Connect with us

Notizie

Sciopero Atm e Trenord a Milano: nuove agitazioni


Pubblicato

il


3333

Nuovo sciopero Atm previsto a Milano. A fermarsi saranno nuovamente i trasporti pubblici giovedì 11 luglio. Lo sciopero sarà indetto dalla confederazione unitaria di base, Cub. A rischio, come sempre, le quattro linee metropolitane, gli autobus e i tram.

Sciopero Atm a Milano: nuove agitazioni

I motivi

Il sindacato Cub ha indetto lo sciopero “contro la liberalizzazione, la privatizzazione, e la finanziarizzazione del trasporto pubblico locale milanese e dell’hinterland, contro le gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti del Gruppo Atm e per la reinternalizzazione dei servizi ceduti in appalto e sub-appalto anche complementari al trasporto”. Ad animare le proteste anche “la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm”. I lavoratori chiedono “l’affidamento diretto in house dei servizi gestiti dal Gruppo Atm” e “l’affidamento diretto al Gruppo Atm dei servizi di Tpl della Città Metropolitana Milanese”.

Il blocco e la fasce garantite

Advertisements

Il blocco durerà 24 ore, anche se Atm fa sapere che saranno rispettate le fasce di garanzia. I mezzi dovrebbero comunque funzionare dall’inizio del servizio alle 8.45 e dalle 15.00 alle 18.00.

“A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio” ha comunicato Atm. Il servizio extraurbano sarà “dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio” ha comunicato Atm.

Sciopero Trenord a Milano: nuove agitazioni

I motivi

Le motivazioni che portano al nuovo sciopero sono le medesime dell’ultima agitazione. Il sindacato comunica di aver “evidenziato che il contratto aziendale di Trenord è scaduto da 4 anni e che lo stesso contiene errori da correggere, così come dichiarato da tutte le parti aziendale e sociali”. Ecco chiarito ulteriormente il motivo dello sciopero. Specificano inoltre che “in considerazione di quanto convenuto in sede Prefettizia, per noi il tempo è ormai scaduto e non siamo più disposti ad accettare un calendario che non ha mai prodotto nulla. Abbiamo rilevato inoltre l’inadeguatezza della società e la mancanza di controllo da parte del management nei confronti dei diretti sottoposti, ricordando – avevano concluso – che l’azienda non rispetta quanto si conviene nel confronto sindacale”.

Il blocco

Previsto lo sciopero per domenica 14 luglio. A proclamarlo il sindacato Orsa Ferrovie e coinvolge tutti i lavoratori dell’azienda. Il blocco è previsto per le 3 della notte del 14 luglio e terminerà alle 2 della notte del giorno successivo.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Trasporti

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Pubblicato

il

Uno sciopero Alitalia, a Milano e in Italia, confermato e che lascerà a terra ben 150 voli dagli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio Al Serio. La protesta è indetta dai sindacati del personale di Air Italy. Bloccherà piloti, assistenti di volo e personale di terra di Alitalia e Air Italy. Non si limiterà alle sole 24 ore del 13 dicembre 2019. Ci sarà il rispetto delle fasce di garanzia dalle 7 .00 alle 10.00 e dalle 18.00 e alle 21.00.

“La protesta è stata indetta in virtù del perdurare delle crisi Alitalia e Air Italy, per chiedere una riforma del comparto che intervenga nella concorrenza tra imprese del settore, per norme specifiche contro il dumping contrattuale e  il finanziamento strutturale del Fondo di Solidarietà di settore”.

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Advertisements

Cancellati molti voli, collegamenti e tratte nell’intera Italia, diretti in Europa e in alcuni voli intercontinentali. La maggior parte dei voli bloccati sono nella giornata di venerdì 13 dicembre. Alcuni voli cancellati sono anche nelle giornate di giovedì 12 dicembre e sabato 14 dicembre 2019. Molti disagi quindi per i passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. L’obiettivo è quello di prenotare per i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni posti sui primi voli disponibili in giornata, grazie all’utilizzo di aerei più capienti. Secondo le previsioni saranno almeno il 50% dei viaggiatori a partire comunque durante il 13 dicembre.

Informazioni, rimborsi e cambi prenotazioni

Gli utenti coinvolti nelle cancellazioni possono controllare su quale volo sono stati riprenotati collegandosi al sito di Alitalia e inserendo, nella sezione ‘I MIEI VOLI’ in home page, il proprio ‘Nome’, ‘Cognome’ e il ‘Codice di Prenotazione’. Possibile chiedere informazioni, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero). Potete anche contattare l’agenzia di viaggio dove hanno acquistato il biglietto. Per i voli del 12 dicembre o nella mattina del 14 dicembre sarà possibile cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto fino al 18 dicembre.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement

Popolari