È stato confermato, con tanto di data. Sembra che sia stata raggiunto un accordo ed è quindi ufficiale l’aumento del biglietto Atm a 2 euro. Niente più revoche o studi. Dal 1 luglio 2019 i biglietti costeranno due euro. Ma ci sono delle novità legate a questo aumento della tariffazione. Vediamo insieme cosa sarà compreso nel nuovo sistema integrato e le piccole differenze sulla tariffazione dei biglietti.

LEGGI ANCHE: Rincaro biglietti: la riforma slitta a luglio

Ufficiale aumento Atm a 2 euro a biglietto: raggiunto l’accordo sul rincaro biglietti

L’Assemblea dei soci dell’Agenzia del Tpl della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia ha approvato nella seduta di mercoledì, accogliendo la proposta di Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità.

Con il nuovo sistema tariffario gli utenti potranno utilizzare qualsiasi mezzo, autobus, treno, metropolitana e tram con un unico biglietto “con un criterio univoco ed oggettivo di determinazione della tariffa nel bacino di competenza”. Dall’attuale frazionamento in zone e fasce chilometriche si passerà a una tariffazione con accorpamento a corone circolari uniformi gomma-ferro che garantiranno l’integrazione e il coordinamento dei servizi favorendo l’interscambio.

LEGGI ANCHE: Il biglietto ATM arriverà a 2 euro, il più caro d’Italia

“Oggi segniamo un punto di svolta per il Trasporto pubblico locale con l’approvazione del Sistema tariffario integrato. La nostra è la prima Agenzia della Lombardia ad aver ottenuto questo risultato che la Provincia insieme ai suoi Sindaci ha contribuito a raggiungere. Siamo pronti a fare partire la sperimentazione su gomma da luglio anche nel nostro territorio. Il vantaggio immediato dall’avvio dello STIBM è una tariffa migliore e agevolazioni grandi per diverse fasce di utenza” ha detto il presidente Roberto Invernizzi.

LEGGI ANCHE: Inchiesta sulle brusche frenate della metro: la Procura di Milano indaga

Ufficiale aumento Atm a 2 euro a biglietto: da quando e le novità

Il nuovo ticket, che raggiungerà quindi i 2 euro dal 1 luglio 2019, sarà il più caro dell’intera penisola italiana. Ormai la data è ufficiale e i cittadini dovranno adeguarsi alle nuove tariffazioni. Ma vediamo ora le novità. Come previsto dal nuovo sistema integrato il ticket di 2 euro potrà essere usato anche in altri 19 comuni attorno alla città meneghina. Saranno anche comprese nella tariffa le fermate di Rho Fiera e Assago, che al momento hanno un costo più alto, trovandosi al di fuori della cerchia stabilita.

LEGGI ANCHE: Abbonamento ATM e Trenord: come detrarlo dalla dichiarazione dei redditi

Un’altra novità è che il biglietto potrà essere usato per più corse in metropolitana, mantenendo sempre i novanta minuti di validità. Ci sarà un solo ticket, sempre  basato sul sistema integrato, che sarà valido anche per i viaggi a Monza città. Altra novità riguarda lo storico carnet da dieci corse. A differenza del passato potrà essere condiviso. I ragazzi fino a 14 anni è stato confermato che viaggeranno gratis. Ci saranno sconti per i giovani fino a 26 anni e per gli over 65 anni. Saranno riservate anche delle agevolazioni per la fascia di reddito fino a 6.000 euro.

LEGGI ANCHE: Atm: nuove barriere ed allarmi per combattere i trasgressori

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.