Connect with us

Arte

Le migliori mostre ad agosto a Milano


Pubblicato

il


Se sei alla ricerca delle migliori mostre ad Agosto a Milano, ecco come orientarti tra le innumerevoli proposte culturali della città. Sono state 17 mila le persone che festeggiato l’arrivo del nuovo anno visitando i musei civici. E in 3 mila hanno fatto la coda per ammirare la Madonna della Misericordia di Piero Della Francesca a Palazzo Marino.
E ci prepariamo al mese di Agosto tra pittura, scultura, fotografia e musei. Ecco le migliori mostre ad Agosto a Milano.

Mostre ad Agosto a Milano

La terra inquieta – La Triennale, fino al 20 agosto 2017

Advertisements

Sono più di sessanta gli artisti coinvolti dal curatore Massimiliano Gioni per questa mostra che è un romanzo corale di moltitudini spesso lasciate senza parole. Proprio gli artisti riconquistano il ruolo di testimoni e narattori degli eventi storici e l’arte si trasforma in reportage attraverso video, foto, sculture, installazioni e performance. La visita è un viaggio emozionale che non lascia indifferenti (nella foto Il nuovo Quarto Stato dell’artista cinese Liu Xiadong).

Africa. Raccontare un mondo – Pac (via Palestro 14), fino all’11 settembre 2017

L’esplorazione dell’arte contemporanea africana è una vera scoperta. Per questo evento sono stati scelti 33 artisti di diverse generazioni che raccontano, attraverso le loro opere, decenni diversi, Paesi diversi e storie diverse, ma con elementi comuni. Sono quattro le sezioni del percorso espositivo: dagli artisti protagonisti del dopo l’indipendenza a quelli impegnati, dalla generazione Africa immersa nel contemporaneo alle donne che indagano la realtà attraverso il corpo e le politiche della distanza.

New York New York. Arte italiana: la riscoperta dell’America – Museo del Novecento e Gallerie d’Italia, fino al 17 settembre 2017

Il primo fu il futurista Fortunato Depero che, nel 1928, arriva per la prima volta a New York e ci resta per due anni rimanendo impressionato dalla sua potenza e bellezza. Poi ne arrivarono molti altri che, dell’immaginario americano decisero di dare la loro versione artistica: Consagra, De Chirico, Fontana, Isgrò, Nivola, Pomodoro, Rotella, Mulas (nella foto sotto). Nel percorso espositivo in due sedi si percepisce tutta l’energia assorbita dai grandi maestri dell’arte italiana da New York e dagli Usa in generale. Un viaggio in un’icona che rimane mitica.

Tv70. Francesco Vezzoli guarda la Rai – Fondazione Prada, fino al 24 settembre 2017

L’artista bresciano Francesco Vezzoli ha deciso di guardare migliaia di ore di filmati delle teche Rai degli anni Settanta. Il decennio della sua nascita, ma anche il decennio di grandi avvenimento storici nonché il momento più luminoso della televisione pubblica italiana. Nel percorso espositivo si alternano opere di artisti dell’epoca a video e filmati Rai che raccontano quanto la tv fosse in grado di fornire cultura, informazione, divertimento e provocazione.

LR100. Rinascente – Stories of innovation – Palazzo Reale, fino al 24 settembre 2017

Cent’anni fa Gabriele D’Annunzio ideava il nome del celebre grande magazzino milanese. Iniziava così la storia della Rinascente, un simbolo della città, che ha indicato e segnato mode, stili e ambizioni di Milano. Il percorso espositivo racconta tutto questo attraverso foto, poster, giornali diventando così anche un racconto sulla metropoli lombarda e l’energia che da sempre la caratterizza.

80 mq di silenzio. Domenico Fazzari – Studio museo Francesco Messina, fino al 1° ottobre

Lo Studio museo Francesco Messina, una delle tante sedi milanesi dove operano i Volontati Touring di Aperti per voi, è collocato nella ex Chiesa di San Sisto, bombardata durante la seconda guerra mondiale e trasformata in spazio espositivo delle opere di Messina, appunto. In questo peculiare contesto si inserisce perfettamente l’enorme scenografia dipinta da Domenico Fazzari che rappresenta l’abside della chiesa di San Salvatore ad Africo, in Aspromonte, la sola architettura significativa sopravvissuta all’alluvio del 1951 e da allora abbandonata. L’artista conduce a una riflessione sulle rovine, sulla storia. Una riflessione silenziosa ma carica di significati.

