in

Riapre Linate: ecco come si presenta dopo tre mesi di lavori

Sono ormai trascorsi tre mesi di ristrutturazione straordinaria all’aeroporto, è quindi arrivato il momento: riapre Linate. I lavori hanno rispettato perfettamente la tabella di marcia preventivata. Sembra infatti che la data comunicata mesi fa, ovvero il 27 ottobre 2019, sarà rispettata e il traffico aereo tornerà regolare. Infatti nella notte tra il 26 e il 27 di ottobre è predisposta l’operazione di rientro dei mezzi, spostati temporaneamente a Malpensa.

LEGGI ANCHE: Linate chiude: da luglio ad ottobre 2019

Riapre Linate

Sarà la compagnia Alitalia ad atterrare per prima con il proprio volo alle ore 18.00 del 26 ottobre 2019. I decolli riprenderanno invece alle ore 6.00 del mattino del 27 ottobre.

Restyling

La data prevista per la riapertura è il 27 ottobre 2019, ma il rinnovamento e ampliamento continuerà fino al 2021. Dopo il rifacimento della pista di decollo e atterraggio, seguirà il restyling dell’area imbarchi e il rinnovo dell’impianto per le valigie. Il tutto utilizzerà sistemi di ultima generazione. Controlli più accurati che accorceranno i tempi di smistamento e aumenteranno i livelli di security. L’aeroporto, al termine dei lavori, sarà internazionale. Nuovi negozi di marchi prestigiosi e un’area food & beverage sempre al passo con i trend più recenti.

Voli spostati a Malpensa

Dal 26 ottobre l’aeroporto tornerà ad essere operativo e i voli spostati sull’aeroporto di Malpensa, torneranno ad essere nuovamente operativi a Linate. Alitalia comunica che alle ore 18.00 del 26 ottobre, riprenderanno gli atterraggi e dalle ore 6.00 del 27 ottobre riprenderanno anche le partenze e l’attività operativa tornerà regolare

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Caricando...

0

Scontro tra auto e bus a Milano: 5 feriti

Cambiare auto in Lombardia: ecco gli incentivi della Regione