Bebè card a sostegno del reddito: il regalo del Comune di Milano

| |

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)
Loading...
Advertisements

Il regalo pensato dal comune di Milano per i bambini che nascono all’interno della città. Un sostegno al reddito, una aiuto tangibile che Palazzo Marino eroga ai suoi cittadini. Un numero verde per l’orientamento ai servizi, il rilancio della bebè card, le iniziative per l’infanzia e l’adolescenza. Confermato anche il pacco dono che verrà consegnato a tutti i nuovi nati. Preso dai Paesi Scandinavi e adottato da molti comuni italiani, farà ancora parte del sostegno fornito ai genitori da parte del Comune.

Il numero verde

Advertisements

Palazzo Marino ha lanciato una campagna di comunicazione “Io cresco”. Il numero verde sarà diffuso attraverso gli schermi digitali presenti in città, le newsletter, le affissioni e la distribuzione di locandine e cartoline.

“Vogliamo insistere – afferma Majorino – ed essere sempre più presenti ed efficaci nel supportare le mamme e i papà nel percorso complesso di crescita dei loro figli, aiutandoli a conoscere e a sfruttare al meglio i servizi che il comune dedica loro attraverso i servizi sociali, il portale WeMi e la collaborazione con gli enti del Terzo settore”.

Sarà quindi a disposizione il numero verde 800777888, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.30, per tutti coloro che hanno bisogno di informazioni e orientamento sull’offerta dei servizi.

La bebè card

Stanno lavorando anche per far ripartire la bebè card a settembre. La card che potrà essere utilizzata, da quest’anno, per acquistare servizi attraverso il portale WeMi.

Il pacco dono per i nuovi nati

L’iniziativa, battezzata “Benvenuti nella casa delle coccole” è stata confermata per il terzo anno consecutivo. Un kit pensato per la cura e l’igiene del nuovo arrivato. Pannolini, creme, salviettine. Da quest’anno nel pacco ci saranno anche prodotti dedicati ai genitori. All’interno del pacco, insieme al materiale informativo del Comune, anche buoni sconto, libri e guide. Troverete un buono per la rassegna Cinemamme di Anteo Palazzo cinema, dove le neomamme possono godersi un film in compagnia di altre mamme, con i loro neonati. Unicef ha inserito oltre al materiale informativo come una guida allattamento ed un elenco Baby Pit Stop, anche un libro illustrato “In viaggio con la Pimpa alla scoperta dei diritti delle bambine e dei bambini”

Il progetto è promosso dal Comune in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Energie Sociali Jesurum Lab. È riconfermata anche la modalità per avere il pacco. Sarà l’Ufficio Anagrafe, a qualche settimana dalla nascita, ad inviare alle famiglie una lettera di benvenuto ai loro piccoli. Nella lettera saranno fornite le istruzioni per ritirare gratuitamente il dono in una delle LloydsFarmacie.

Sostegno ai genitori

“Siamo felici” hanno dichiarano gli assessori Roberta Cocco, Trasformazione digitale e Servizi civici, e Pierfrancesco Majorino, Politiche sociali, Salute e Diritti  “di confermare il proseguimento dell’iniziativa per i nuovi nati anche per il 2019, dopo il successo dell’anno scorso quando il pacco è stato preparato per 10.685 bambini nati nella nostra città e per i loro genitori. Questa è, ancora una volta, la dimostrazione di come la collaborazione tra pubblico e privato porti a risultati positivi per i cittadini e per l’intera comunità. Proseguiremo su questa strada moltiplicando le occasioni di collaborazione, per una città sempre più inclusiva e vicina alle famiglie”.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Previous

Unicorn House, a Milano ora puoi dormire tra unicorni e arcobaleni

Cosa fare questo weekend a Milano: eventi dal 22 al 24 marzo 2019

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.