Connect with us

Fiere e festival

Installazioni Fuorisalone 2019: le migliori da non perdere


Pubblicato

il


3333

Installazioni Fuorisalone 2019: le migliori da non perdere. Il Salone del Mobile torna a Milano ed è il momento dell’anno in cui sognare. Come sempre compaiono in città le prime installazioni. Creative, visionarie e davvero spettacolari, realizzate dai designer più ricchi di talento del nostro tempo. Il Fuorisalone 2019, torna in concomitanza con il Salone del Mobile, dall’8 al 14 aprile 2019.  E la città si prepara ad esser invasa da eventi legati a questa manifestazione, come sempre un calendario ricchissimo di appuntamenti. E le installazioni si preparano ad invadere ogni via della città. Gli allestimenti sono come sempre imperdibili. Tutto è lussuoso, bellissimo, spettacolare ed assolutamente effimero. Come potete perdere le Installazioni Fuorisalone 2019, ecco le migliori da non perdere. Immergetevi con noi nel design e nella creatività.

TUTTI GLI EVENTI DA NON PERDERE: LA GUIDA COMPLETA ZONA PER ZONA - mdw2019

 

Tutte le nostre guide

Advertisements

TUTTE LE INSTALLAZIONI DA NON PERDERE - mdw2019
TUTTI GLI EVENTI FOOD IN PROGRAMMA: LA GUIDA - mdw2019
TUTTI GLI EVENTI PER BAMBINI IN PROGRAMMA: LA GUIDA - mdw2019
BRERA, MONTENAPOLEONE e LE 5VIE: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
PORTA VENEZIA E RAINBOW DISTRICT: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
TORTONA DISTRICT: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
BASE: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
ISOLA DISTRICT: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
LAMBRATE E VENTURA DISTRICT: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
BOVISA DISTRICT: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
TEATRO PERANTI DISTRICT: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
CASCINA CUCCAGNA: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
TUTTE LE SERATE IN PROGRAMMA: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019
TUTTE LE FESTE GRATUITE IN PROGRAMMA: LA GUIDA AGLI EVENTI - mdw2019

 

Installazioni Fuorisalone 2019: le migliori da non perdere

Timberland e Robotl, supereroe di sostenibilità

Timberland, per la terza volta alla Design Week presenta un progetto che rappresenta il rispetto per l’ambiente e la sostenibilità, con la collaborazione dello studio di Giò Forma. Un’installazione alta 6 metri in Piazza XXV Aprile, darà vita al concept di Brera Design District: Design your Life. L’opera sarà realizzata con pezzi e scarti di produzione provenienti dall’industria del design e una parte consistente di bottiglie di plastica riciclata. L’intento è quello di sensibilizzare sulle fonti di inquinamento nelle azioni di ogni giorno. Saranno trasmessi video educativi, interviste e racconti dei protagonisti del progetto.

INDIRIZZO: piazza XXV Aprile
DATE E ORARI: dal 9 al 14 aprile 2019

Bosch e MuffinLove

Un’esperienza multisensoriale venerdì 12 e sabato 13 aprile, in Piazza 3 Torri a CityLife. MuffinLove è un mega muffin che sprigionerà un profumo di dolci appena sfornati. I visitatori potranno inventare la propria ricetta del muffin perfetto, scegliendo il tipo di impasto, gli ingredienti e le decorazioni. Tutto attraverso l’ausilio di totem interattivi e con il supporto virtuale dei forni della Serie 6 e dei piccoli elettrodomestici Bosch. Uno chef professionista preparerà muffin dolci e salati durante le due giornate di evento.

INDIRIZZO: piazza 3 Torri (Citylife)
DATE E ORARI: venerdì 12 e sabato 13 aprile 2019

The Material Is The Message

I visitatori verranno accompagnati attraverso i 127 anni del marchio, in un viaggio sospesi tra passato e futuro. Un percorso immersivo sull’utilizzo dei materiali. Dalla produzione ceramica industriale, alla trasformazione in prodotto finito. L’installazione sorgerà al Teatro Arsenale di Milano, una vera e propria montagna di argilla.

