Settimana dei Musei: entrare gratis per 20 giorni all’anno nei musei. Grazie all’iniziativa Io vado al museo e con la Settimana dei Musei si potrà entrare per 20 giorni all’anno gratis nei musei, nei siti archeologici, nei parchi e giardini monumentali. L’iniziativa è del Ministero per i beni e le attività culturali. 20 giorni di ingressi gratuiti durante l’intero anno in tutti i luoghi di cultura. Continua anche l’iniziativa del Ministero per cui saranno aperti gratuitamente tutte le prime domeniche del mese da ottobre a marzo. Nei mesi da gennaio a marzo sarà indetta anche la Settimana dei Musei. Questa iniziativa è stata ideata la scorsa estate dal ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli. Una settimana di accessi gratuiti durante un periodo in cui solitamente i musei sono poco visitati. Per questo 2019, la prima edizione della settimana gratuita si terrà dal 5 al 10 marzo.

LEGGI ANCHE: ScalAperta: metà prezzo per i biglietti del Teatro alla Scala

Io vado al Museo: chi entra

Chiunque abbia meno di 18 anni entrerà sempre gratis. Dai 18 ai 25 anni invece, nei giorni a pagamento, il biglietto costerà solo 2 euro.

“Con l’iniziativa #iovadoalmuseo andiamo oltre rispetto al passato e aumentiamo l’offerta culturale nel nostro Paese – dichiara Bonisoli. E aggiunge: – Aumentando il numero di giornate gratuite in tutti i musei statali d’Italia. Vogliamo migliorare le modalità di fruizione del nostro patrimonio culturale. Far conoscere alcuni tesori nascosti o poco noti, ma ugualmente preziosi, come il museo in cui ci troviamo oggi”.

LEGGI ANCHE: Domenica al museo: ingressi gratuiti

“Con questo decreto – ha spiegato il ministro – cambieranno fondamentalmente due cose. La prima è che con la Settimana dei Musei sarà identificato un periodo preciso di lancio della stagione museale con tutti i musei statali gratuiti. Quest’anno si svolgerà dal 5 al 10 marzo e sarà un’occasione per spingere i cittadini a visitare i nostri musei e ammirare le meraviglie in essi custodite“. “La seconda novità – ha continuato Bonisoli – è aver dato la possibilità a ciascun istituto statale di impostare un piano di gratuità sostenibile. Migliorando la qualità della offerta e di fruizione dei beni culturali, garantire sicurezza e tutela del patrimonio culturale in armonia con le esigenze del territorio“.

Gli aderenti al progetto Io vado al Museo in Lombardia:

Cappella espiatoria
Monza (MB)

Castello Scaligero di Sirmione
Sirmione (BS)

Grotte di Catullo e Museo archeologico di Sirmione
Sirmione (BS)

MUPRE – Museo nazionale della Preistoria della Valle Camonica
Capo di Ponte (BS)

Museo archeologico nazionale della Lomellina
Vigevano (PV)

Museo archeologico nazionale della Valle Camonica
Cividate Camuno (BS)

Museo del Cenacolo Vinciano
Milano (MI)

Museo della Certosa di Pavia
Certosa di Pavia (PV)
Visualizza dettagli Museo della Certosa di Pavia

Museo di Palazzo Besta
Teglio (SO)

Palazzo ducale di Mantova – Museo archeologico nazionale di Mantova
Mantova (MN)

Palazzo ducale di Mantova – Museo di Palazzo ducale
Mantova (MN)

Parco archeologico nazionale dei Massi di Cemmo
Capo di Ponte (BS)

Parco nazionale delle Incisioni Rupestri
Capo di Ponte (BS)

Pinacoteca di Brera
Milano (MI)

Villa romana e Antiquarium
Desenzano del Garda (BS)

LEGGI ANCHE: Cenacolo gratis ogni prima domenica del mese: tutte le info

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.