Milano verso il lockdown
in

Milano verso il lockdown? La città si prepara

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Milano verso il lockdown? Negli ultimu giorni bn si parla di altro. C’è chi parla di chiusure totali, blocchi tra regioni e città. C’è chi prevede serrate più mirate, più zone rosse. Mentre attendiamo lunedí, per sapere cosa deciderà di fare la Lombardia, e il nuovo DPCM, che ormai è nell’aria, abbiamo una certezza. I numeri non sono stabili ne in diminuzione. I contagiati dal Covid 19 sono in costante aumento. La paura serpeggia negli ospedali, che temono un collasso, tra i negozianti, quelli ancora aperti che temono di dover di nuovo chiudere totalmente, e tra i cittadini, che temono di nuovo smart working, scuole chiuse e code di chilometri per fare la spesa.

Milano verso il lockdown? La città si prepara

Il DPCM, che scadrà il 24 di novembre, inseriva misure restrittive, confermate poi dall’ordinanza della Regione. Le cose stanno evolvendo velocemente, numeri alla mano, e sono in molti a temere un nuovo lockdown.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

LEGGI ANCHE: Impossibile prenotare treni a Natale. È già stato deciso un lockdown?

I supermercati si stanno preparando, chiudendo qualche reparto, mentre quelli online avvertono i clienti di possibili sovraccarichi, indisponibilità di prodotti ed elevata domanda. Al momento nidi, asili e scuole primarie sono aperte, “ma fino a quando?” si domandano i genitori, alle prese con smart working e ferie e permessi già terminati. Tutti attendono l’arrivo del nuovo DPCM, che sembra arriverà con largo anticipo, e le nuove ordinanze della Regione, previste per lunedì 2 novembre.

Proteste in arrivo in città

Visto come sta evolvendo velocemente la situazione, ci si aspetta proteste e tafferugli, non tutti pacifici e senza complicazioni. Così sabato sera, intorno alle 20.00 sono comparse in zona piazzale Loreto una decina di camionette tra polizia, carabinieri e guardia di finanza.

LEGGI ANCHE: Sciopero infermieri di 24 ore: ecco i possibili disagi

Gli uomini dei reparti mobili, coordinati dalla Digos e in tenuta antisommossa, hanno presidiato la zona, disperdendo piccoli gruppi di persone intorno al piazzale prima che si creassero veri e propri assembramenti.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0

Sciopero infermieri di 24 ore: ecco i possibili disagi

coronavirus milano bollettino oggi

Coronavirus a Milano, il bollettino di oggi