in

Luca Gelaterie a Milano: la nuova gelateria con ambizioni nazionali

Luca Gelaterie ha aperto le sue porte a giugno 2024 in via Galvano Fiamma 11, nel cuore di Porta Vittoria a Milano. Nonostante l’apertura ufficiale sia fissata per il 10 luglio 2024, il locale ha già iniziato a conquistare i primi clienti con una soft opening. Dietro questo nuovo e promettente progetto c’è un gruppo di giovani amici milanesi che condividono una passione comune: il gelato.

Il team dietro Luca Gelaterie

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, nessun Luca fa parte del team fondatore. Al contrario, sei amici con background differenti hanno unito le forze per dare vita a questa gelateria. Tra di loro, Costanza Annunziata, specializzata in design del prodotto, si occupa della comunicazione del brand, mentre Marco Baessato, con un background in economia e immobili, ha deciso di seguire la sua passione per il gelato diventando il mastro gelataio del gruppo.

Costanza spiega che il nome Luca è stato scelto per dare un volto amichevole e familiare al concetto di “gelato di compagnia”. L’obiettivo era creare un ambiente accogliente dove chiunque potesse sentirsi a casa.

Le radici sarde di Luca Gelaterie

Il progetto di Luca Gelaterie trova le sue radici in Sardegna, dove uno dei soci fondatori ha familiari con una rinomata gelateria. Grazie a questa connessione, il gruppo ha appreso l’arte del gelato da un mastro gelataio con oltre 30 anni di esperienza. Da qui, hanno deciso di portare a Milano la stessa qualità e metodologia, adattandola alla loro visione moderna.

Utilizzando prodotti di qualità provenienti da Arborea, come latte, panna, ricotta e yogurt, Luca Gelaterie garantisce un prodotto genuino e di eccellenza.

L’offerta di Luca Gelaterie

Attualmente, Luca Gelaterie offre 14 gusti di gelato artigianale, che includono sia classici come pistacchio, nocciola IGP, fiordilatte e stracciatella, sia varianti uniche come crema con scorza di limone, ricotta, fichi e miele. I gusti alla frutta, sempre a base d’acqua e quindi vegani, cambiano quasi quotidianamente, grazie alla selezione di materie prime fresche provenienti dai mercati locali.

I prezzi variano da 3,50€ per due gusti fino a 5€ per la coppetta maxi. Per l’asporto e il delivery, viene utilizzata una vaschetta innovativa che permette di tenere separati i gusti e di essere impilata. Ogni strato costa 15€ e contiene circa 500 grammi di gelato.

Filosofia e sostenibilità

Luca Gelaterie pone grande attenzione alla sostenibilità e all’innovazione. Il processo di produzione utilizza un macchinario a circuito chiuso che ricicla l’acqua utilizzata per il raffreddamento, e il packaging è realizzato con materiali eco-friendly.

La visione del team è quella di creare una comunità attraverso il gelato, organizzando eventi pop-up e promozioni come la carta fedeltà, che premia i clienti con sconti presso altre attività locali, e il gelato sospeso, un’iniziativa sociale che partirà a breve.

Espansione e visione futura

L’ambizione di Luca Gelaterie è di espandersi non solo a Milano, ma anche in altre città, mantenendo sempre un forte legame con le comunità locali. La filosofia glocal, che combina l’attenzione al quartiere con una visione più ampia, guida ogni decisione del gruppo.

Costanza conclude: “Vogliamo che ogni gelateria Luca rifletta il quartiere in cui si trova, creando legami e promuovendo la sostenibilità. Il nostro obiettivo è diventare una catena di qualità, senza mai perdere il contatto con le realtà locali.”

Luca Gelaterie è quindi molto più di una semplice gelateria: è un progetto che mira a unire persone, comunità e sapori, con un occhio sempre attento alla qualità e alla sostenibilità.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0

Musei gratis a Milano domenica 7 luglio 2024: guida completa

Arket: Il modernismo nordico arriva a Milano con il primo store italiano