From source to poem to rhythm to reader, Rosa Barba – Hangar Bicocca, fino all’8 ottobre 2017

L’artista siciliana trapiantata a Berlino è protagonista della mostra nello spazio Shed dell’Hangar e i suoi film sembrano dialogare perfettamente con lo spazio circostante. I film proiettati sono ancora inediti in Italia e hanno soggetti completamente diversi tra loro in apparenza, ma in realtà seguono un unico filo conduttore l’atemporalità. Da un’indagine sul paesaggio del Vesuvio alle riprese dell’archivio multimediale più grande al mondo che si trova in Virginia (nella foto sotto), fino alle immagini dello studio del grande Alexander Calder. I lavori di Rosa Barba sono un viaggio perenne.

100 anni di scultura a Milano 1815-1915 – Galleria d’arte Moderna (via Palestro 16), fino al 3 dicembre

Una selezione della straordinaria collezione del museo, sapientemente restaurata, documenta, dal tardo Neoclassicismo all’inizio del Novecento, un secolo di vita milanese attraverso le sculture di maestri come Barzaghi, Grandi, Vela, Medardo Rosso e Wildt. Un percorso espositivo di 92 opere valorizzate dal contesto unico nel quale sono esposte.

Klimt Experience – Museo delle Culture di Milano (via Tortona 56), fino al 7 gennaio 2018

Klimt diventa esperienza multimediale. Basta entrare al museo delle Culture di Milano ed immergersi nel mondo di Gustav Klimt a 360 gradi. La mostra o l’esperienza multimediale si intitola infatti, Klimt Experienceche il Mudec ospiterà fino all’8 gennaio 2018, anno in cui si celebra il centenario della morte dell’artista austriaco.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Advertisement
5 Commenti

5 Comments

  1. Pingback: Area M. Musica Jazz e Teatro musicale - Milano Life

  2. Pingback: Cosa fare a Milano in agosto? 15 idee per chi resta in città - Milano Life

  3. Pingback: Toulouse Lautrec a Palazzo Reale - Milano Life

  4. Pingback: Concerti a Milano, tutte le date di settembre, ottobre e novembre - Milano Life

  5. Pingback: Mostra Caravaggio Milano 2017: date, orari, biglietti, percorso e opere esposte - Milano Life

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Arte

Mostra Disney Mudec Milano: L’arte di raccontare storie

Pubblicato

il

Un viaggio straordinario, magico e approfondito quello della mostra al Mudec, il Museo delle Culture di Milano dedicata ai capolavori dei film d’animazione Disney. Uno sguardo esplorativo e incuriosito dietro le quinte per vedere come nascono i film, a partire dagli straordinari artisti che riescono a dare vita a racconti che entreranno per sempre nella storia. Una mostra che affascinerà bimbi ed adulti, perchè le magiche storie raccontate dalla Disney sono senza tempo. Dal 19 febbraio al 13 settembre 2020.

Mostra Disney Mudec Milano

Gli Studios della Disney sono riusciti a riprendere, analizzare, rielaborare ed infine animare storie molto antiche. Hanno creato personaggi iconici e sempre al passo coi tempi, che riassumono caratteri specifici e senza tempo. Sono stati in grado di realizzare mondi incantati che affrontano con semplicità, e talvolta umorismo, tematiche importanti e sempre attuali.

Advertisements

Mentre i messaggi che trasmettono rimangono sempre validi anche con il trascorrere del tempo, le tecniche per realizzare i film d’animazione si sono evolute nel corso dei decenni.

Per quanto il loro messaggio sia rimasto inalterato nel tempo, le tecniche e i metodi narrativi si sono evoluti. L’esposizione darà la possibilità a bambini e adulti di esplorare il dietro le quinte dei capolavori Disney e comprendere come nasce un film di animazione.

