Lombardia rimane rossa fino a dopo Pasqua
in

Lombardia rimane rossa fino a dopo Pasqua: nessuno in zona gialla fino al 30 aprile

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Lombardia rimane rossa fino a dopo Pasqua, come minimo. Anche Attilio Fontana, presidente della Lombardia ne è più che convinto. Nessun passaggio alla tanto agognata zona arancione, che avrebbe dato un pò di respiro all’economia. Restiamo in zona rossa e speriamo, dopo Pasqua almeno, di arrivare in zona arancione.

LEGGI ANCHE: Pasqua a Milano e in Lombardia: novità sulle celebrazioni

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

“Oggi sapremo, ma temo che si vada verso una conferma della zona rossa” ha commentato Attilio Fontana. “Si riunisce il Comitato tecnico scientifico che valuterà, i dati da un certo punto di vista stanno leggermente migliorando, l’Rt sta migliorando, purtroppo sono ancora alti i letti occupati negli ospedali e nelle terapie intensive”.

Lombardia rimane rossa fino a dopo Pasqua

Si attende con trepidazione il Nuovo DPCM, con la colorazione definitiva delle zone decise su tutta la penisola. Sicuramente rimarranno le zone rosse e arancioni, visto che per il momento sono i colori ufficiali dell’intera Italia. In forse anche la zona gialla e molto lontana da tutte le regioni anche la zona bianca, di cui ha fatto parte per brevissimo tempo la Sardegna.

Continua a leggere >> In attesa del nuovo DPCM: cosa potrebbe accadere alle regioni

Sembra che non cambierà quindi moltissimo dopo Pasqua. La speranza di tutti è che con le vaccinazioni massicce si arrivi ad un’estate più libera, ma è soltanto una flebilissima speranza. La curva dei contagi dovrebbe incominciare a scendere stabilmente, così come i ricoveri in ospedale. Questo segnerebbe un probabile ritorno alla normalità o quasi, ma sarà davvero possibile prima dell’estate?

Nessuna zona gialla fino a fine aprile

Eliminate le zone gialle e le speranze delle zone arancioni che credevano dopo Pasqua di poterci rientrare. Sembra infatti che fino al 30 aprile saranno confermate solo le zone arancioni e rosse.

Le scuole torneranno in presenza, almeno uno fino alla prima media, anche nelle zone rosse. Si attendono notizie sui possibili tamponi rapidi per gli studenti al rientro a scuola, anche per la scuola dell’infanzia, proposti dal ministro Patrizio Bianchi. Il test dovrebbe essere fatto subito al rientro e ripetuto ogni settimana. In caso di positivi dovranno tutti sottoporsi al tampone molecolare.

LEGGI ANCHE: Scuole aperte dopo Pasqua anche in zona rossa

Con le zone rosse ed arancioni non si allenta nemmeno la presa sui ristoratori, che per ora rimarranno ostaggio di asporto e consegne a domicilio. Dovrebbero invece tornare disponibili in zona rossa barbieri e parrucchieri.

LEGGI ANCHE: Sciopero dei Rider: oggi 26 marzo non ordinate

Vaccini

Mancano ancora circa 250 mila persone ma la regione si dice fiduciosa. Lorenzo Gubian, direttore generale di “Aria”, finirà di contattare telefonicamente gli ultimi 250 mila anziani rimasti.

Niente sms, visto gli ultimi problemi riscontrati. Gli appuntamenti verranno comunicati soltanto telefonicamente. Obiettivo è raggiungere, almeno con la prima dosa di vaccino anti Covid gli ultimi 250 mila over 80. Entro domenica 28 marzo quindi dovrebbero esser comunicati gli ultimi appuntamenti, dal 2 all’11 aprile.

LEGGI ANCHE: Vaccini in Lombardia: gli over 80 entro l’11 aprile

Partono i vaccini ai soggetti fragili in Lombardia, finalmente, e cominceranno quando i vaccini agli over 80 saranno terminati. Dal 6 aprile, proprio dopo Pasqua, i cittadini inseriti nelle categorie fragili saranno contattati per fissare l’appuntamento. Il contatto avverrà esclusivamente via telefono e gli appuntamenti saranno presi dal 15 aprile in avanti. 

LEGGI ANCHE: Partono i vaccini ai soggetti fragili in Lombardia

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0

MODES a Milano: dove trovare le nuove collezioni di Leonardo Carpinteri

Torna l'ora legale: tra il 27 e il 28 marzo

Torna l’ora legale: tra il 27 e il 28 marzo lancette avanti di un’ora