Riqualificazione Corso Sempione: ecco il progetto del 2020. Questa idea era già nata dieci anni fa, quando un architetto visionario propose alla città una nuova visione dell’area intorno a Corso Sempione. Due chilometri, a partire dall’Arco della Pace, tutti rivisitati, con piste pedonali e ciclabili, spazi per i cani e panchine, e una suddivisione degli spazi molto più chiara ed esteticamente più organizzata. Ma questa visione di elevare Corso Sempione, di tramutarlo in un viale pedonale su modello europeo, non si è mai del tutto spenta. Ecco quindi risorgere il progetto, che dovrebbe iniziare a diventare realtà con l’inizio del nuovo anno.

Riqualificazione Corso Sempione: il costo

Beppe Sala, Sindaco di Milano, si era già espresso più di un anno fa a favore del progetto.

“Bisogna arrivare per fine mandato, per il 2021, a liberare quegli spazi” aveva dichiarato Sala.

Il progetto richiederebbe l’investimento di circa quattro milioni di euro, per lo più appartenenti a fondi europei, ed è già stato affidato. Ora bisogna attendere per vedere se il progetto passerà il controllo della commissione paesaggio e della soprintendenza.

LEGGI ANCHE: Un piano antidegrado per la stazione Centrale: un giardino riservato ai bambini

Riqualificazione Corso Sempione: l’idea

Una città in continua trasformazione Milano, che ci sta mettendo il cuore in tutti i progetti che porta avanti. La città meneghina si sta elevando, per competere con le altre città a livello europeo e mondiale. Ma vediamo in dettaglio che cosa ci aspetta dal progetto di Corso Sempione. Innanzitutto più verde, più spazi delineati ed armonici che ne esaltino la bellezza senza rinunciare alla praticità. Un’incentivo all’uso di mezzi alternativi all’auto. La riqualificazione è stata presentata mercoledì dall’assessore comunale alla Mobilità, Marco Granelli ai cittadini del Municipio 8.

LEGGI ANCHE: Lavori sulla Linea Verde M2: ecco le vie chiuse per il cantiere

Riqualificazione Corso Sempione: il progetto

Nei due parterre verdi alberati troveremo due piste ciclabili e due percorsi pedonali, ben separati e delinati. I posteggi in regola per i residenti saranno preservati ed aumenteranno, dagli attuali 700, a 966. I posti aggiuntivi saranno ricavati nel vialone centrale, riducendo da tre a due il numero di corsie per senso di marcia. Sarà poi studiata una nuova illuminazione e una nuova segnaletica per i passaggi pedonali.

LEGGI ANCHE: AbbracciaMi, l’intinerario ciclabile che avvolge tutta Milano

Riqualificazione Corso Sempione: il progetto green su due ruote

Il percorso ciclo pedonale, previsto dal restyling di Corso Sempione, comprenderà anche la riqualificazione di piazza Firenze, «Zone 30» nei controviali di viale Certosa e il collegamento con il piazzale del cimitero Maggiore. Non solo, sarà collegato anche alle ciclabili di Citylife.

“È un intervento importante — conferma Granelli — non solo per il peso dell’investimento ma per l’impatto sul quartiere e su tutta la città. La strada oggi ha forti problemi di sosta selvaggia e degrado, benché si tratti di uno dei più begli accessi alla città. Il progetto valorizza le caratteristiche del corso e disegna un nuovo asse ciclopedonale che collegherà l’Arco della Pace, piazza Firenze, Cascina Merlata e il distretto Mind”.

Non tutti però concordano con il progetto di restyling di Corso Sempione. Un’esempio è Fabrizio De Pasquale, Capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Milano, che ha dichiarato: “Prosegue il processo di rieducazione forzata dei milanesi: la doppia pista ciclabile toglierà 450 posti auto a chi vive e lavora in zona. Come sempre viene privilegiato il centro rispetto alla periferia e si penalizza chi possiede un auto”.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.