L’idea balenata a Palazzo Marino potrebbe partire da Piazza Luigi di Savoia. Nel luogo dove ci sono un’intreccio di autobus, taxi e parcheggi e qualche aiuola sparsa potrebbe nascere un giardino riservato esclusivamente ai bambini, con accesso riservato ed esclusivo. Un modo per dare una sferzata di novità ad un luogo ormai caduto in degrado. Un nuovo restyling quindi in previsione per la Stazione.

La riqualificazione farebbe parte del maxi progetto “Cantiere Centrale“. L’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran ha dichiarato che “In questo luogo serve un’iniziativa importante, vogliamo cambiare la fruizione delle piazze che circondano la stazione”. Un riscatto per l’intera area, che porterebbe i bambini a recarsi in un luogo considerato al momento inospitale per loro, quasi inaccessibile.

Un giardino riservato ai bambini: Villa Reale è il modello

Il modello è quello dei giardini della Villa Reale, animata dallo stesso principio. Nel giardino entrano solo i bambini, minori di 12 anni, con il solo adulto che li accompagna. Il tutto in un ambiente sorvegliato e con regole chiare e definite.

“Siamo consapevoli – chiarisce Maran – dei problemi della zona e l’idea si inserisce in un contesto dove le forze dell’ordine fanno il loro lavoro sulla sicurezza e dove insieme a Grandi Stazioni si cerca di dare un’identità nuova alle piazze con l’arrivo di diversi spazi commerciali”.

L’area interessata è quella che si trova sul lato est della stazione Centrale. 300mila euro di contributi, aggiuntivi rispetto al progetto del Mercato Centrale, che saranno utilizzati in piazza Luigi di Savoia.

Cantiere Centrale: non solo un giardino, ma molto di più

“Cantiere Centrale” è un progetto ampio ed articolato che ha bisogno sicuramente di fondi sostanziosi per compiersi. In piazza Luigi di Savoia per fine mese apriranno ben tre locali e bistrot con dehors. A marzo una nuova inaugurazione di Starbucks. In piazza IV Novembre i lavori sul Mercato Centrale vanno talmente veloci che la consegna è stimata con largo anticipo sulle previsioni. Il taglio del nastro è previsto con l’arrivo dell’autunno. In programma per la primavera anche la costruzione del parcheggio “Cm7” tra via Ferrante Aporti, via Sammartini e il sottopasso di viale Lunigiana. 26.400 metri quadrati con 430 posti auto e 75 posti moto che dovrebbero esser consegnati nel giro di 18-20 mesi.
I Magazzini Raccordati invece non rientrano in un progetto definitivo. Ma non si esclude che possa arrivare a breve. Ventura Project utilizzerà temporaneamente gli spazi per il Fuorisalone e per le sfilate di fine febbraio. Uno dei magazzini sarà invece presto affidato al Comune con una concessione di venti-trent’anni grazie alla quale si potrà istituire un presidio di quartiere con spazi sociali gestiti dalle associazioni della zona.

L’idea di Palazzo Marino sulla riqualificazione della stazione e dei Magazzini Raccordati viene così presentata alla città.

“Vogliamo aprire un percorso di partecipazione con i residenti – spiega Maran – con la città, una gara di progettazione con l’ordine degli architetti e che coinvolga tutti. Partiamo anche dal fatto che la zona, se escludiamo il parchetto di via Venini che ormai è sovraffollato, non ha spazi dedicati ai più piccoli”.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.