Uno splendido posto dove fare il bagno fuori Milano: la Val Verzasca

| |

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)
Loading...
Advertisements

A sole due ore di macchina da Milano si trova uno splendido posto dove fare il bagno. Si tratta della Val Verzasca, una valle svizzera dove scorre il Verzasca, definito non a caso “il fiume più trasparente del mondo”. La Valle Verzasca è una valle dalle particolarità autentiche del passato delle regioni alpine a sud del S. Gottardo, un luogo idilliaco immerso nel verde ma nello stesso tempo a due passi dalla città. Meta top per chi ama il trekking percorrendo il guado tra betulle, larici e piscine naturali, questa valle è considerata anche un paradiso per chi ama tuffarsi, specialmente dal Ponte dei Salti a Lavartezzo. Ma scopriamo insieme cosa fare in questo meraviglioso angolo di paradiso svizzero.

Advertisements

LEGGI ANCHE: 10 posti per fare il bagno vicino a Milano

Uno splendido posto dove fare il bagno fuori Milano

“GoldenEye” Bungee Jumping

Per chi desidera vivere un momento di adrenalina pura, può provare il lancio da una delle dighe più alte d’Europa con il bungee jumping. Si tratta di un lancio con l’elastico dalla diga della Verzasca di ben 220 m di altezza, circondato dalle strette pareti rocciose dell’imboccatura della Valle Verzasca. Il ponte è lo stesso dove sono state girate le scene del famoso film di James Bond, “GoldenEye” con Pierce Brosnan. In base a sondaggi mondiali si è trattato della miglior scena stunt della storia del cinema: il salto di Bond dall’alto dei 220 metri della diga del Verzasca. Salto di 007 o bungee jumping di GoldenEye sono i nomi con cui si è battezzato il salto che si può provare sul Lago di Vogorno.

Il programma prevede un percorso nel verde, lungo la strada che porta alla diga. Giunti alla piattaforma predisposta per il salto, gli ospiti sono accolti con un aperitivo di benvenuto. Lo stunt-team dell’organizzazione offre quindi una dimostrazione di bungee jumping con i salti più spettacolari. A questo punto, i più impavidi possono provare l’emozione del salto. Un’esperienza adrenalinica pura solo per i più coraggiosi e temerari.

Ponte dei Salti

Il Ponte dei Salti si erge con i suoi due archi in pietra, sulle acque turchesi della Verzasca, 400 anni dopo la sua costruzione attrae ancora, ogni giorno, schiere di visitatori. Il ponte in pietra di Lavertezzo non passa inosservato a chi viaggia lungo la stretta strada che si snoda nella verde Valle Verzasca. Con i suoi due archi e con l’elegante volta, il Ponte dei Salti rappresenta un interessante elemento di contrasto con la natura altrimenti selvaggia della valle e offre un motivo fotografico da cartolina per l’album delle vacanze di numerosi turisti da tutto il mondo.

Mentre alcuni partono da qui per intraprendere percorsi escursionistici, altri si godono le acque balneabili. Dal ponte medievale a doppio arco saltano nella Verzasca dal colore turchese per poi abbandonarsi comodamente al sole sdraiati su una roccia. Chi vuole arricchire l’escursione con ancora più storia, a Lavertezzo troverà un’altra perla architettonica: la chiesa “Beata Vergine degli Angeli”.

LEGGI ANCHE: 10 laghi dove fare il bagno vicino Milano

Lavertezzo

Il comune comprende Lavertezzo Piano (Riazzino) e Lavertezzo Valle in Verzasca. Il nome del paese è conosciuto soprattutto per il Ponte dei Salti a due archi in Valle Verzasca. Degna di una visita è la chiesa di questo villaggio, risalente al XVIII secolo, la quale presenta caratteristiche tipicamente barocche. Questo villaggio è anche un punto di partenza per interessanti escursioni nelle valli laterali di Pincascia, Carecchio, Agro e Orgnana.

A Lavertezzo è possibile visitare il Museo Valle Verzasca situato in fondo alla valle nel paese di Sonogno, che dal 1974 ospita una collezione di circa 1000 oggetti che mostrano la vita quotidiana delle popolazioni che nei secoli hanno vissuto nella valle. Il museo è situato all’interno della Casa Genardini, una tipica abitazione verzaschese, costruita con la pietra gneiss e situata nella piazza del paese.

La Cascata Froda

A circa mezz’ora a piedi dal paesino di Sonogno si trova la Cascata Froda, che compie un salto di circa 80m. Il sentiero che porta alle cascate Froda parte da Nasca in direzione San Antonio, attraversa una zona boschiva molto suggestiva ricca di una grande quantità di piante e fiori, caratteristica è la vecchia costruzione della riserva per l’allevamento delle trote, vi sono ancora i resti delle vasche di contenimento dei pesci, ormai da diversi decenni in disuso. Grazie alla sua conformazione e alle passerelle di legno che vi girano intorno, si può ammirare a pieno lo spettacolare salto dell’acqua. Gran parte delle case nella valle sono costruite con la tipica pietra gneiss, che rende ogni paesino e casa spettacolare e unico.

LEGGI ANCHE: Le Maldive per i milanesi. Storia di un borgo e di una spiaggia piacentina

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Previous

Milano, un boa albino di un metro e mezzo a spasso nel cortile

Milano, frustava i figli con i cavi elettrici e li teneva la notte sul balcone

Next

3 commenti su “Uno splendido posto dove fare il bagno fuori Milano: la Val Verzasca”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.