 novembre – 16.30 – Sala Weiss

Isaac Newton: oltre il pensiero scientifico

Con Rob Iliffe e Gian Arturo Ferrari

Rob Iliffe, tra i massimi esperti mondiali di Isaac Newton, delinea nel suo volume, Newton. Il sacerdote della natura (Hoepli), il ritratto vibrante e definitivo dell’uomo che cambiò, come nessuno aveva fatto prima, il modo di guardare l’universo. Nel dialogo con Gian Arturo Ferrari l’autore, che ha avuto accesso a scritti inediti di Newton, offre un’immagine privata e meno nota dello scienziato: quella di un uomo che per tutta la vita si è misurato con questioni teologiche spesso in contrasto con la dottrina anglicana.

15 novembre – ore 19.00 – Sala della Balla

Musicisti in fuga da Leonardo a Desmarest

Con Giovanni Iudica, Antonio Schilirò e Filippo Senatore. Modera Marino Viganò

Il libro di Giovanni Iudica rivela il territorio inesplorato del diritto familiare europeo dove  il matrimonio per amore non è
possibile senza l’autorizzazione paterna ancora considerato pater familias con potere quasi assoluto sui figli e soprattutto le figlie. Giovanni Iudica racconta l’avventura umana e artistica di Henry Desmarest, compositore di musica sacra e profana, vissuto tra la seconda metà del Seicento e la prima metà del Settecento. Al tempo stesso il libro rievoca la vita avventurosa dei fuggiaschi. Il titolo perciò diverso dal libro potrebbe essere Fughe d’autore da
Dante a Leonardo, da Desmarest a Vivaldi. Viaggio nell’Europa prima della rivoluzione borghese

 

16 novembre – ore 12.30 – Sala della Balla

La grammatica di Leonardo da Vinci. La fiaba e la favola della scrittura e della pittura

Con Mariella Borraccino

Come si narrano radici, alberi, foglie, rocce, ombre, onde, donne e uomini, negli affreschi, nelle tavole, nei quaderni di Leonardo da Vinci. Le fiabe, le favole, le profezie, i rebus. In occasione del nuovo restauro della Sala delle Asse al Castello Sforzesco, l’analisi e la lettura della “pagina” di Leonardo alla luce dell’attuale. Leonardo segna l’apertura del moderno e la sua scrittura

17 novembre – ore 10.00 – Biblioteca dell’Arte

Gian Galeazzo Visconti, il re mancato. Intrighi e lotte di potere alla morte del primo Duca di Milano

Con Luigi Barnaba Frigoli

Tra congiure e segreti, amori e tradimenti, duelli e superstizioni, storia e leggenda, un nuovo, appassionante capitolo della “saga della Biscia”raccontato dall’autore dei romanzi storici “La Vipera e il Diavolo” e “Maledetta Serpe” che hanno conquistato e continuano a entusiasmare migliaia di lettori.Con proiezione di immagini

 

17 novembre – ore 17.00 – Biblioteca dell’Arte

Chi ha ucciso Caravaggio? Un cold case avvincente tra il Seicento e i nostri giorni

Con Silvia Brena, Lucio Salvini, Ferdinando Bruni e Marco Carminati

Caravaggio è stato davvero ucciso? Come e da chi? E chi ha voluto la sua morte? Il mistero si nasconde tra le pieghe di una copia di un quadro famoso, Il Martirio di Sant’Orsola, dipinto dal Caravaggio poco prima di morire e da molti ritenuto una denuncia del suo assassinio. Un mistero che un critico d’arte sui generis, gay, tormentato, ipocondriaco e coltissimo, è chiamato a risolvere. Un cold case, che si dipana nel corso dei secoli e che porterà a scoprire i veri responsabili della morte del Caravaggio, ma anche ad alzare il velo su uno dei peggiori casi di corruzione e malaffare all’interno del Vaticano.