INDIRIZZO: Teatro Arsenale, via Cesare Correnti 11
DATE E ORARI: dal 9 al 14 aprile 2019

Style Set Free By Hyundai

Hyundai presenta un viaggio sensoriale per creare l’auto del futuro, progettata partendo dallo stile di vita. Style Set Free By Hyundai è un nuovo concetto di design degli interni dell’auto. Lo troverete nell’installazione di Hyundai, in collaborazione con Monocle, in Via Tortona 31. Dove un percorso sensoriale guidato da colori, suoni, forme, materiali si unisce alle tecnologie più innovative. Dal 9 al 14 aprile 2019, dalle 10.00 alle 21.00 potrete gustarvi un aperitivo nella lounge di Monocle, seguire i Monocle Pod Cast 24 e immergervi negli speech pensati da Hyundai con i massimi esperti del settore.

INDIRIZZO: via Tortona 31
DATE E ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019 dalle 10 alle 21.

I magazzini raccordati di Ventura Centrale

Per questa edizione, sotto la Stazione in via Ferrante Aporti, verranno ospitate le installazioni di Maarten Baas (Paesi Bassi), degli italiani Aria e Lavazza and Gufram, Noroo Group (Corea), dei giapponesi AGC, Takt Project, DNP e Yamaha Corporation Design Laboratory. Il debutto alla Design Week di Rapt Studio (Usa), Sky-Frame (Svizzera), Lensvelt & Modular (Paesi Bassi, Balgio), Freitag (Svizzera), Cosentino (Spagna), Humanscale (Usa), dpot modern and contemporary Brazilian furniture.

Rapt Studio propone un’esplorazione delle emozioni con Tell me more. I visitatori saranno invitati a rispondere a una domanda posta da un visitatore precedente. Il pubblico, al termine del percorso, potrà avviare una conversazione con le altre persone intervenute.

INDIRIZZO: Via Ferrante Aporti
DATE E ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019

TUTTI GLI EVENTI DA NON PERDERE: LA GUIDA COMPLETA ZONA PER ZONA - mdw2019

A friend

Il giovane artista ghanese Ibrahim Mahama ha ricoperto di sacchi di caffe e cacao i due caselli daziari di Porta Venezia. Questa installazione apre le porte alla sua opera, dal titolo “A friend”, che verrà presentata durante la Design Week.

INDIRIZZO: Caselli Daziari, Bastioni di Porta Venezia
DATE E ORARI: fino al 14 aprile 2019

Motusorbitas

In via Porro Lambertenghi 6, sono ospitate le installazioni del designer Alessandro Zambelli. Il progetto Motusorbitas è stato creato per celebrare i 50 anni dall’allunaggio. I visitatori vengono trasportati nello spazio, in un universo di sculture satelliti in moto orbitale come reali corpi celesti. Tutto illuminato da speciali pannelli a led.

INDIRIZZO: Galleria Giovanni Bonelli, Via Porro Lambertenghi 6
DATE E ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019 dalle 11 alle 19.

La foresta dei violini

La foresta dei violini è l’evocativa installazione a cura dello studio di architettura Piuarch, realizzata con il contributo di CityLife, che sarà esibita presso il Cortile d’Onore dell’Università Statale di Milano all’interno dell’evento INTERNI HUMAN SPACES. Questa installazione è stata pensata per rappresentare l’Abete Rosso di risonanza della Val di Fiemme (TN), spazzata via dal maltempo il 30 ottobre 2018. Tra le foreste di inestimabile valore abbattute anche la Foresta di Paneveggio, conosciuta come la “Foresta di Stradivari”. Un luogo ricco appunto di “abeti rossi di risonanza” utilizzato per realizzare le casse armoniche dei violini e scelto dallo stesso Stradivari per i suoi.

INDIRIZZO: Università di Statale, Via Festa del Perdono 7
DATE E ORARI: dall’8 al 19 aprile 2019

I Giardini di Leonardo

Un’installazione alta 4 metri, dell’artista e designer Michele Fabbricatore, è realizzata interamente con riuso di materiale ligneo e contornata da un giardino mediterraneoOmaggio al genio indiscusso di Leonardo Da Vinci, che fa parte delle celebrazioni per il cinquecentenario della morte. I giardini sono un progetto di eco-design e arte a cura Green Island, in collaborazione con Isola Design District e Vivai Giorgio Tesi Group. Un percorso urbano compreso tra piazza Gae Aulenti e il quartiere Isola. Il pubblico potrà camminare in un vero e proprio giardino d’arte.

