nuovo DPCM coprifuoco zone rosse
in

Nuovo DPCM: coprifuoco e zone rosse, tutte le novità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Nuovo DPCM: coprifuoco, zone rosse e tutte le novità del nuovo decreto valido fino al 3 dicembre. Dopo la riunione con i capi delegazione di sabato 31 ottobre, il premier Giuseppe Conte ha illustrato lunedì 2 novembre alle Camere le novità del nuovo DPCM. Tra le varie proposte c’erano zone rosse più o meno grandi, misure più rigide per le zone a rischio, blocco della mobilità tra Regioni, coprifuoco nazionale alle 21.00 o alle 18.00, misure più strette per quanto riguarda la ristorazione e la scuola. Vediamo ora insieme le nuove norme previste nel nuovo DPCM firmato martedì 3 novembre e valido dal 5 novembre al 3 dicembre.

LEGGI ANCHE: Coronavirus a Milano, il bollettino di oggi

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Nuovo DPCM: coprifuoco e zone rosse, tutte le novità

Il DPCM che doveva scadere  il 24 di novembre, inseriva misure restrittive, confermate poi dall’ordinanza della Regione. Le cose stanno evolvendo velocemente, numeri alla mano, ed ecco arrivare il nuovo DPCM.

Italia divisa in tre fasce di rischio

L’Italia suddivida in tre fasce di rischio contagio a seconda dei 21 parametri elencati nel testo. Coprifuoco anticipato alle 22.00 a livello nazionale. Niente più spostamenti tra Regioni ad alto rischio, scenari 3 e 4 indicati dall’Iss, se non con autocertificazione per comprovate esigenze quali motivi di lavoro, di salute oppure emergenze. Nelle zone a rischio sono vietati anche gli spostamenti interni e vengono chiusi negozi, bar e ristoranti.In queste zone si potrà uscire di casa solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità per motivi di salute. Sono inoltre ammessi gli spostamenti “strettamente necessari” cone ad esempio accompagnare i figli a scuola.

>> AUTOCERTIFICAZIONE valida in TUTTA ITALIA da SCARICARE <<

Attività commerciali, scuole e musei

Chiusura nazionale dei centri commerciali nel fine settimana. Chiudono anche le attività commerciali ad esclusione di quelle di prima necessità come farmacie e supermercati nelle zone rosse. Bar e ristoranti chiudono anche a pranzo ma rimangono validi gli asporti nelle zone rosse ed arancioni. I parrucchieri restano aperti anche nei territori delle zone rosse, mentre chiudono i musei e le scuole che restano aperte sono solo nidi, materne, elementari e prima media. Superiori e seconda e terza media proseguiranno con la didattica a distanza.
Sospensione delle attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, Si fermano anche i concorsi, ad eccezione di quelli del personale sanitario. I mezzi pubblici viaggeranno invece con una capienza del 50%.

Per quanto riguarda le misure economiche e i ristori delle attività economiche piu colpite da questo nuovo DPCM verrà approvato dal Consiglio dei Ministri, entro la fine della settimana, un apposito decreto legge, che prevederà l’erogazione delle risorse.

LEGGI ANCHE: Ospedali al collasso

Nuovo DPCM: restrizioni ancora in vigore

Sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, benessere e termali. L’attività sportiva se svolta all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, è consentita nel rispetto delle norme di distanziamento sociale.

Rimangono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, concerti, cinema e in altri spazi anche all’aperto.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0

I criteri per definire i migliori broker per fare trading forex nel 2020

Nuovo dpcm, cosa si può fare a Milano e provincia?