Nel corso della vicenda, il critico Dante Hoffman, mentre tenterà di risolvere il mistero che si cela dietro il Martirio, si troverà coinvolto in una corsa contro il tempo per tentare di recuperare il dipinto rubato, ma soprattutto per salvare se stesso. In una trama che alterna il racconto in presa diretta con i flash back che ricostruiscono la vera vita del Caravaggio e i suoi tormenti, Hoffman si troverà al centro di una congiura ordita per toglierlo di mezzo, con le stesse “armi” che, all’epoca, furono usate per uccidere Caravaggio.Frutto di 4 anni di lavoro e di paziente documentazione, L’ultimo respiro del corvo alterna vicende realmente accadute al Caravaggio e ai suoi contemporanei, svelando anche retroscena sin qui poco noti, a un plot da vero romanzo giallo.

 

16 novembre – ore 14.30 – Biblioteca dell’Arte

Quel rapace di Galeazzo Maria Sforza: la vera storia del quinto Duca di Milano

Con Giancarlo Mele

Amore e morte alla corte degli Sforza, la famiglia che a Milano prese il potere nel 1450, con un colpo di mano, per perderlo solo cinquant’anni dopo. Quella di Galeazzo Maria è una storia di lussuria, tradimenti, intrighi, ma anche di mecenatismo e lungimiranti politiche economiche, che culmina con il suo assassinio, sulla soglia della chiesa di Santo Stefano, nel giorno di Santo Stefano del 1476.Teatralizzazione con proiezione di immagini

15 novembre – ore 12.00 – Sala Bertarelli

Connettersi alla vita. La ricerca dell’equilibrio tra vita online e offline

Con Aldo Cazzullo, Ilaria Bernardini, Imen Jane, Luca Casaura. Introduce Piergaetano Marchetti. Modera Daniele Manca

Con Aldo Cazzullo (giornalista e scrittore)
Ilaria Bernardini (autrice e scrittrice)
Imen Jane (economista e influencer)
Luca Casaura (Head of Brand & Advertising Vodafone)
introduce Piergaetano Marchetti (Presidente Associazione Bookcity Milano)
modera Daniele Manca (Vicedirettore Corriere)

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Fiere e festival

BookCity Milano 2019: eventi da non perdere

Pubblicato

il

Torna Bookcity Milano 2019. Eventi, dal 13 al 17 novembre 2019 tantissimi eventi diffusi a macchia d’olio in città. Una manifestazione dedicata al libro, alla lettura e dislocata in diversi spazi della città metropolitana.

LEGGI ANCHE: Bookcity Milano 2019: dalle librerie ai quartieri. Tutti gli eventi in città

 

BookCity Milano 2019: 10 eventi da non perdere

Tutti gli eventi da non perdere nel cuore pulsante di questa ottava edizione Ecco la nostra selezione al Castello Sforzesco

LEGGI ANCHE: Bookcity Castello Sforzesco 2019: gli eventi da non perdere

 

Today at Apple: Dallo spray allo swag: lo stile nel rap

Con Cesare Alemanni
I partecipanti si registreranno su apple.com/today a partire dalle due settimane precedenti l’incontro
A partire dai primi writer del Bronx fino ad arrivare alle moderne superstar: un racconto per parole e immagini dell’evoluzione del concetto di stile nell’hip-hop e della sua influenza sull’immaginario contemporaneo: dalla moda all’arte. A cura di Cesare Alemanni e Federico Sardo.

14 novembre 2019 – Ore 18:30

Apple Piazza Liberty
piazza del Liberty 1, Milano

 

Scritti dalla Città Mondo: Africa e Tango. Il ritmo non conosce frontiere

Con Monica Maria Fumagalli, Pap Khouma, Balla Nar N’Diaye Rose e Yatma Diallo. A cura di ASD Mundo Milonguero
Scopriamo le radici africane del tango argentino, che dalla milonga eredita un ritmo comune alle danze africane e latinoamericane, in una felice miscellanea tra le parole, il suono dei tamburi e la danza.

