Expo oggi: cosa c’è, eventi, iniziative

Condividi su Facebook
expo 2015 milano
durata expo 2015 milano

Dal 1° maggio 2015 al 31 ottobre 2015, esattamente per la durata di 184 giorni  si è svolto uno dei più attesi eventi del 2015: L’EXPO  Milano sul tema «Nutrire il pianeta, energia per la vita». L’evento ha coinvolto circa 130 paesi partecipanti e ha registrato oltre 20 milioni di visitatori. Insieme all’Expo di Shangai del 2012, quella di Milano è stata l’Esposizione Universale più lunga (5 mesi) rispetto alle edizioni precedenti; forse anche per l’importanza e la responsabilità del tema scelto “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, l’Expo 2015 può annoverarsi come una delle manifestazioni espositive più lunghe degli ultimi anni. I temi affrontati e ai quali si è cercato di dare risposte concrete sono stati il porre rimedio alla grave situazione legata all’alimentazione mondiale e alla scarsità delle risorse del pianeta. Expo oggi cambia veste, ma non i suoi obiettivi.

Scopo dell’evento, infatti, è proprio il confronto, la promozione del dialogo sul tema dell’alimentazione, delle risorse della terra per individuare soluzioni all’avanguardia, innovative in grado di affrontare con consapevolezza ed efficacia le problematiche legate al tema della manifestazione, tutto ciò in 184 giorni di eventi a tema, workshop, approfondimenti, percorsi attraverso i sapori e le tradizioni dei popoli della terra, dialoghi, confronti continui tra partecipanti e visitatori coinvolti in prima persona.

Come è Expo oggi

1616 ML Expo oggi

Dal 31 ottobre 2015 – data di chiusura dell’esposizione universale – fino alla primavera del 2016, tutta la nuova area espositiva di “Rho Fiera” è teatro dello smantellamento dei padiglioni, ma non di tutti. Il comune di Milano ha disposto il riutilizzo del 40% della superficie, mentre il restante 60% è destinato ad aree verdi. I padiglioni che restano in pianta stabile sono il Padiglione Zero, il Palazzo Italia  e l’Albero della vita, simbolo dell’Expo 2015. L’area espositiva, quindi, è destinata a tornare fruibile per i cittadini e per ospitare grandi eventi di musica, cultura, spettacolo, ricerca, convegni e conferenze.  Il post- Expo implica il funzionamento dell’Area Cardo che si compone dell’Albero della Vita e dell’Open Air Theatre San Carlo che ospita fino a 12 mila spettatori. Dei 52 padiglioni lungo il Decumano 10 sono destinati ad essere smontati e ricostruiti nei rispettivi Paesi di appartenenza, mentre gli altri restano nell’Area per poter accogliere anche eventi sportivi e altre fiere senza perdere di vista il tema principale di Expo 2015. Il crono-programma di smantellamento prevede che il sito sia completamente sgombro e pronto per ospitare nuove manifestazioni entro il 31 maggio 2016, anche se la maggior parte dei lavori saranno conclusi entro febbraio. Il direttore dei cantieri è l’ingegnere Romano Bignozzi, già premiato con l’Ambrogino d’Oro 2015.

Iniziative ed eventi dopo Expo

L’area Expo sarà nuovamente fruibile dalla primavera e il primo grande evento che ospiterà sarà la XXI Esposizione Internazionale della Triennale che si svolge dal 2 aprile al 12 settembre 2016. L’allestimento rientra nel progetto più grande “ExpoInCittà”, un format inedito che impatta sulla capacità di impresa, l’innovazione e la creatività. Il progetto “ExpoInCittà” si pone come obiettivo quello di rendere la metropoli sempre piena di proposte, viva e attraente per i suoi cittadini e per i turisti. La “direzione” è affidata alla sinergia di Comune e Camera di Commercio. Le ripercussioni sul territorio sono importanti ed ExpoInCittà potrebbe diventare un modello di marketing per rivalutare anche le periferie e le aree limitrofe. Durante Expo 2015, oltre 11 milioni di persone hanno partecipato alle 46 mila iniziative che si sono svolte dentro e fuori l’area metropolitana, di cui il 9% in periferia, il 35% in centro e il 56% in altre zone. Per il 2016, quindi, il Comune ha pensato di ripetere il successo di “ExpoInCittà” con l’aggiunta del sottotitolo “#MilanoAPlaceToBe”.

Come visitare expo dopo la chiusura

Lo Sportello Unico Manifestazioni – nato durante Expo 2015 – farà da facilitatore dell’incontro tra domanda e offerta, agevolerà nell’acquisizione dei permessi per l’utilizzo degli spazi pubblici. Anche il sito “expoincittà.com” è la piattaforma ideale sul quale trovare informazioni, partner, inoltrare proposte. Gli organizzatori degli eventi, infatti, per entrare a far parte del programma “ExpoInCittà” potranno compilare un modulo online. Tutte le richieste sono vagliate dal Comitato di coordinamento ExpoIncittà – #MilanoAPlaceToBe. L’iniziativa è aperta anche alle istituzioni pubbliche e private estere. Per facilitare la scelta dei temi da sviluppare sono stati elaborati 10 tematiche: Arte, Città Mondo, Feed the Planet, Kids, Media, Milano Creativa, Scienza e Tecnologia, Solidarietà e no Profit, Spettacolo, Well Being, all’interno delle categorie c’è spazio per design, art, letteratura, cinema, moda, architettura, danza, editoria, teatro, fotografia, attività per bambini, sport, benessere, pittura, scultura, radio, web e TV.

Albero della vita dopo Expo

1615 ML Albero della Vita Expo oggi

Uno dei simboli di Expo 2015 è l’Albero della Vita rappresentante la forza rigenerativa e l’energia della natura. L’Albero della Vita è uno degli allestimenti stabili lasciati in eredità dall’Expo 2015 che godrà di nuova vita al termine della fase di smantellamento, così come gli altri alberi e aree verdi recuperati dall’esposizione universale. Infatti, 655 pini, abeti e altri sempreverdi sono stati donati a diverse città per essere ripiantati e continuare a vivere e abbellire gli spazi cittadini. L’iniziativa è partita da un gruppo di volontari in collaborazione con le aziende e coadiuvata dall’architetta paesaggista Olga Moskvina (realizzatrice anche dei padiglioni del Qatar e dell’Oman.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.