Coronavirus a Milano: Sala chiude le scuole
in

Coronavirus a Milano: Sala chiude le scuole

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Coronavirus a Milano, il Sindaco della città Giuseppe Sala chiude le scuole in via precauzionale. A darne l’annuncio lo stesso Sala durante un incontro con la stampa questa domenica mattina 23 febbraio 2020. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus a Milano: il primo caso in città

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

“A questo punto anche a livello prudenziale penso che le scuole vadano chiuse a Milano, proporrò al presidente di regione di allargare intervento a livello di città metropolitana. È un intervento prudenziale, lontano da noi l’idea di scatenare psicosi”

Coronavirus a Milano: Sala chiude le scuole

“Oggi abbiamo quattro casi che sono nel circondario di Milano. Alcune scuole sono già chiuse per carnevale, riteniamo più prudente chiudere da lunedì. La chiusura è per una settimana, ritengo e spero sia sufficiente”. Il provvedimento sembra che, con l’approvazione della regine, sarà esteso anche ai comuni della città metropolitana.

LEGGI ANCHE: Coronavirus a Milano: cancellati eventi e atenei chiusi

“Non immagino una città blindata in cui non succede più nulla, in cui gli eventi vengono annullati però quelli che sono rinviabili magari sarà anche il buon senso che ce li fa rinviare. Valuteremo comportamenti di uffici comunali, cercheremo di dare applicazione a quello che ha deciso il consiglio dei ministri”.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento
  1. vista la concomitanza con il carnevale penso sia ben fatto, a patto che parenti varii non portino attorno fatine e zorri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0
Coronavirus a Milano, cancellati eventi e atenei chiusi

Coronavirus a Milano: cancellati eventi e atenei chiusi

Coronavirus a Milano: nuovo caso e supermercati presi d'assalto

Coronavirus a Milano: nuovo caso e supermercati presi d’assalto