INDIRIZZO: piazza Gae Aulenti
DATE E ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019

Aqua: la visione di Leonardo

Una Milano del 2050 messa a confronto con la città di Leonardo. Una via d’acqua al cui estremo troverete uno schermo a LED con delle proiezioni della Milano del 2050. Un’installazione che prevede due momenti: il primo, in cui chiunque passa la vede, senza dover fare code, e un secondo, più spaesante, a un livello più profondo quando si scende nella chiusa di Leonardo rivissuta e “riallagata”, enfatizzando appunto il tema dell’acqua. La visita nel complesso durerà sui quattro minuti.

INDIRIZZO: Conca dell’Incoronata di Leonardo, in via San Marco
DATE E ORARI: Dal 5 al 14 aprile 2019

Tell me more in Ventura Centrale

Un invito a sperimentare il potere della connessione attraverso una serie di domande e risposte che coinvolgono i visitatori legandoli tra di loro. Questo è il progetto Tell Me More di Rapt Studio in Ventura Centrale.

INDIRIZZO: via Ferrante Aporti 15 bis
DATE E ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019

Google, A Space for Being: Exploring Designs Impact On Our Biology

Google quest’anno sarà allo spazio Maiocchi con il suo progetto. Protagonisti gli stessi visitatori. L’opera sarà disposta su tre sale allestite dall’architetto Suchi Reddy, e arredate con la linea di mobili scandinavi Muuto. Ogni area sarà sperimentata dal visitatore attraverso un kit di sensori wearable che registrerà e misurerà una serie di dati biometrici.

INDIRIZZO: Spazio Maiocchi 7, via Achille Maiocchi 7
DATE ED ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019

Echo

Un misterioso oggetto creato dallo studio cileno Pezo von Ellrichshausen. Una struttura conica completamente specchiata che riflette all’esterno il colonnato barocco. Chi entra potrà vedere una porzione di cielo. Echo è stata concepita come un’opera permanente.

INDIRIZZO: Palazzo Litta, corso Magenta 24

Cos

Un’installazione in bio-plastica Un’opera di moduli stampati in 3D e generati attraverso un software open-source.

INDIRIZZO: Palazzo Isimbardi, Corso Monforte 35
DATE ED ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019

Maestà sofferente

In occasione del 50° anniversario dell’iconica UP prodotta da B&B. In piazza del Duomo questa installazione, alta ben 8 metri, creata appositamente per l’occasione da Gaetano Pesce.

INDIRIZZO: Piazza del Duomo
DATE ED ORARI: Dal 9 al 14 aprile 2019

Leading with Light

All’interno di Superstudio Più troverete l’installazione realizzata da Lexus in collaborazione con lo studio di design giapponese Rhizomatiks e i progetti finalisti del Lexus Design Award 2019. Un display immersivo che prevede un gioco dinamico di luci e sistemi robotici avanzati. I visitatori potranno così scoprire come l’uso innovativo della luce possa influenzare le emozioni umane. Gli ospiti potranno anche ammirare le opere dei 6 finalisti del Lexus Design Award 2019.

INDIRIZZO: Superstudio Più (Artpoint) – Via Tortona, 27
DATE: dal 9 al 13 aprile 2019

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fiere e festival

Bookcity Castello Sforzesco 2019: gli eventi da non perdere

Pubblicato

il

Anche quest’anno torna l’appuntamento, con l’ottava edizione, di Bookcity Milano 2019. Dal 13 al 17 novembre 2019 la città sarà animata da tantissimi eventi, diffusi a macchia d’olio in città. Una manifestazione dedicata al libro, alla lettura e dislocata in diversi spazi della città metropolitana. Il cuore pulsante della manifestazione è ancora una volta il Castello Sforzesco. Tra le sale della location più fiabesca della città si alterneranno eventi e dibattiti, spettacoli e visite guidate. Ecco una selezione degli eventi da non perdere per questa edizione Bookcity Castello Sforzesco 2019. Le sale hanno una capienza limitata. Per partecipare agli eventi, gratuiti, è meglio recarsi in anticipo al Castello Sforzesco.