16 novembre 2019 – Ore 21:00

MUDEC – Museo delle Culture Spazio delle Culture
via Tortona 56, Milano

I Quadri Raccontano le Storie

Attraverso un percorso narrativo nel museo, i bambini vengono stimolati a immaginare la storia nascosta dietro un quadro e a scriverla, facendola diventare un vero e proprio “libro”. Obiettivo del laboratorio è di favorire l’accesso alla cultura, promuovere l’amore per i libri e la lettura e favorire in modo ludico l’appropriazione dello strumento della scrittura. Perché le parole sono per tutti, nessuno escluso. L’attività è tradotta in L.I.S. e ha una durata di 2 ore, ed è per bambini di età compresa tra gli 8 e i 10 anni.

Durante il laboratorio è prevista una visita guidata per i genitori tradotta in L.I.S, con i professionisti di Ad Artem.
Il laboratorio è gratuito e su prenotazione. Per iscriversi, inviare una mail a info@grandefabbricadelleparole.it

17 novembre 2019 – Ore 10:30

Museo del Novecento
Via Guglielmo Marconi, 1

La malinconia del mammut e storie di altre specie estinte

Con Massimo Sandal e Marco Ferrari
Che cosa succederebbe se potessimo tornare indietro nel tempo e riportare in vita le specie estinte? Se il mammut potesse di nuovo andare a zonzo per la Terra? Non è fantascienza: gli scienziati di tutto il mondo sono al lavoro per riparare alle scomparse che hanno segnato la storia del mondo. Massimo Sandal ci guida in un viaggio attraverso scienza, letteratura, cinema e filosofia.

17 novembre 2019 – Ore 12:30

Museo di Storia Naturale di Milano
corso Venezia 55, Milano

Di lune e di esplorazioni: passato, presente e futuro del nostro vagare per il Sistema Solare

Con Stefano Sandrelli e Luca Reduzzi. A cura del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”
Dalla Luna che tutti conosciamo, alle più strane e remote lune dei pianeti del Sistema Solare: lune di fuoco o lune di ghiaccio, cercando di capirne di più sulla nostra origine e, forse, sul nostro destino.

16 novembre 2019 – Ore 10:30

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci – Sala Biancamano
Via Olona 6 bis, Milano

Letture e note al Museo Teatrale alla Scala

Con Gabriella Biagi Ravenni e Dieter Schickling. A cura di Armando Torno
L’iniziativa di Letture e note al Museo Teatrale alla Scala prevede una serie di incontri gratuiti di presentazioni di libri di argomento musicale e teatrale a cura di Armando Torno. Gli incontri, ad ingresso libero su prenotazione (scrivere a museoscala@fondazionelascala.it), saranno impreziositi da interventi musicali, con l’utilizzo del pianoforte Steinway del 1883 appartenuto al grande pianista e compositore Franz Liszt.

15 novembre 2019 – Ore 18:00

Museo Teatrale alla Scala
Largo Antonio Ghiringhelli, 20121 Milano MI

Fabio Mauri. Scritti in mostra

Con Francesca Alfano Miglietti, Andrea Viliani e Lea Vergine
Francesca Alfano Miglietti, Andrea Viliani e Lea Vergine
Presentazione del libro che raccoglie gli scritti di Fabio Mauri, tra ipiù influenti artisti dell’avanguardia italiana, a cura di Francesca Alfano Miglietti, critico che ha collaborato con Mauri sin dal 1985. L’antologia racconta un secolo di storia attraverso riflessioni sull’arte e vicende personali e si arricchisce ora, nella nuova edizione, di testi inediti, una nuova introduzione e la corrispondenza tra Mauri e Alfano Miglietti, da cui il libro stesso nasce.

