Mostre aperte 1 gennaio 2020 a Milano

| |

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
Advertisements

Se state cercando quali mostre sono aperte l’1 gennaio a Milano, vuol dire solo una cosa. Siete sopravvissuti all’ultima serata dell’anno tra parenti e amici, cenoni ricchissimi e cotechino e lenticchie allo scattare della mezzanotte. Se volete fare un giro per la città e godervi un po’ di mostre d’arte, oggi è il giorno giusto. Pochissima gente si avventurerà fuori casa, ancora in pieno smaltimento dei bagordi dell’ultimo dell’anno. Ma se non siete tra quelli, approfittatene. Mostre sempre affascinanti, senza la ressa e il caos cittadino. Ecco tutte le Mostre aperte 1 gennaio a Milano.

Advertisements

LEGGI ANCHE: Cosa fare 1 gennaio 2020 a Milano: mostre, eventi e mercatini

Mostre aperte 1 gennaio a Milano 2020

Palazzo Reale e Mudec

A Palazzo Reale troverete una visione d’insieme, approfondita ed esaustiva, delle opere più significative di Giorgio De Chirico. Le opere presenti copriranno tutto il periodo che va dal suo primo soggiorno a Parigi, avvenuto nel 1912. Si passerà poi al periodo d’incontro con le avanguardie. Le influenze significative di Picasso ed Apollinaire. Ci sarà poi il viaggio a New York del 1938 e la Biennale del 1940. In esposizione anche la collezione Thannhauser del Guggenheim Museum, una delle più prestigiose raccolte americane di arte moderna europea. Dipinti, ma non solo. Sculture e opere grafiche di artisti impressionisti, postimpressionisti ed esponenti delle avanguardie storiche. Tra le opere esposte Edgar Degas, Édouard Manet, Claude Monet, Paul Cézanne, Pablo Picasso e Vincent van Gogh. Un percorso nell’arte europea tra Otto e Novecento che merita la pena di esser fatto. Palazzo Reale sarà visitabile il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 14.30 e l’1 gennaio 2020 dalle ore 14.30 alle 19.30.

 

MUBA

Resterà chiuso sia il 31 dicembre 2019 che l’1 gennaio 2020.

LEGGI ANCHE: Le mostre da non perdere a dicembre a Milano

 

PAC

Rimarrà aperto il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 14.30 e l’1 gennaio 2020 dalle ore 14.30 alle 19.30.

 

Musei Civici di Milano

Resteranno chiusi entrambe le giornate del 31 dicembre 2019 e dell’1 gennaio 2020.

 

Mudec

Potrete vedere Sogni d’Oriente. Monet, Van Gogh, Gauguin, gli Italiani e il Giappone. La mostra analizza l’influenza che la cultura giapponese ha esercitato sugli europei intorno alla seconda metà dell’Ottocento. Il periodo coincide con la fine dell’isolazionismo del Giappone, terminato con una serie di trattati. A contribuire a questa fine furono per primi gli Stati Uniti, seguirono poi Gran Bretagna, Russia e Francia. I nuovi accordi commerciali così stipulati portarono in Europa i più disparati manufatti giapponesi. Sarà aperto il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 14.00 e l’1 gennaio 2020 dalle 14.30 alle 19.30.

 

Palazzo Marino

Quest’anno si potrà ammirare gratuitamente, nella Sala Alessi, il capolavoro di Filippino Lippi. Una Annunciazione suddivisa due opere separate. Uno rappresenta “L’Angelo annunziante” e l’altro “L’Annunziata”. Il 31 dicembre 2019 sarà visitabile dalle ore 9.30 alle 18.00 e l’1 gennaio 2020 dalle 9.30 alle 20.00.

 

Museo del Novecento

Potrete visionare le opere premiate ex-aequo al concorso indetto dal Comune di Milano, per la progettazione e la produzione di opere di arte contemporanea ispirate a Leonardo da Vinci. Le installazioni site-specific entreranno a far parte della collezione del museo e sono state scelte tra più di 80 progetti presentati. Natura, scienza e arte  sono i temi portanti delle opere vincitrici. Gli artisti propongono una profonda riflessione sui temi di sostenibilità e rapporto tra uomo e natura. Saranno visitabili soltanto il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 17.30.

 

Pinacoteca Ambrosiana

Resterà aperta normalmente dalle ore 10.00 alle 18.00 soltanto nella giornata del 31 dicembre 2019.

 

Fabbrica del Vapore

Potrete visitare la mostra dedicata50 anni dall’allunaggio: storia e prospettive dell’esplorazione spaziale. Disposta sue due livelli, per un totale di 1000 metri quadrati, la mostra è proposta in occasione del 50° anniversario dello sbarco sulla Luna. Troverete anche una mostra completa ed internazionale che ci catapulta nell’Antica Cina di 2.200 anni fa. La più completa mai realizzata sull’Esercito di Terracotta, la necropoli di Xi’An e la vita del Primo Imperatore Qin Shi Huangdi. Presenti più di 300 riproduzio­ni, oltre 170 soldati e ancora carri, armi, armature, vasellame e oggetti di vita quotidiana ritrovati nella vastissima necropoli di Xi’An. Purtroppo durante le giornate del 31 dicembre 2019 e l’1 gennaio 2020 il museo resterà chiuso. Potrete però vedere Charlie e la fabbrica di cioccolato, il musical.

 

Pinacoteca di Brera

Resterà aperta soltanto il 31 dicembre 2019 dalle ore 8.30 alle 19.15.

 

Gallerie d’Italia di piazza Scala

Sarà visitabile il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 18.oo e il primo gennaio 2020 con orario pomeridiano dalle 14.30 alle 19.30.

 

Spazio Ventura XV

Nikola Tesla Exhibition, la mostra interattiva arriva a Milano per l’unica tappa italiana. L’esposizione è interattiva e dedicata alla vita dell’uomo e alle opere di questo straordinario uomo visionario. Verrà preso in considerazione ogni aspetto della sua esistenza, durante il percorso espositivo. Potrete visitarla il 31 dicembre 2019 dalle 9.30 alle 20.30. L’1 Gennaio 2020 dalle 14.00 alle 20.30.

 

Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci

Resterà aperto il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 18.30 e l’1 gennai 2020 dalle ore 14.00 alle 18.30.

 

Triennale di Milano

L’1 gennaio 2020 sarà aperta con orario dalle 14.00 alle 20.30.

 

GAM, Galleria d’Arte Moderna

Rimarrà aperta il 31 dicembre 2019 dalle ore 9.00 alle 17.30. L’1 gennaio 2020 invece resterà chiusa.

 

Fondazione Prada

Resterà chiusa sia il 31 dicembre 2019 che l’1 gennaio 2020.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Previous

Le mostre da non perdere a gennaio a Milano

Domenica al museo: tutti i musei aderenti nel 2019 a Milano

Next

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.