Biglietti

I biglietti per visitare le mostre possono esser acquistati direttamente presso il museo oppure attraverso il sito internet ufficiale del Mudec.

Intero:

Ridotto:

(Visitatori dai 14 ai 26 anni, over 65, persone con disabilità (Legge 104), insegnanti, militari, forze dell’ordine non in servizio, studenti della 24 Ore Business School, dipendenti Ferrovie dello Stato in possesso di badge aziendale, soci Coop con tessera e dipendenti in possesso di badge aziendale, possessori dell’abbonamento mensile e annuale Trenord (previa esibizione tessera e ricevuta di acquisto), accompagnatore possessore Mudec Membership Card, possessori Rinascente Card e dipendenti con badge aziendale.)

Speciali Riduzioni:

Dipendenti Comune di Milano con badge nominale (un solo eventuale accompagnatore al seguito € 6,00), volontari Servizio Civile Nazionale o operanti presso il Comune di Milano muniti di tesserino, giornalisti con tesserino ODG con bollino dell’anno in corso non accreditati (non si accredita sabato, domenica e festivi), possessori abbonamenti annuali ai servizi di ATM e dipendenti ATM in possesso di badge aziendale, dipendenti Deloitte in possesso di badge aziendale (1 accompagnatore a € 6,00), accompagnatore possessore Deloitte Guess Card. Dipendenti Gruppo 24 Gruppo (3 accompagnatori al seguito a € 6,00). Tutti i martedì gli studenti universitari muniti di tesserino senza limiti di età (esclusi giorni festivi).

Bambini 6 -13 anni:

Gratis: (Minori di 5 anni, guide turistiche italiane munite di tesserino di abilitazione (no salta coda), giornalisti con tesserino ODG previo accredito presso l’Ufficio Stampa (scrivere con almeno 24 ore di anticipo a: elettra.occhini@ilsole24ore.com specificando la testata e il giorno della visita. Non si accredita nel weekend e nei festivi.), 1 accompagnatore per persone con disabilità che presentino necessità e regolare documentazione, possessori di Mudec Membership Card (eventualmente accompagnatore al seguito € 8,00), possessori Deloitte Guest Card (1 accompagnatore a € 6,00).

Orari

La mostra è visitabile dal 19 febbraio al 13 settembre 2020. Il Mudec, Museo delle Culture, apre il lunedì dalle 14.30 alle 19.30. Martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 09.30 alle 19.30. Giovedì e sabato dalle 09.30 alle 22.30. L’ultimo ingresso è previsto un’ora prima.

L’accesso agli animali è consentito solo al piano terra del museo. Non è consentito in nessuno degli spazi espositivi a tutela delle opere esposte.

Card: Il museo dà la possibilità di acquistare la Mudec Card, un abbonamento. La card è nominale, non può essere ceduta e deve essere utilizzata unitamente ad un documento d’identità. Ha validità annuale dal giorno dell’acquisto. La card dà diritto ad ingresso gratuito, con salto coda, a tutte le mostre per il titolare e ridotto per un accompagnatore. L’abbonamento da diritto anche a 10% di sconto al Bistrot e 5% di sconto al Design Store. Costa 82,00 € ed è acquistabile presso la biglietteria del Museo delle Culture. C’è anche la possibilità di utilizzare la Promo 2×1 Freccia Rossa, ovvero acquistare online un biglietto INTERO con Carta Freccia e ritirare l’omaggio in biglietteria il giorno della visita.

Come arrivare al Mudec

La sede del Mudec, il Museo delle Culture di Milano, è una delle zone oggetto, negli ultimi anni di una progressiva rinascita e riqualificazione di vecchi capannoni o fabbriche industriali. La zona oggi è una delle più in voga della città, densa di moda, design e aperitivi. Parcheggiare in zona Tortona perciò non sempre è facile. Il Mudec è uno dei pochi musei ad essere dotato di un parcheggio a pagamento aperto 24 ore su 24. La tariffa oraria è di € 2,50, mentre quella giornaliera  è di € 35,00.

LEGGI ANCHE: Mudec Milano dove parcheggiare

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement



Popolari