in

La truffa del selfie denunciata da una turista britannica

La truffa del selfie

La presenza di truffatori rappresenta una problematica diffusa nel territorio milanese. Una recente esperienza vissuta da una turista britannica in visita al Duomo e al Castello Sforzesco, la cui testimonianza amplificata sui social, evidenzia un atteggiamento disonesto perpetrato da venditori ambulanti nei confronti degli ignari visitatori.

La truffa del selfie

La truffa subita dalla giovane riguarda le foto scattate da un abile fotografo di strada, che se ne è servito per estorcere denaro. Mentre si trovava nella piazza antistante la Cattedrale, la ragazza è stata avvicinata dall’artista che le ha proposto di scattare dei ritratti al prezzo di 3 euro. Dopo aver dato l’ok, il fotografo ha scattato numerose fotografie, ma successivamente ha inviato un numero di immagini superiore a quello previsto e ha richiesto il triplo dell’importo pattuito. La truffa è stata denunciata dalla giovane che ha subito un notevole disagio psicologico in conseguenza dell’accaduto.

La signorina ha barcollato, spinta dall’uomo ad accompagnarlo allo sportello del bancomat vuoto. Tuttavia, determinati a non cedere ai suoi subdoli intenti, i due turisti hanno rifiutato di consegnargli i soldi. Successivamente, l’uomo ha offerto loro un braccialetto portafortuna come regalo, ma ha subito chiesto una donazione di 10 euro. Con astuzia, i turisti si sono sottratti a ulteriori richieste e hanno proseguito il loro viaggio. La turista, che ha denunciato il tutto via social attraverso un video, ha comunque concluso con un invito a visitare la città, ma con la dovuta attenzione verso i truffatori.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0
Spaccio di droga al Villoresi

Spaccio di droga al Villoresi

Monopoly diventa il tuo nuovo metodo di pagamento