14 novembre 2019 – Ore 19:00

Padiglione d’Arte Contemporanea
via Palestro 14, 20122 Milano

La Poesia è di tutti. Linguaggi, azioni e visioni poetiche nelle pagine de «la Lettura»

Una mostra a cura di Fondazione Corriere della Sera e la Lettura

La mostra, curata da Gianluigi Colin e Antonio Troiano e progettata da Franco Achilli, ruota intorno ad uno dei linguaggi che più contraddistingue il lavoro dell’inserto, la Poesia. Questa sarà “esposta” in una dimensione originale, caratterizzata dalla contaminazione di forme e contenuti: artisti come Fabre, Fioroni, Jodice, Kiefer, Kosuth, Paladino, Pistoletto, Spalletti e Tatafiore dialogheranno con poeti passati e contemporanei attraverso opere realizzate per l’occasione; Sandro Veronesi, scrittore e architetto, presenterà una monumentale istallazione intitolata “La serra dei poeti”; i ragazzi de Il Bullone, metteranno in scena la loro immaginazione e creatività; verranno celebrati i 30 anni dalla morte di Antonio Porta, poeta, critico letterario del Corriere ma soprattutto ideatore di quella significativa esperienza che fu Milano Poesia.

Protagoniste infine del percorso espositivo saranno copertine, illustrazioni, fotografie, visual data, graphic novel, frutto del lavoro de la Lettura in tutti questi anni.

Dal 16 novembre al 15 dicembre,
Martedì-domenica dalle ore 10.30 alle ore 20.30.
Inaugurazione 15 novembre ore 18.30.

15 novembre 2019 – Ore 18:30

Triennale Milano
Viale Emilio Alemagna, 6

Europa e “Afriche” nel medioevo latino: andata e ritorno tra realtà e immaginazione

Con Rossana Guglielmetti, Paolo Chiesa e 20 studenti e laureati dell’Università di Milano
Percorso di letture (con musiche e immagini) da opere del Medioevo latino, scelte e commentate da studenti e ex studenti dell’Università, sul tema del rapporto tra l’Europa medievale e i mondi “altri” dell’Africa e dell’Asia. Si mostrerà come molti elementi africani sono alla base della civiltà occidentale del medioevo. Come questo canale di derivazione culturale venga progressivamente a interrompersi e si sviluppi un immaginario europeo del ‘diverso’ riferito a luoghi avvertiti ormai come ‘altri’; come in seguito, attraverso viaggi e nuove relazioni, questi mondi siano tornati ad avere una consistenza reale.

15 novembre 2019 – Ore 17:00

Università degli Studi di Milano Crociera Alta di Giurisprudenza
Via Festa del Perdono 7

Segreti e misteri di una star del cinema anni ‘50

Con Cristina Caboni e Daniela Pizzagalli
Cristina Caboni con la sua innata capacità di raccontare ci trascina in una storia affascinante e misteriosa, in cui la magia di Positano incontra l’eco inesauribile della Dolce Vita.

17 novembre 2019 – Ore 16:00

Istituto dei Ciechi di Milano – Sala Stoppani
via Vivaio 7, Milano

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Fiere e festival

Mercatini di Natale a Milano: i migliori del 2019

Pubblicato

il

Quando le feste arrivano la città non può far a meno di addobbarsi a festa. Mentre nell’aria si respira già l’atmosfera natalizia ecco spuntare i mercatini di Natale a Milano. Immancabili come ogni anno invadono la città di tradizione. Prodotti enogastronomici nazionali ed internazionali, artigianato locale e non, esposizioni di addobbi natalizi e regali. Tutto sempre immerso in cornici da sogno come il Castello Sforzesco o Piazza Duomo. Ma anche mostre di folklore mondiale, perché Natale non è solo qui. I mercatini di Natale di Milano attirano da anni migliaia di visitatori, oltre ai cittadini. Ecco i migliori Mercatini di Natale a Milano con tutte le informazioni utili per godersi al meglio l’esperienza, indirizzi ed orari.

I migliori Mercatini di Natale a Milano

Il Sogno del Natale

Arriva il villaggio di Natale più grande d’Italia a Milano: un parco a tema, un vero e proprio universo incantato dove tutte le fiabe diventeranno realtà. 30mila metri quadrati animati da elfi e puppets giganti. Al suo interno un’ufficio postale, per le lettere a Babbo Natale e una fabbrica di giocattoli.

