Connect with us

Notizie

La nuova Rogoredo: sicurezza al primo posto


Pubblicato

il


3333

Rogoredo sta per subire una trasformazione importante, soprattutto in questo momento di chiusura dell’aeroporto di Linate. Il traffico è in aumento. È quindi arrivato il momento di potenziare ed ampliare la stazione ferroviaria, e non solo. Renderla più sicura. Trenitalia aumenterà di 14 unità le Frecce che passeranno da Rogoredo. Al giorno saranno 104 i treni a far la tratta Roma e Milano e 50 tra Roma e Rogoredo.

LEGGI ANCHE: Linate chiude: da luglio ad ottobre 2019

Tante novità

Advertisements

La Sala Freccia e la biglietteria avranno apertura prolungata dalle 6 alle 21.30. La Sala Freccia, riservata ai titolari di CartaFreccia, verrà ampliata, passando da 13 a 25 i posti a sedere. Tre nuovi self service e un parcheggio con 189 posti auto. Potenziato anche il primo soccorso con i defibrillatori che passano da due a cinque. Il sistema di videosorveglianza ha ora attive 17 telecamere di cui 8 posizionate in stazione e 9 nel parcheggio. Sostituita anche l’illuminazione, ora tutto a led di ultima generazione.

LEGGI ANCHE: Via Melchiorre Gioia chiude a Milano: traffico e deviazioni Atm

La sicurezza la primo posto

Il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture con Ferrovie dello Stato hanno elaborato un progetto. A presentarlo il ministro Danilo Toninelli dell Movimento 5 Stelle: «Avrà efficacia – ha affermato – se Rogoredo diventerà una stazione sicura. Fintanto che non lo sarà, e non lo è ancora, è un problema di sicurezza e un problema sociale che va affrontato».

Dal 3 giugno è già operativo in stazione un ufficio della Polfer. Presente anche un presidio di Protezione Aziendale che monitora treni e stazioni e assiste i passeggeri in situazioni di difficoltà. I 19 poliziotti della Polfer a Rogoredo hanno effettuato 341 servizi di vigilanza in stazione, 16 servizi di controllo straordinario, elevando 98 sanzioni amministrative, identificando 1.382 persone, rintracciando 306 stranieri in posizione irregolare. Gli agenti hanno anche arrestato cinque persone e denunciate 93. A renderlo noto la Polizia di Stato.

I commenti sulla sicurezza di Rogoredo

Ha spiegato l’assessore regionale Stefano Bolognini della Lega “’certifichiamo’ il miglioramento della stazione, che è un punto di accesso importante per i turisti, per i lavoratori, per i milanesi. Migliora il livello di sicurezza con il potenziamento della Polfer e degli addetti alla security privata nell’area della stazione”.

«Il potenziamento della stazione di Rogoredo e la riapertura, a giugno, del posto di Polizia Ferroviaria – salutata con favore da tutti – sono due elementi importanti per il rilancio del quartiere, ma ovviamente sono solo dei punti di partenza», ha dichiarato Silvia Roggiani, segretaria del Pd milanese: «Rogoredo, ogni giorno, vede ancora troppa droga venduta e troppi giovani spegnere lentamente le proprie vite. Questo quartiere non è un luogo né per passerelle né per fare retorica, i cittadini chiedono azioni concrete, investimenti seri e alleanze tra istituzioni, come è avvenuto stamattina».

Matteo Salvini, ministro dell’Interno, ha fatto sapere che nell’organico definitivo della questura di Milano ci saranno uomini in più: «Tra il 2018 e aprile 2020, quindi nell’arco del biennio, siamo a 200 uomini in più, questo solo per quanto riguarda la Polizia di Stato e conto che con i soldi messi a bilancio anche le altre forze dell’ordine possano avere identico incremento».

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Trasporti

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Pubblicato

il

Uno sciopero Alitalia, a Milano e in Italia, confermato e che lascerà a terra ben 150 voli dagli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio Al Serio. La protesta è indetta dai sindacati del personale di Air Italy. Bloccherà piloti, assistenti di volo e personale di terra di Alitalia e Air Italy. Non si limiterà alle sole 24 ore del 13 dicembre 2019. Ci sarà il rispetto delle fasce di garanzia dalle 7 .00 alle 10.00 e dalle 18.00 e alle 21.00.

“La protesta è stata indetta in virtù del perdurare delle crisi Alitalia e Air Italy, per chiedere una riforma del comparto che intervenga nella concorrenza tra imprese del settore, per norme specifiche contro il dumping contrattuale e  il finanziamento strutturale del Fondo di Solidarietà di settore”.

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Advertisements

Cancellati molti voli, collegamenti e tratte nell’intera Italia, diretti in Europa e in alcuni voli intercontinentali. La maggior parte dei voli bloccati sono nella giornata di venerdì 13 dicembre. Alcuni voli cancellati sono anche nelle giornate di giovedì 12 dicembre e sabato 14 dicembre 2019. Molti disagi quindi per i passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. L’obiettivo è quello di prenotare per i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni posti sui primi voli disponibili in giornata, grazie all’utilizzo di aerei più capienti. Secondo le previsioni saranno almeno il 50% dei viaggiatori a partire comunque durante il 13 dicembre.

Informazioni, rimborsi e cambi prenotazioni

Gli utenti coinvolti nelle cancellazioni possono controllare su quale volo sono stati riprenotati collegandosi al sito di Alitalia e inserendo, nella sezione ‘I MIEI VOLI’ in home page, il proprio ‘Nome’, ‘Cognome’ e il ‘Codice di Prenotazione’. Possibile chiedere informazioni, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero). Potete anche contattare l’agenzia di viaggio dove hanno acquistato il biglietto. Per i voli del 12 dicembre o nella mattina del 14 dicembre sarà possibile cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto fino al 18 dicembre.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement

Popolari