Milano sotto la neve nei giorni della Merla, ecco le previsioni. Nelle scorse settimane sono già stati allertati i cittadini con meteo che prevedevano neve. Ma fino ad ora quelle previsioni si sono rilevate inesatte. A onore del vero qualche spruzzata di nevischio c’è stata, ma niente che abbia avuto il tempo di attecchire ed imbiancare la città. Sembra però che a breve queste previsioni si tramuteranno in realtà. Un’ondata di freddo, gelo e neve sta per abbattersi su Milano. Il maltempo coprirà in realtà tutta Italia, con un manto di freddo che, si presume, porterà finalmente la neve in Lombardia. 

Milano sotto la neve nei giorni della Merla: le previsioni

Sembra quindi che finalmente sia giunta l’ora per la città di Milano di prepararsi alla tanta preannunciata neve. Le previsioni danno le perturbazioni più importanti in arrivo per mercoledì 30 e giovedì 31 gennaio 2019. Giorni che coincidono con i più freddi dell’anno, con i giorni della Merla. Un’ondata di neve sta quindi per colpire la città, una “bomba di neve” come l’hanno definita i meteorologi.  Mercoledì quindi la perturbazione arriverà e porterà la neve sulla Pianura Padana. Saranno colpite Milano, Trento e Bolzano a quanto comunicato dagli esperti. I quantitativi di neve che scenderanno saranno importanti. La situazione si ripresenterà molto simile giovedì. da venerdì è previsto invece un lieve miglioramento. Ma sarà solo un momento passeggero. Nel weekend è di nuovo previsto un peggioramento con probabili altre scariche di neve.

I giorni della Merla: i più freddi dell’anno

I giorni della Merla sono sempre ricordati come i più freddi dell’anno. La fine di Gennaio è legata ad una leggenda, quella dei tre giorni della Merla, ovvero il 29, il 30 e il 31 Gennaio. Si racconta che tanto tempo fa, proprio durante quelle giornate, la città registrò temperature davvero rigide e che Milano fu imbiancata. Tutti gli abitanti, animali e non, cercavano quindi riparo dal gelo pungente. Una piccola famiglia di merli bianchi si trovava per la prima volta nella città meneghina e avevano fatto il nido su di un alto albero nel cortile di un palazzo in Porta Nuova. La famigliola era composta dal padre Pasquino, la madre Nerea e i loro tre  piccoli merli Verina, Podino e Sirino. Preoccupati del freddo pungente sistemarono il nido sotto una grondaia. Pasquino decise di volare fuori città, per cercare un posto un posto con un clima più favorevole. Si assentò proprio il 29, il 30 e il 31 Gennaio, i giorni più tremendamente freddi dell’intera città. Nerea, per proteggere i propri piccoli, spostò nuovamente il nido su un tetto vicino accanto ad un comignolo di un camino, per approfittare del tepore. Tornato a casa Pasquino stentò a riconoscere la famiglia, a causa del fumo uscito dal camino. Erano tutti neri. La mattina dopo anche Pasquino si svegliò color del carbone. Leggenda narra che da allora tutti  i merli nacquero neri e quelli bianchi diventarono una rarità.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.