Cambiare pediatra milano: come fare

Condividi su Facebook
cambiare pediatra milano: come fare
cambiare pediatra milano: come fare

Quando ci si trasferisce per lungo tempo (o per sempre) in una città nuova, è importante, tra le altre cose, cambiare il proprio medico di base (per i bimbi, il pediatra). Ecco dunque cosa dovete fare se intendete cambiare pediatra a Milano.

Medici e pediatri di base

Il medico o i pediatri di base sono riferimenti fondamentali per ogni cittadino in quanto detentori della storia clinica dei propri pazienti.

Medici e pediatri possono prescrivere farmaci e rilasciare impegnative per visite, analisi specialistiche, ricoveri. Rilasciano certificazioni obbligatorie per la legge (per la riammissione alle scuole, idoneità sportiva, certificati di malattia).

Divengono il primo riferimento per i pazienti e, nel caso dei bambini, per i genitori che si affidano a queste figure professionali come a dei consulenti di fiducia, esprimendo loro dubbi e timori in merito alle problematiche più ampie in materia di salute.

Per questo è importante che ognuno abbia, nella propria città o nel proprio distretto sanitario, il proprio pediatra di riferimento.

Come fare dunque se ci è trasferiti e si intende cambiare pediatra? Ecco quanto previsto per la città di Milano.

Diritto ad avere il medico

Tutti i bambini nati e residenti in Italia hanno diritto alla scelta (che avverrà per conto loro da parte dei genitori) di un medico pediatra.

Alla nascita, infatti, ai genitori viene rilasciato anche l’elenco dei pediatri del Distretto Sanitario di appartenenza così che i genitori possano effettuare la loro scelta.

Il nome del pediatra di base scelto dai genitori deve essere comunicato all’Ufficio Scelta e Revoca del Distretto, oppure online mediante il portale messo a disposizione dalla regione di appartenenza.

Cambiare pediatra Milano: la scelta

Quando si ha la necessità di cambiare il proprio pediatra prevalgono, in genere, due modalità di scelta.

In primis sembra prevalere il passaparola da parte di amici, parenti e conoscenti che si trovano bene con un pediatra specifico e lo consigliano.

Questa modalità è però immediatamente seguita dalla vicinanza a casa e dalla disponibilità (intesa come “posti liberi”) del pediatra stesso.

Il Sistema Sanitario Nazionale, inoltre, mette a disposizione degli elenchi dei medici convenzionati (in questo caso, di Milano), consultabili online oppure presso gli uffici del Distretto Sanitario.

Una volta effettuata la scelta del medico-pediatra è necessario comunicarla presso l’Ufficio Scelta e Revoca dove il bambino sarà iscritto tra i pazienti del pediatra scelto e sarà rilasciata una tessera cartacea che sostituisce la tessera dei servizi originale, in attesa del suo ricevimento a casa.

Cambiare pediatra Milano: iter tradizionale

Per cambiare il medico di base (o il pediatra) è possibile procedere consultando gli elenchi dei pediatri convenzionati, quindi scegliere tra quelli iscritti al proprio Distretto.

A questo punto sarà sufficiente recarsi presso il più vicino Ufficio Scelta e revoca con tessera sanitaria e documento d’identità. Qui si potrà effettuare la revoca del vecchio medico e la scelta del nuovo.

Il cambio medico-pediatra è totalmente gratuito e la decorrenza immediata.

Non sarà necessario effettuare alcuna comunicazione specifica. I passaggi sono a cura dell’Ufficio Scelta e Revoca.

Residenti

Se il cambio del pediatra avviene per modifica della residenza occorrerà portare con sé anche il certificato di residenza.

Domiciliati

La procedura è la medesima anche nel caso di cambio del pediatra per chi non è residente, ma solo domiciliato a Milano. Se ci si ferma a Milano per un periodo superiore a 3 mesi si ha diritto all’iscrizione nel registro degli assistiti di uno dei pediatri disponibili.

In questo caso l’iscrizione ha durata annuale ed è necessario presentare la documentazione relativa al domicilio scaricabile anche online. In aggiunta andranno presentati carta d’identità e codice fiscale.

Comunitari

I cittadini appartenenti alla Comunità Europea hanno diritto alla copertura e assistenza sanitaria, quindi all’iscrizione nel registro degli assistiti di un pediatra a Milano.

Al fine dell’assegnazione del medico-pediatra, i genitori di bambini comunitari, al momento della scelta, dovranno presentare la documentazione comunitaria (modello S1).

Extra-Comunitari

I cittadini extra-comunitari possono richiedere l’iscrizione al registro degli assistiti di un pediatra di base presentando la documentazione relativa al proprio soggiorno (permesso di soggiorno o richiesta di permesso).

La qualifica del permesso di soggiorno determina il tipo di iscrizione possibile:

  • obbligatoria (e gratuita)
  • facoltativa (a pagamento)

Cambiare pediatra Milano: online

La Regione Lombardia ha messo a disposizione un portale online ove è possibile visualizzare l’elenco dei medici di base e dei pediatri ancora disponibili (con posti liberi).

Lo stesso portale permette anche di procedere direttamente al cambio.

La revoca del pediatra precedente e l’attivazione del nuovo mediante il Sistema Informativo Socio-Sanitario (SISS) avvengono direttamente e con decorrenza immediata.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.