in

Ospedale Fiera Milano: strutture pronte per emergenza

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Ospedale in Fiera a Milano, le strutture sono pronte per affrontare una possibile nuova ondata di casi e quindi gestire l’emergenza. Personale qualificato e cure sofisticate saranno presenri all’interno degli spazi allestiti all’interno delle Fiere di Milano e Bergamo. A supportare queste strutture le Hub delle due province.

Ospedale in Fiera: strutture pronte per emergenza

Nei padiglioni della Fiera di Milano troveranno collocazione i primi 201 posti letto aggiuntivi di cure intensive, per potenziare l’offerta sanitaria da destinare all’emergenza-Covid. Tutto questo servirà anche a non intasare ulteriormente gli ospedali e per garantire una adeguata assistenza ai pazienti affetti dalle altre patologie. Ad attivare le strutture dell’ospedale in Fiera a Milano la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Policlinico e la Fondazione Ente Fiera. La gestione è affidata agli ospedali Policlinico, Niguarda, San Gerardo Monza, San Matteo Pavia, Varese, Legnano/Busto, Humanitas. Per le strutture presenti alla Fiera di Bergamo, due moduli saranno gestiti dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII e due dagli “Spedali Civili” di Brescia.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha dichiarato:  “A Milano vengono, allo stato attuale, attivati i primi 153 posti letto per cure intensive suddivisi in 4 moduli da 14 posti, 3 da 16 posti e 7 da 7 posti. A Bergamo invece funzioneranno 4 moduli da 12 posti letto. Queste nuove disponibilità saranno occupate in base allo stato di saturazione dei reparti di terapia intensiva ‘Covid’ degli ospedali”.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0
Due vie dedicate a Sandra e Raimondo a Milano

Due vie dedicate a Sandra e Raimondo a Milano

Nuovo modulo autocertificazione Covid

Nuovo modulo autocertificazione Covid da scaricare: valido in tutta Italia