LEGGI ANCHE: Bookcity Milano 2019: dalle librerie ai quartieri. Tutti gli eventi in città

Bookcity Castello Sforzesco 2019

Advertisements

Per gli eventi in programma nelle sale del Castello Sforzesco, a partire da 45 minuti prima dell’inizio degli incontri saranno distribuiti dei tagliandi gratuiti per accedere alle sale, fino a esaurimento posti. Ecco cosa non perdere di Bookcity Castello Sforzesco 2019.

LEGGI ANCHE: BookCity Milano 2019: 10 eventi da non perdere

16 novembre – ore 19.00 – Sala Viscontea

Leonardo e l’imperfezione

Con Vittorio Sgarbi

Nel cinquecentesimo della morte di Leonardo, Vittorio Sgarbi compone un ritratto inedito, raccontandone le imprese e le opere, il contesto artistico in cui è cresciuto e la straordinaria risonanza che ha avuto lungo i secoli, fino a Duchamp, fino a Dalì, fino a noi.

 

17 novembre – ore 19.00 – Sala Viscontea

Storia di una famiglia fuori dal comune

Con Jacopo Fo e Giuseppina Manin

Jacopo Fo insieme a Giuseppina Manin cerca di rispondere alla domanda che in assoluto gli è stata fatta più volte nel corso della sua vita: com’è esser figlio di Franca Rame e Dario Fo? Ma anche… Com’è crescere con due genitori così? Cosa ti hanno lasciato? Cosa hai imparato? In occasione della pubblicazione del libro Com’è essere figlio di Franca Rame e Dario Fo, il figlio Jacopo ci porta con sé nella sua fantastica e spesso scomoda famiglia.

LEGGI ANCHE: BookCity Milano 2019: 10 eventi bellissimi per bambini

 

16 e 17 novembre – ore 14.00 e 15.00 – Merlate

Visite alle merlate del Castello Sforzesco

A cura di Ad Artem e OPERA D’ARTE
Accesso consentito a gruppi di 25 persone, previa iscrizione presso l’Infopoint centrale del Castello, a partire da 45 minuti prima della visita.L’accesso è vietato a bambini sotto i 10 anni e sconsigliato a persone con difficoltà motorie.

16 novembre – 16.30 – Sala Weiss

Isaac Newton: oltre il pensiero scientifico

Con Rob Iliffe e Gian Arturo Ferrari

Rob Iliffe, tra i massimi esperti mondiali di Isaac Newton, delinea nel suo volume, Newton. Il sacerdote della natura (Hoepli), il ritratto vibrante e definitivo dell’uomo che cambiò, come nessuno aveva fatto prima, il modo di guardare l’universo. Nel dialogo con Gian Arturo Ferrari l’autore, che ha avuto accesso a scritti inediti di Newton, offre un’immagine privata e meno nota dello scienziato: quella di un uomo che per tutta la vita si è misurato con questioni teologiche spesso in contrasto con la dottrina anglicana.

15 novembre – ore 19.00 – Sala della Balla

Musicisti in fuga da Leonardo a Desmarest

Con Giovanni Iudica, Antonio Schilirò e Filippo Senatore. Modera Marino Viganò

Il libro di Giovanni Iudica rivela il territorio inesplorato del diritto familiare europeo dove  il matrimonio per amore non è
possibile senza l’autorizzazione paterna ancora considerato pater familias con potere quasi assoluto sui figli e soprattutto le figlie. Giovanni Iudica racconta l’avventura umana e artistica di Henry Desmarest, compositore di musica sacra e profana, vissuto tra la seconda metà del Seicento e la prima metà del Settecento. Al tempo stesso il libro rievoca la vita avventurosa dei fuggiaschi. Il titolo perciò diverso dal libro potrebbe essere Fughe d’autore da
Dante a Leonardo, da Desmarest a Vivaldi. Viaggio nell’Europa prima della rivoluzione borghese

 

16 novembre – ore 12.30 – Sala della Balla

La grammatica di Leonardo da Vinci. La fiaba e la favola della scrittura e della pittura