DATA: Dal 28 novembre 2019 al 6 gennaio 2020

INDIRIZZO: Ippodromo Snai di San Siro

Per approfondire >> Sogno del Natale: Il villaggio di Natale più grande d’Italia all’Ippodromo Snai di Milano

 

La Fiera degli Obei Obei

Come da tradizione, intorno al ponte di Sant’Ambrogio, Patrono del capoluogo lombardo, e dell’Immacolata, si terrà l’immancabile Fiera degli Obei Obei. Anche quest’anno la manifestazione si svolge nella cornice del Castello Sforzesco. 25.000 metri quadrati a disposizione con circa 400 espositori. L’autentica atmosfera natalizia e la caratteristica tradizione artigianale dei prodotti esposti restano invariate.

DATA: dal 5 all’8 dicembre 2019

INDIRIZZO: Piazza del Castello, Milano

Per approfondire >> Obei Obei 2019 a Milano

 

La Fiera dell’Artigianato

La Fiera dell’Artigianato è un’immancabile appuntamento dei milanesi che da anni si rinnova e attira presso il polo fieristico di Rho migliaia di visitatori. Un modo unico di visitare l’intero pianeta senza muoversi dalla città. Prodotti artigianali di ottima qualità provenienti da tutto il mondo, ma non solo. Eventi musicali, performance di danza, corsi di cucina e il meglio della ristorazione internazionale.

DATA: dal 30 novembre all’8 dicembre 2019

INDIRIZZO: Via Milano, Rho

Per approfondire >> Fiera dell’Artigianato Milano 2019

 

I Mercatini di Natale in Piazza Duomo

Ai piedi della cattedrale milanese si snodano casette di legno tipiche che rimandano ai periodi di festa. Per circa un mese Piazza Duomo sarà animata dai mercatini, esposizione delle nostre tradizioni e della nostra cultura natalizia. Bancarelle di cibi folcloristici, con specialità enogastronomiche tutte in versione milanese.

DATA: 8 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020

INDIRIZZO: Piazza Duomo, Milano

Per approfondire >> Mercatini di Natale in Piazza Duomo

I Mercatini di Natale in Porta Venezia

La nuova edizione di questo immancabile evento che prende possesso della zona di Porta Venezia e la anima, con un’atmosfera tipicamente natalizia. Come non rimanere incantati e rapiti da questa manifestazione che da anni attira moltissimi visitatori. I Mercatini di Natale di Porta Venezia si svolgono più precisamente all’interno della cornice dei Giardini Idro Montanelli.

DATA: 1 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020

INDIRIZZO: Giardini Idro Montanelli, Milano

Per approfondire >> I Mercatini di Natale di Porta Venezia a Milano

 

Mercatino di Natale alla Fonderia Napoleonica Eugenia

Il mercatino di Natale all’insegna del green di Milano. Ruota tutto intorno ad uno stile di vita sano, con profondo rispetto verso la natura. Qui potrete trovare abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti cosmetici naturali. Ci saranno anche una serie di eventi come laboratori, workshop e conferenze sul tema green.

DATA: 7 e 8 dicembre 2019

INDIRIZZO: Fonderia Napoleonica

 

I Mercatini di Natale finlandesi

I Mercatini di Natale finlandesi sono una vera e propria chicca per la nostra città. Solo a dire finlandesi già colleghiamo mentalmente la parola al concetto più ampio di Natale. Già immaginiamo la neve, il freddo, le renne. Ed ecco che ci sentiamo subito ispirati dai paesi nordici, ed entriamo in clima natalizio. Prodotti tipici delle regioni del nord Europa, con manufatti e altre meraviglie che provengono direttamente dalla Finlandia.

DATA: 23 e 24 novembre 2019

INDIRIZZO: Fondazione Culturale Ambrosianeum in Via delle Ore, 3- Milano

Per approfondire >> Mercatini natalizi finlandesi 2019 a Milano

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere

Popolari