Milano e Lombardia in zona gialla
in

Milano e Lombardia in zona gialla: cosa cambia dal 1 febbraio

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Cosa cambia dal 1 febbraio con Milano e Lombardia in zona gialla. Si allentano divieti e restrizioni, ma non spariscono. Imperativo è sempre e comunque evitare la diffusione del contagio da Covid 19.

LEGGI ANCHE: Riapertura piste da sci in Lombardia: quando si potrà andare a sciare?

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Milano e Lombardia in zona gialla

Dal 1 febbraio si può circolare in tutta la regione senza autorizzazione. Tuttavia non si può uscire dalla regione, se non per raggiungere la seconda casa. Resta attivo il coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00, quindi si potrà uscire solo per comprovate esigenze e solo con autocertificazione.

Per quanto le visite resta anche qui valida la visita una sola volta al giorno, in due persone più un minore di 14 anni o una persona non autosufficiente, sempre conviventi.

La buona notizia è che riaprono bar e ristoranti dalle 5.00 alle 18.00, non più solo asporto quindi, confermato dalle 18.00 alle 22.00, ma anche il servizio al tavolo negli orari di apertura al pubblico. Riaprono anche i negozi e i centri commerciali, ma restano chiusi nei festivi e prefestivi. Restano chiusi i musei, cinema, teatri, palestre e piscine.

LEGGI ANCHE: Zona gialla a Milano: i musei restano chiusi

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0
campi di tulipani a milano

Campi di tulipani a Milano: dove raccoglierli e fare foto stupende

Zona gialla a Milano: i musei

Zona gialla a Milano: i musei restano chiusi