Area B Milano, ecco come funziona la nuova ZTL, ovvero la zona traffico limitato, della città di Milano. Una zona che copre quasi la totalità dello spazio occupato dal capoluogo lombardo. I più colpiti sono i veicoli diesel e, con un attento programma spalmato sui prossimi anni, verranno via via eliminati dalla città tutti i veicoli inquinanti. La “Low Emission Zone”, area a basse emissioni, è davvero enorme e copre il 72% del territorio comunale. Sono coinvolti il 97% dei residenti. I blocchi del traffico non servono a ridurre l’inquinamento. Questa nuova Area B è un graduale percorso fatto dal Comune accanto ai cittadini.

LEGGI ANCHE: Area B Milano: confini, come funziona, costi e come pagare

Area B Milano festivi: orari e giorni gratuiti

L’Area B di Milano non risulterà attiva il sabato e la domenica, anche se inizialmente era stato considerato anche il sabato come giorno attivo. Sono esclusi anche tutti i giorni festivi. I giorni festivi in cui si potrà liberamente circolare nell’Area B sono quindi:

    • Capodanno ovvero il 1º gennaio
    • Epifania ovvero il 6 gennaio
    • Lunedì dell’Angelo o Pasquetta ovvero il lunedì dopo la Pasqua
    • Festa della Liberazione ovvero il 25 aprile
    • La Festa dei lavoratori ovvero il 1º maggio
    • Festa della Repubblica ovvero il 2 giugno
    • Assunzione di Maria Vergine o Ferragosto ovvero il 15 agosto
    • Tutti i santi ovvero il 1º novembre
    • Immacolata Concezione ovvero il 8 dicembre
    • Natale ovvero il 25 dicembre
    • Santo Stefano ovvero il 26 dicembre

LEGGI ANCHE: Area B residenti a Milano: come funziona, bonus e registrazione

Area B Milano: orari, multe ed accessi

L’Area B è dunque in vigore dalle 7.30 alle 19.30 da lunedì a venerdì, festivi esclusi. I nuovi divieti della circolazione sono davvero duri e colpiranno più o meno tutta la cittadinanza. Prestabiliti anche un numero limitato di accessi ogni anno, chiamati bonus. Nel primo anno sono previsti un massimo di 50 accessi per tutti, cittadini e non. Dall’anno successivo i residenti avranno un bonus di 25 accessi all’anno mentre a tutti gli altri ne saranno riservati solo 5. La multa è già stata decisa e si aggirerà sugli 80 euro. Le multe non saranno però subito in vigore. Per i primi mesi il Comune invierà a casa del proprietario dell’autovettura, trovato a varcare l’area con un’auto vietata, un’informativa. Verrà quindi spiegato all’automobilista come fare a registrarsi sul sito internet comunale per ottenere il bonus degli accessi gratuiti. Questo trattamento “di favore” è limitato soltanto alla prima contravvenzione delle nuove regole. L’intera città rimarrà quindi sotto l’Area B. Rimangono escluse soltanto alcune zone limitrofe dove si trovano i parcheggi di interscambio con la metropolitana. Un’ottima iniziativa per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e aiutare Milano ad ottenere un’aria più pulita e respirabile.

LEGGI ANCHE: Area B Milano parcheggi: mappa completa

Area B Milano: divieti

Dal 25 febbraio 2019 il primo passo sarà vietare l’accesso alle automobili a benzina Euro 0, ai diesel Euro 0, 1, 2 e 3, ai motocicli Euro 0 e ai mezzi pesanti oltre 12 metri di lunghezza. Il tutto sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, festivi esclusi. Dal 1° ottobre 2019 il divieto verrà esteso anche ai diesel Euro 4, alle autovetture e ai veicoli commerciali. Il 1° ottobre 2020 saranno coinvolte anche le auto a benzina Euro 1 e i veicoli commerciali diesel Euro 4. L’1° ottobre 2022 sarà la volta delle auto a benzina Euro 2 e le diesel Euro 5. Per finire, dal 1° ottobre 2025, non potranno più circolare le auto a benzina Euro 3 e le auto diesel Euro 6.

LEGGI ANCHE: Area B Milano moto: accessi, bonus e permessi

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.