Area B Milano moto: accessi, bonus e permessi. Il 25 febbraio 2019 l’Area B entrerà in vigore nella città di Milano. Una città blindata che inizia così una guerra all’inquinamento. L’area interessata, vietata ai mezzi inquinanti, andrà infatti ad occupare la quasi totalità della città. L’Area B, che andrà ad affiancare l’Area C, avrà una serie di divieti che riguarderanno anche moto e scooter. La “Low Emission Zone”, area a basse emissioni, è davvero enorme e copre il 72% del territorio comunale. Sono coinvolti il 97% dei residenti. I blocchi del traffico non servono a ridurre l’inquinamento.

Questa nuova Area B è un graduale percorso fatto dal Comune accanto ai cittadini. 188 varchi in cui saranno presenti sia le telecamere che le pattuglie dei vigili. Soltanto nei primi tempi l’Area B conterà soltanto 15 varchi. Le telecamere tuttavia saliranno a 98 entro la fine dell’anno. Aumenteranno via via, fino a diventare 188 entro la fine di ottobre 2020. L’Area B è dunque in vigore dalle 7.30 alle 19.30 da lunedì a venerdì, festivi esclusi a partire dal 25 febbraio 2019.

LEGGI ANCHE: Area B Milano: confini, come funziona, costi e come pagare

 

Area B Milano moto: chi può entrare

Nell’Area B possono entrare senza limiti i ciclomotori e i motoveicoli a due tempi di classe Euro 5, a benzina 4 tempi di classe Euro 4 e Euro 5, oltre a ciclomotori e motoveicoli alimentati a GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici​.

LEGGI ANCHE: Area B residenti a Milano: come funziona, bonus e registrazione

 

Area B Milano moto: chi non può entrare

Nell’Area B non possono entrare inizialmente i motoveicoli a due tempi di classe Euro 0, 1 e ai ciclomotori a due tempi di classe Euro 0, 1.

Il 1 ottobre 2019 saranno banditi i motoveicoli a gasolio di classe Euro 0, 1 e i ciclomotori a gasolio di classe Euro 0 ed 1.

Dal 1 ottobre 2024 sarà la volta dei motoveicoli e dei ciclomotori a due tempi di classe Euro2, motoveicoli e ciclomotori a gasolio di classe Euro2, motoveicoli e ciclomotori benzina 4T di classe Euro0 e 1.

Il 1 ottobre 2025 il divieto di accesso sarà esteso a motoveicoli e ciclomotori 2T di classe Euro3, motoveicoli e ciclomotori a gasolio di classe Euro3, motoveicoli e ciclomotori benzina 4T di classe Euro2.

Dal 1 ottobre 2028 sarà la volta dei motoveicoli e dei ciclomotori benzina 4T di classe Euro 3.

Infine l’1 ottobre 2030 scatterà il divieto d’accesso di motoveicoli e ciclomotori 2T di classe Euro4, oltre che di motoveicoli e ciclomotori a gasolio di classe Euro4, 5.

LEGGI ANCHE: Area B Milano parcheggi: mappa completa

 

Area B Milano moto: mezzi storici

A ogni veicolo d’interesse storico con più di 30 anni e dotato di Certificato di Rilevanza Storica (C.R.S.) rilasciato dagli enti preposti, sono riconosciuti 25 giorni di accesso e circolazione dinamica all’anno, anche non consecutivi previa registrazione e preventiva richiesta di deroga. La concessione di 25 giorni di circolazione dinamica è riferita al periodo di 12 mesi compreso tra il 1° ottobre ed il 30 settembre dell’anno successivo. Faranno eccezione i veicoli soggetti al divieto di accesso al momento di entrata in vigore della disciplina Area B, per i quali la concessione dei 25 giorni è riferita al periodo di 12 mesi compreso tra il 25 febbraio 2019 ed il 24 febbraio 2020. La concessione dei 25 giorni di circolazione sarà riconosciuta, solo per la prima volta, alla scadenza del termine e sino alla data del 30 settembre successivo.

LEGGI ANCHE: Area B Milano moto: accessi, bonus e permessi

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.