in

Madonna di Campiglio: cosa vedere e dove pernottare

Madonna di Campiglio è una delle località sciistiche più famose dell’Italia settentrionale. Si trova nella Provincia autonoma di Trento e ogni anno attira migliaia di turisti attratti dalle sue 41 piste innevate.

Non è una meta ambita solo in inverno. Anche durante la bella stagione le persone si recano a Madonna di Campiglio attratte dal Parco naturale dell’Adamello-Brenta nel quale è immerso.

Potete visitare i laghi, i sentieri, la flora alpina e ovviamente le varie strutture architettoniche come per esempio la chiesa di Santa Maria Antica, costruita in granito e resa ancor più preziosa grazie alle vetrate colorate. Gli hotel a Madonna di Campiglio sono accoglienti e offrono tutti i confort per una vacanza rilassante.

Cosa fare a Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio vi permette di godere a pieno della vostra passione per le piste sciistiche, però vi offre anche una lunga serie di cose extra da fare. Passare una settimana in questa località turistica è d’obbligo se apprezzate la montagna.

Piste da sci

Chi decide di passare qualche giorno a Madonna di Campiglio solitamente lo fa perché ama gli scii. In fin dei conti stiamo parlando di ben 150 km di piste e alcune raggiungono anche i 2300 metri di altezza.

Ci sono 57 impianti di risalita e le piste hanno diversi gradi di difficoltà, vanno bene perciò sia per i principianti che per i più esperti. Senza considerare che durante l’attività sportiva avete la possibilità di godere di alcuni dei paesaggi più belli di tutta Italia.

Vedere i 5 laghi di Madonna di Campiglio

Assolutamente da inserire nel programma è il giro dei cinque laghi. E’ un’esperienza turistica particolarmente piacevole per chi desidera immergersi totalmente nella natura.

Nel centro del paese prendete la funivia e in pochi minuti vi trovate a 2069 km di altezza. Il primo sentiero vi porterà al Lago Ritort,  per poi spostarvi a quello di Labin, Serodoli e Gelato.

Infine per raggiungere il Lago di Nambino potete scegliere di prendere la funivia Pradalago oppure proseguire  piedi. Quest’ultimo lago è uno dei più suggestivi e lo potete visitare in qualsiasi periodo dell’anno.

Cascate di Val di Genova

Anche questa escursione non dovete perdervela. Le cascate si trovano nel Parco Naturale Adamello-Brenta.

Il tour inizia con la cascata Nardis, dopo potete proseguire lungo la valle e ammirare i ruscelli lungo il percorso.

La Val Genova è un solco glaciale dove si susseguono gradinate con salti d’acqua incredibili. Lungo il percorso potete ammirare una serie di cascate e diversi ruscelli.

Durante l’inverno all’interno del parco è attivo il servizio dell’autobus e se lo desiderate potete anche fermarvi al rifugio Tuckett.

Laghetto ghiacciato

Il laghetto ghiacciato si trova nella Conca Verde, proprio al centro di Madonna di Campiglio. E’ il posto perfetto per chi desidera pattinare durante l’inverno.

La pista è naturale ed è una buona alternativa allo Stadio del ghiaccio di Pinzolo, il quale invece dispone di una pista artificiale olimpica.

La Conca Verde è un parco di Madonna di Campiglio particolarmente bello e ampio, è permesso l’accesso anche ai cani e qui potete fare lunghe passeggiate oppure rilassarvi all’ombra degli alberi.

Dove dormire a Madonna di Campiglio

Il Relais del Alpes è l’hotel a Madonna di Campiglio ideale dove passare una vacanza in famiglia grazie al suo stile elegante ma allo stesso tempo informale.

Si trova proprio a due passi dai 150 km di piste da sci delle Dolomiti di Brenta. Nelle ore di riposo invece potete decidere di rilassarvi nel centro benessere dell’hotel.

In totale ci sono 105 camere disposte su cinque piani e tutte sono dotate di tv, frigobar, telefono e cassaforte. Potete scegliere sia sistemazioni più piccole adatte per le coppie, sia quelle per le famiglie fino a 4 posti letto, salotto e divano.

Cosa mangiare

Viaggiare non significa solo scoprire ambienti nuovi e rilassarsi con la famiglia. Per la maggior parte delle persone è un vero e proprio viaggio gastronomico.

Tra le dolomiti trentine potete provare una serie di piatti davvero eccellenti. Il punto forte di questa località turistica è la polenta con selvaggina, ma anche le zuppe sono ottime.

Da provare assolutamente anche i salumi e i formaggi. Le carni più richieste sono il cervo, il capriolo, il cinghiale e il camoscio.

I formaggi della zona invece hanno delle note erbacee inconfondibili. Uno dei più famosi è la Spressa Dop, dalla pasta semidura e derivato dalle vacche della Val Rendena.

La polenta gialla di Storo invece si ottiene dalla macinazione a pietra delle pannocchie che arrivano dalla valle del Chiese.

Potete trovare alcune di queste specialità anche a hotel Madonna di Campiglio. Il loro ristorante offre scelta tra le specialità regionale e i piatti tradizionali, a partire dalla prima colazione per passare poi al pranzo e la cena.

What do you think?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Loading…

0

I grandi vantaggi dell’acquisto di un montascale

Cosa cercare in un casinò dal vivo