SEGNALA

Caricamento Eventi

« All Eventi

  • Questo evento è passato.

JAZZMI: la vocalist Elisabetta Guido in scena nei music club milanesi dal 2 all’8 novembre tra standard, swing e bossa nova

2 Novembre 2019 @ 21:30 - 23:00

Ingresso libero

MILANO – Dopo l’emozionante concerto alla Camera dei deputati, il 4 ottobre scorso, in occasione della Giornata internazionale dell’ONU della non-violenza, con il coro “A.M.Family” (di cui è direttrice), Elisabetta Guido, apprezzata cantante e autrice jazz in arrivo dal Salento, si esibirà quattro volte a Milano nell’ambito del festival internazionale JAZZMI.
La vocalist pugliese, che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Renzo Arbore, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Ares Tavolazzi, Paolo Di Sabatino e Flavio Boltro, comincerà il suo minitour nel capoluogo lombardo sabato 2 novembre, calcando il palco del Vista Darsena, in viale D’Annunzio 20 (inizio live ore 21.30; ingresso libero) come special guest del quartetto del sassofonista Mirko Fait, formazione completata da Yazan Greselin al piano e Matteo Frigerio alla batteria: il gruppo eseguirà un repertorio di brani originali di Mirko Fait, capolavori della bossa nova e alcuni standard jazz, “pescando” da Antonio Carlos Jobim a Cole Porter, da Duke Ellington a Dizzy Gillespie e Miles Davis, fino a Chick Corea. Alcuni brani saranno riarrangiati per l’occasione dalla cantante salentina.
Dopo l’intervista-esibizione, sempre con il quartetto di Fait, a TelePAVIA martedì 5 nel corso del programma “Musica è passione”, Elisabetta Guido sarà di scena mercoledì 6 novembre all’Arabesque Cult Store & Café: nel raffinato ed esclusivo ambiente di Largo Augusto 10 (ore 19.30; ingresso libero), il trio della vocalist pugliese, con Gabriele Perrone al pianoforte e il fedele Mirko Fait al sax, proporrà evergreen del jazz e della bossa nova, spaziando da Jobim a Porter, da Ellington a Gillespie fino a Davis. Non mancheranno composizioni originali di Fait e della stessa artista salentina, che ha anche riarrangiato alcuni dei classici.
La terza data è fissata per giovedì 7 novembre, presso il Golf Club San Vito (via Marta Lodi 2/c, località San Vito, frazione di Gaggiano; inizio live ore 21), protagonisti Elisabetta Guido, il pianista Yazan Greselin e il sassofonista Mirko Fait. I tre musicisti, che negli ultimi mesi si sono esibiti con il trombettista Flavio Boltro, stella di prima grandezza della scena jazz italiana, eseguiranno brani originali di Elisabetta Guido e alcuni standard jazz e latin, riarrangiati per l’occasione da questa band, in attesa della pubblicazione di un nuovo cd che dovrebbe uscire nel 2020.
Infine, venerdì 8 novembre (ore 21.30; ingresso libero), il trio Guido-Perrone-Fait (con Gabriele Perrone al pianoforte e Mirko Fait al sax tenore e soprano) sarà di scena al Cinema Teatro Trieste di via Pacinotti 6, a Milano: in scaletta standard jazz e alcuni capolavori della bossa nova (tra cui “Chega de Saudade”, “Dindi” e “Desafinado”), oltre a una manciata di brani inediti della cantante pugliese.
Gli impegni di Elisabetta Guido non si esauriranno con i live: domenica 10 novembre, infatti, l’artista pugliese terrà un laboratorio per il canto moderno e jazz, fondato sul suo metodo vocale RSN (“Resonances”) e coordinato dalle cantautrici Merifiore e Alea. Il workshop si svolgerà dalle 11.30 alle 15.30 presso la Mirò Music School di Sedriano, in provincia di Milano (per informazioni: tel 3476909440).
Grazie alla sua versatilità (è anche pianista, arrangiatrice, docente e direttrice di coro), Elisabetta Guido spazia con disinvoltura dal jazz al gospel fino al soul e non disegna incursioni nell’ambito della lirica. Nel suo ultimo album (“The Good Storyteller”, pubblicato dall’etichetta Dodicilune) spicca la presenza del sassofonista Roberto Ottaviano. Nel settembre di quest’anno le è stato tributato il premio “Il Sallentino”, il più alto riconoscimento assegnato agli artisti che hanno dato lustro al Salento.
Yazan Greselin, classe 1988, è un pianista poliedrico ed eclettico. Da anni al fianco del chitarrista Gigi Cifarelli, ha condiviso il palco con musicisti quali Flavio Boltro, Michael Rosen, Giovanni Giorgi e Stefano Bagnoli, oltre a Raphael Gualazzi, Anna Tatangelo e Ivana Spagna in ambito pop. Ha pubblicato di recente con il suo trio jazz l’album “Flash Forward”.
Mirko Fait, sassofonista tra i più attivi sulla scena milanese, nel corso della sua carriera ha collaborato con musicisti quali Antonio Zambrini, Tony Arco, Luca Garlaschelli, Daniele Gregolin, Beppe Semeraro e Max Prandi, solo per fare qualche nome. “Confidences”, il suo ultimo lavoro discografico, è uscito a fine 2016 ed è impostato sui ritmi latini, prevalentemente bossanova e samba, con una forte matrice melodica e una netta impronta jazz nelle armonie.
Gabriele “Gabi” Perrone ha studiato pianoforte classico presso i conservatori “Tito Schipa” di Lecce e “Giuseppe Verdi” di Milano e si è diplomato in pianoforte jazz presso il Centro Professione Musica di Milano sotto la guida del maestro Franco D’Andrea. Collabora e ha collaborato con diversi artisti del mondo dello spettacolo tra cui Umberto Smaila, Chiara Francini, Jerry Calà, Claudio Lippi, Ugo Conti, Sergio Vastano e Franco Oppini.
Matteo Frigerio è un batterista molto richiesto in ambito jazz (anche come turnista in studio di registrazione) e svolge un’intensa attività live. Nel corso della sua carriera ha suonato con numerosi artisti tra cui Garrison Fewell, Micheal Rosen, Gigi Cifarelli, Mario Zara e molti altri.

Dettagli

Data:
2 Novembre 2019
Ora:
21:30 - 23:00
Prezzo:
Ingresso libero

Luogo

Vista Darsena
viale D'Annunzio 20
Milano, Italia
+ Google Map:
Torna su

Log In

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

To use social login you have to agree with the storage and handling of your data by this website.

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.