in ,

Annegano con l’auto a Truccazzano: quattro morti, tra cui un bambino

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Doveva essere la fine di una giornata trascorsa in allegria sulle rive dell’Adda tra amici, ed invece si è trasformata in tragedia. Il bilancio finale dell’incidente di domenica sera è di quattro morti, tra i quali un bambino di otto anni. Una Pegueot 307 domenica 20 agosto ha sfondato il guardrail del ponte della Muzza ed è precipitata nelle acque del canale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Complice una forte corrente, il veicolo è stato trascinato per oltre un chilometro e mezzo ed i vigili del fuoco, arrivati sul posto quasi immediatamente, hanno lavorato non poco per trascinare l’auto fuori dall’acqua, nella quale si trovava il corpo di un uomo di cinquanta anni, Miguel Catota. Dopo aver parlato con gli amici che erano al seguito della Pegeout, i carabinieri sono venuti a sapere che c’erano altri occupanti nella macchina, un uomo, una donna ed un bambino. Immediate le ricerche dei corpi, riprese il lunedì mattina presto. I cadaveri dell’uomo e della donna sono stati recuperati a Paullo, si tratta di Maria Valarezo Pianda e del compagno Jorge Miguel Vele.

Senza sosta sono continuate le ricerche condotte dai vigili del fuoco e dai sommozzatori per recuperare il corpicino del bambino, fino alla svolta di martedì mattina, quando alcune persone che stavano passeggiando lungo il canale Muzza, hanno intravisto il corpicino del piccolo Alex, figlio della coppia deceduta.

Tantissime le dimostrazioni di affetto e di cordoglio del Quartiere Satellite di Pioltello, dove da anni vivevano Maria, Jorge ed il piccolo Alex, ancora increduli per quanto accaduto. Ora aspetta alle indagini della polizia chiarire bene la dinamica dell’incidente, che non sembra da imputarsi nè ad un malore del guidatore né ad un eccesso di alcool. Testimoni dicono di aver visto procedere la macchina «in modo strano, come a zigzag sulla strada dritta».

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

    One Ping

    1. Pingback:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Caricando...

    0

    “MiTo Open Singing”, un enorme coro formato anche dal pubblico, in piazza Duomo, gratis

    cascate lombardia

    Cascate della Lombardia: le più belle da non perdere