Elio e le Storie Tese si sciolgono: annuncio ieri sera a Le Iene

| |

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)
Loading...
Advertisements

Come un fulmine  ciel sereno l’annuncio è arrivato ieri sera durante un servizio de Le Iene: Elio e le Storie Tese si sciolgono. Insieme dal 1985, suoneranno per l’ultima volta a Milano martedì 19 Dicembre.

L’annuncio a Le Iene

Ieri sera, durante la diretta del famoso programma di Italia Uno, è arrivato l’annuncio ufficiale. Durante una celebre intervista doppia (che in realtà era tripla) Stefano Belisari (alias Elio), Davide Civaschi (alias Cesareo) e Nicola Fasani (alias Faso) hanno confermato lo scioglimento degli Elii. Inequivocabili le parole di Elio: “Ci vuole l’intelligenza di capire di essere fuori dal tempo”.

Le parole di Elio

Ecco come ha proseguito Elio durante l’intervista, autoironica come sempre, rilasciata a Le Iene: “È importante capire quando dire basta e passare a qualcos’altro, ci vuole l’intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer, queste sono le persone che parlano ai giovani oggi”. Non manca una stoccata alla stampa musicale: “non serve a niente soprattutto se è in mano a gente che non sa neanche cos’è un do”. Infine il momento più serio e sentito dedicato ad un amico ex componente del gruppo: “il giorno più triste è stato quando è morto Feiez, che è morto sul palco insieme a noi: una cosa terribile ma allo stesso tempo fantastica perché muori mentre fai la cosa che ti piace più al mondo”.

Il 19 Dicembre al Forum di Milano il “concerto definitivo”

Sarà il Forum di Assago di Milano il teatro dell’ultimo concerto di Elio e le Storie Tese. Appuntamento imperdibile per martedì 19 Dicembre con gli Elii e il loro “concerto definitivo” che da ieri sera è diventato “concerto d’addio”. Per l’occasione uscirà il 20 Ottobre l’ultimo singolo dal titolo Licantropo Vegano. Il gruppo ha chiesto ai fan un aiuto per comporre l’ultima “scaletta definitiva”. Anche per questa ultima data l’ironia che li ha sempre accompagnati non li abbandona: la locandina dell’evento è una locandina “mortuaria”. Grandissimi!

Le origini

Il gruppo venne in realtà fondato nel 1979 da Stefano Belisari, studente di flauto traverso al Conservatorio di Milano. La sua prima canzone si intitolò Elio, nome del protagonista della canzone. Belisari scelse così proprio Elio come nome d’arte. Ci aggiunse in seguito “e le storie tese” ispirato da una strofa di un brano degli Skiantos.

La fama e le partecipazioni a Sanremo

Il gruppo di Elio conobbe una fama sempre crescente grazie alla pubblicazione dei primi album ma soprattutto alle numerose comparse in televisione al seguito della Gialappa’s Band in Mai Dire Gol o di Claudio Bisio a Zelig. Gli Elii salirono agli onori della cronaca nel 1996 dopo la loro prima partecipazione al Festival di Sanremo. L’Italia iniziò a conoscere i loro look stavaganti e gli Elii, con La terra dei cachi, si classificarono al secondo posto e vinsero il Premio della critica Mia Martini. Nel 2013, dopo 17 anni di assenza, il ritorno a Sanremo con La canzone mononota. Soliti e divertentissimi look stravaganti, ancora secondo posto e Premio della critica Mia Martini al quale si aggiunse quello per il “Miglior Arrangiamento” e il “Premio della Sala Stampa Radio, Web e TV”.

I look indimenticabili

Elio e le Storie Tese divennero famosi, oltre che per le loro indimenticabili canzoni e per l’autoironia esilarante, anche per i look stravaganti con i quali erano soliti presentarsi al pubblico. Ecco quindi che nel 1996 a Sanremo Elio si presentò prima sul palco prima con un braccio finto (per poi tirare fuori quello vero durante l’esibizione) e poi, in occasione della serata finale, travestito da alieno insieme a tutta la sua band. Nell’edizione del 2013 invece ecco la band presentarsi dapprima con una protesi dalla fronte altissima in testa, poi travestiti da nani per eseguire il brano Un bacio piccolissimo e infine come corpulenti emuli di Mr. Creosote. Elio ha voluto omaggiare la vecchia edizione del 96 presentandosi questa volta con due braccia finte.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Previous

Gite e luoghi per bambini vicino Milano

Eventi Halloween a Milano: le migliori serate

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.