Bus travolge auto della polizia a Milano: tre feriti. Il fatto è successo in Piazzale Cadorna, dove un bus ha travolto auto della polizia. Tra i tre feriti, sono in gravi due agenti coinvolti. Sono ancora in fase di accertamento le cause dell’incidente. Atm parla di un “presunto malore del conducente”

Bus travolge auto della polizia a Milano: l’incidente

Un autobus dell’Atm si è letteralmente schiantato contro due macchine della polizia di Stato. Il fatto è avvenuto in piazzale Cadorna. Gli agenti sulle auto e l’autista del mezzo sono stati portati tempestivamente in ospedale. Sul posto è giunta la polizia locale e i carabinieri, che sono intenti ora ad accertare le dinamiche dell’incidente. La zona è stata recintata per permettere i soccorsi e i primi rilievi.

L’impatto è avvenuto in piazzale Cadorna poco prima delle 8 di questa mattina. Secondo quanto riferisce Atm, il pullman della linea 61, “per un presunto malore del conducente“, ha perso il controllo finendo contro due pattuglie ferme sul ciglio della strada. Una delle due vetture è finita sul marciapiede, travolgendo i tre agenti che si trovavano in quel momento fuori dal mezzo. Per ricostruire l’esatta dinamica sarà necessario visionare sia le immagini registrate a bordo sia quelle del circondario.

Sono rimasti coinvolti tre poliziotti, di cui due versano in condizioni piuttosto gravi. Uno di loro è stato portato in codice rosso al Niguarda. Sembra che entrambe le gambe siano fratturate ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. L’altro agente coinvolto ha riportato più gravi. È stato subito portato al Policlinico. L’autista del bus, un uomo di 61 anni, si trova in stato di choc al Fatebenefratelli.

 

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.