Connect with us

Notizie

Abbonamenti ATM: agevolazioni per persone in difficoltà


Pubblicato

il


3333

Milano dimostra di essere ancora una volta molto attenta ai bisogni dei propri cittadini, in particolar modo di quelli in difficoltà e bisognosi d’aiuto. In quest’ottica gli abbonamenti ATM verranno deprezzati a 50€ per disoccupati, inoccupati e detenuti. Una bella iniziativa in un momento di difficoltà economica per molti milanesi.

Nuovo abbonamento urbano a tariffa agevolata

Advertisements

Per venire incontro alle necessità di tutti i cittadini e in particolar modo di quelli più bisognosi d’aiuto in un momento di ristrettezze economiche, è stata approvata dalla Giunta un nuovo abbonamento urbano ATM a tariffa agevolata di 50€. Questo nuovo abbonamento resterà in vigore per un anno in via sperimentale e qualora i risultati riscontrati dovessero essere soddisfacenti si discuterà allora una possibile riproposizione. La tariffa di 50€ è espressamente riservata ai cittadini disoccupati o inoccupati e ai detenuti che svolgono attività lavorative al di fuori degli istituti penitenziari di tutto il capoluogo lombardo.

Gli obiettivi dell’iniziativa

La bella iniziativa ha molteplici obiettivi, illustrati dall’assessore alla Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani: “il nostro obiettivo è rendere strutturale, e non più legata alle risorse disponibili di anno in anno, una misura di sostegno e supporto ai cittadini che si trovano in condizione di momentanea difficoltà, sollevandoli almeno in parte, dagli oneri derivanti dalla ricerca attiva di lavoro e favorendo così la loro ripartenza individuale. Dal 2012 al 2016, grazie alle diverse edizioni dell’iniziativa “Milano Viaggia con te”, abbiamo messo a disposizione dei disoccupati e inoccupati milanesi oltre 9.900 abbonamenti urbani gratuiti”.

Agevolare il trasporto pubblico

L’iniziativa, oltre che dare una mano ai cittadini più bisognosi, è utile anche per agevolare e incentivare il trasporto pubblico in tutta la città di Milano. Orgoglioso anche Marco Granelli, assessore alla Mobilità: “questo è un ulteriore strumento per incentivare e diffondere l’uso del servizio di trasporto pubblico. Lo strumento dell’abbonamento aiuta a fidelizzare, così oggi ci rivolgiamo direttamente a cittadini con una difficoltà contingente, vogliamo aiutarli”.

I requisiti per richiedere l’abbonamento agevolato

Come già anticipato l’abbonamento agevolato a 50€ è riservato solamente ad una certa categoria di persone. Per poterlo richiedere bisogna possedere una serie di requisiti indispensabili. Bisogna innanzitutto avere la cittadinanza italiana o europea ed essere residenti a Milano. Per quanto riguarda l’aspetto lavorativo, bisogna avere il permesso o carta di soggiorno e la Dichiarazione di Disponibilità immediata al lavoro (DID) dalla quale risultino almeno 36 mesi di inattività/disponibilità. Necessario inoltre avere un reddito ISEE dell’intero nucleo familiare non superiore a € 16.954,95 nel momento della richiesta.

Reinserimento sociale

Un’altra categoria che potrà beneficiare di questa agevolazione è quella dei detenuti. L’obiettivo dichiarato è quello di contribuire concretamente al loro reinserimento sociale. I detenuti delle case circondariali milanesi che sono inseriti in percorsi di riabilitazione attraverso il lavoro presso realtà esterne alle strutture saranno così agevolati nel loro percorso quotidiano per raggiungere il posto di lavoro.

Istruzioni per l’uso

L’abbonamento urbano ATM agevolato a 50€ avrà validità di un anno a partire dal momento del rilascio della tessera e resterà valido anche qualora il suo possessore dovesse trovare un’occupazione nel corso dei 12 mesi. Nel prezzo dell’abbonamento è compresa l’istituzione della pratica e della produzione del tesserino. Per l’attuazione del provvedimento l’Amministrazione ha previsto uno stanziamento di circa 197mila euro a carico dei fondi dell’Assessorato alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Trasporti

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Pubblicato

il

Uno sciopero Alitalia, a Milano e in Italia, confermato e che lascerà a terra ben 150 voli dagli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio Al Serio. La protesta è indetta dai sindacati del personale di Air Italy. Bloccherà piloti, assistenti di volo e personale di terra di Alitalia e Air Italy. Non si limiterà alle sole 24 ore del 13 dicembre 2019. Ci sarà il rispetto delle fasce di garanzia dalle 7 .00 alle 10.00 e dalle 18.00 e alle 21.00.

“La protesta è stata indetta in virtù del perdurare delle crisi Alitalia e Air Italy, per chiedere una riforma del comparto che intervenga nella concorrenza tra imprese del settore, per norme specifiche contro il dumping contrattuale e  il finanziamento strutturale del Fondo di Solidarietà di settore”.

Sciopero Alitalia a Milano: 150 voli cancellati

Advertisements

Cancellati molti voli, collegamenti e tratte nell’intera Italia, diretti in Europa e in alcuni voli intercontinentali. La maggior parte dei voli bloccati sono nella giornata di venerdì 13 dicembre. Alcuni voli cancellati sono anche nelle giornate di giovedì 12 dicembre e sabato 14 dicembre 2019. Molti disagi quindi per i passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. L’obiettivo è quello di prenotare per i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni posti sui primi voli disponibili in giornata, grazie all’utilizzo di aerei più capienti. Secondo le previsioni saranno almeno il 50% dei viaggiatori a partire comunque durante il 13 dicembre.

Informazioni, rimborsi e cambi prenotazioni

Gli utenti coinvolti nelle cancellazioni possono controllare su quale volo sono stati riprenotati collegandosi al sito di Alitalia e inserendo, nella sezione ‘I MIEI VOLI’ in home page, il proprio ‘Nome’, ‘Cognome’ e il ‘Codice di Prenotazione’. Possibile chiedere informazioni, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero). Potete anche contattare l’agenzia di viaggio dove hanno acquistato il biglietto. Per i voli del 12 dicembre o nella mattina del 14 dicembre sarà possibile cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto fino al 18 dicembre.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Continua a leggere
Advertisement

Popolari