Nuovi autovelox in città: ecco le novità. Un nuovo anno ricco di innovazioni per la città di Milano. In arrivo la nuova area a traffico, denominata Area B, che chiuderà l’intero capoluogo lombardo in un abbraccio blindato a prova di smog. I cittadini meneghini si preparano anche al rincaro biglietti Atm e ai nuovi cantieri per l’ammodernamento della Linea Verde M2. Nel 2019 sono previsti, oltre alle telecamere per il controllo nella blindatissima Milano, anche l’installazione dei nuovi autovelox. Una mossa che potrebbe portare ad un ulteriore aumento del numero di verbali. Numero che tende ad alzarsi di anno in anno. Nel 2018 a Milano i verbali sono stati quasi 700 mila, nel 2017 invece i verbali effettuati erano stati appena 530.625. Nel 2019 i numeri potrebbero quindi esser addirittura più alti dell’anno scorso, complice l’installazione di nuovi autovelox.

LEGGI ANCHE: Area B Milano: confini, come funziona, costi e come pagare

 

Nuovi autovelox in città: ecco quando i numeri hanno cominciato a salire

Bisogna tornare al 2010 per avere qualche numero. Quell’anno i verbali furono poco più di 31000. Un numero davvero irrisorio rispetto ai numeri degli ultimi anni. Il 2014 fu l’anno della svolta per la città. Si passa dagli occhi elettronici del cavalcavia Serra-Monteceneri, che servivano a tenere sotto controllo le velocità folli sul lungo ponte, alle novità. Sono ben sette i nuovi autovelox installati in via Fermi, viale Famagosta, via dei Missaglia, via Chiesa Rossa, cavalcavia Ghisallo, via Palmanova e via Parri. L’occhio elettronico di viale Fulvio Testi è quello più contestato dai cittadini. Anche se il Comune di Milano respinge le accuse insistenti, molti  giudici hanno accolto numerosi ricorsi. Sembra essere posizionato proprio dove il limite di velocità scende da 70 a 50 km/h, in un punto poco visibile e senza un cartello di cambio della velocità massima chiaro e leggibile.

LEGGI ANCHE: Lavori sulla Linea Verde M2: ecco le vie chiuse per il cantiere

 

Nuovi autovelox in città:  le nuove installazioni nel 2019

Salgono così a 28 gli occhi elettronici disposti in città. Saranno installati Via Novara, viale Forlanini, viale Famagosta, viale Fermi, svincolo dell’A1 a Corvetto in entrata e uscita. Con queste nuove installazioni è pressoché certo che nel 2019 verrà superato il numero di verbaliNel 2018 a Milano i verbali sono stati quasi 700 mila, nel 2017 invece i verbali effettuati erano stati appena 530.625.

LEGGI ANCHE: Area B Milano festivi: orari e giorni gratuiti

 

“La sicurezza stradale deve essere una priorità, ma non è mettendo limiti così bassi su strade ad alto scorrimento che si risolve il problema degli incidenti”, ha commentato Silvia Sardone, esponente del gruppo misto (ex Forza Italia), che ha sollevato il caso dopo avere ricevuto i dati con una interrogazione alla giunta: “Le politiche anti-auto della giunta Sala hanno stufato, anche perché sono contraddittorie. Si fa di tutto per eliminare le auto dalla circolazione, vedi area B e multe a raffica, per poi aumentare anche il biglietto Atm: a Milano sia se ti metti al volante, sia se sali su un mezzo pubblico, resti sempre fregato”.

LEGGI ANCHE: Le nuove tariffe ATM saranno applicate da marzo 2019

 

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.