Con Mariella Borraccino

Come si narrano radici, alberi, foglie, rocce, ombre, onde, donne e uomini, negli affreschi, nelle tavole, nei quaderni di Leonardo da Vinci. Le fiabe, le favole, le profezie, i rebus. In occasione del nuovo restauro della Sala delle Asse al Castello Sforzesco, l’analisi e la lettura della “pagina” di Leonardo alla luce dell’attuale. Leonardo segna l’apertura del moderno e la sua scrittura

17 novembre – ore 10.00 – Biblioteca dell’Arte

Gian Galeazzo Visconti, il re mancato. Intrighi e lotte di potere alla morte del primo Duca di Milano

Con Luigi Barnaba Frigoli

Tra congiure e segreti, amori e tradimenti, duelli e superstizioni, storia e leggenda, un nuovo, appassionante capitolo della “saga della Biscia”raccontato dall’autore dei romanzi storici “La Vipera e il Diavolo” e “Maledetta Serpe” che hanno conquistato e continuano a entusiasmare migliaia di lettori.Con proiezione di immagini

 

17 novembre – ore 17.00 – Biblioteca dell’Arte

Chi ha ucciso Caravaggio? Un cold case avvincente tra il Seicento e i nostri giorni

Con Silvia Brena, Lucio Salvini, Ferdinando Bruni e Marco Carminati

Caravaggio è stato davvero ucciso? Come e da chi? E chi ha voluto la sua morte? Il mistero si nasconde tra le pieghe di una copia di un quadro famoso, Il Martirio di Sant’Orsola, dipinto dal Caravaggio poco prima di morire e da molti ritenuto una denuncia del suo assassinio. Un mistero che un critico d’arte sui generis, gay, tormentato, ipocondriaco e coltissimo, è chiamato a risolvere. Un cold case, che si dipana nel corso dei secoli e che porterà a scoprire i veri responsabili della morte del Caravaggio, ma anche ad alzare il velo su uno dei peggiori casi di corruzione e malaffare all’interno del Vaticano.

Nel corso della vicenda, il critico Dante Hoffman, mentre tenterà di risolvere il mistero che si cela dietro il Martirio, si troverà coinvolto in una corsa contro il tempo per tentare di recuperare il dipinto rubato, ma soprattutto per salvare se stesso. In una trama che alterna il racconto in presa diretta con i flash back che ricostruiscono la vera vita del Caravaggio e i suoi tormenti, Hoffman si troverà al centro di una congiura ordita per toglierlo di mezzo, con le stesse “armi” che, all’epoca, furono usate per uccidere Caravaggio.Frutto di 4 anni di lavoro e di paziente documentazione, L’ultimo respiro del corvo alterna vicende realmente accadute al Caravaggio e ai suoi contemporanei, svelando anche retroscena sin qui poco noti, a un plot da vero romanzo giallo.

 

16 novembre – ore 14.30 – Biblioteca dell’Arte

Quel rapace di Galeazzo Maria Sforza: la vera storia del quinto Duca di Milano

Con Giancarlo Mele

Amore e morte alla corte degli Sforza, la famiglia che a Milano prese il potere nel 1450, con un colpo di mano, per perderlo solo cinquant’anni dopo. Quella di Galeazzo Maria è una storia di lussuria, tradimenti, intrighi, ma anche di mecenatismo e lungimiranti politiche economiche, che culmina con il suo assassinio, sulla soglia della chiesa di Santo Stefano, nel giorno di Santo Stefano del 1476.Teatralizzazione con proiezione di immagini

15 novembre – ore 12.00 – Sala Bertarelli

Connettersi alla vita. La ricerca dell’equilibrio tra vita online e offline

Con Aldo Cazzullo, Ilaria Bernardini, Imen Jane, Luca Casaura. Introduce Piergaetano Marchetti. Modera Daniele Manca

Con Aldo Cazzullo (giornalista e scrittore)
Ilaria Bernardini (autrice e scrittrice)
Imen Jane (economista e influencer)
Luca Casaura (Head of Brand & Advertising Vodafone)
introduce Piergaetano Marchetti (Presidente Associazione Bookcity Milano)
modera Daniele Manca (Vicedirettore Corriere)

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement

Popolari