Milano bloccata: pioggia battente, raffiche di vento ed alberi che cadono

| |

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)
Loading...
Advertisements

Milano bloccata: pioggia battente, raffiche di vento ed alberi che cadono. Oggi la città si è svegliata nel pieno caos. Rimane attivo l’allerta maltempo dei giorni scorsi. Sono previste intensificazioni di piogge, con temporali forti e costanti, che si protrarranno per tutta la giornata. Ad accompagnare la pioggia costante sono arrivate anche delle grosse raffiche di vento. Siamo tutti invitati a prestare molta attenzione quindi.  Soprattutto dopo l’esondazione del Seveso. Il Centro operativo comunale (COC) rimane attivo presso il centro della Protezione civile di via Drago. Saranno loro ad attivare il piano di emergenza in caso di necessità. Prosegue costantemente il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro.

Monitoraggio livelli idrometrici

Advertisements

Prosegue il monitoraggio costante dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e del radar a cura della Protezione Civile del Comune di Milano. Si presta particolare attenzione all’eventuale superamento della soglia di 80 centimetri. L’attenzione rimane molto elevata soprattutto sui possibili ulteriori superamenti del fiume Seveso a Cesano Maderno, Palazzolo, Milano via Valfurva. Monitorata anche la soglia di preallarme del fiume Lambro. Al COC partecipano Protezione Civile, Polizia Locale, servizio idrico MM. Avvisata AIPO per definire l’attivazione dello scolmatore di Palazzolo.

Allerta maltempo

Continua l’allerta per il maltempo per l’intensificarsi delle piogge previsto dal Centro previsionale meteo della Regione Lombardia. Piogge costanti a cui va aggiungersi il vento forte che da stamattina sta mandando in tilt la città di Milano. Il Centro Operativo Comunale di Via Draghi è allertato ed attivo per attuare il piano emergenza che potrebbe scattare in caso di ulteriori problematiche. Nel frattempo il Comune di Milano invita tutti i cittadini alla massima prudenza. Particolare attenzione si richiede a chi si sta muovendo in automobile. Non parcheggiate sotto alberi ad alto fusto e nelle zone maggiormente a rischio per l’esondazione del Seveso. Ovviamente sono state già attivate tutte le tutele per le zone più a rischio di allagamento. Si invita la cittadinanza anche a prestare particolare attenzione anche ai propri davanzali, balconi e terrazzini rimuovendo vasi ed oggetti che potrebbero essere portati via dal vento o causare ulteriori incidenti e problematiche.

Allerta rossa in tutta la Lombardia

Resta l’allerta rossa su tutta la fascia delle Alpi e della Prealpi. Nel Bresciano la situazione più difficile si registra in Valcamonica. Il fiume Oglio è sotto stretto e costante monitoraggio poiché ad alto rischio di esondazione. A Pavia il livello idrometrico del fiume Po è salito di 2, 5 metri nel giro di 24 ore. La Coldiretti si è dichiarata molto preoccupata per l’agricoltura, comparto molto importante per tutto il pavese. Il Serio e il Brembo sono a rischio esondazione. Quindi la maggiore zona a rischio attualmente resta quella Bergamasca. Per sicurezza sono stati chiusi tre ponti. Il ponte di Albino in viale Stazione, quello che collega Nembro a Pradalunga e Gavarno e dell’ex ponte ferroviario, ora ciclabile, di Ponte Nossa. A Vilminore le scuole sono rimaste chiuse e sono state già evacuate ben cinque famiglie. In montagna sono stati chiusi diversi passi della Valchiavenna e della Valtellina.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Previous

VascoNonStopTour 2019: iniziano ad arrivare le prime conferme

Le mostre da non perdere a novembre a Milano

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.