20 cose da fare a Milano quando piove

Condividi su Facebook

Cosa si può fare a Milano quando piove? Soprattutto quando in casa ci sono dei bambini, è importante trovare attività da fare in famiglia anche quando all’aperto non si può stare. Ecco per voi 20 proposte tra cultura, cibo e divertimento. Scommettiamo che anche sotto la pioggia la noia sarà bandita?

1. Fare una colazione all’americana in uno dei tanti California Bakery

Cosa c’è di meglio per tirarsi su il morale quando piove, se non iniziare la giornata con un po’ di dolcezza? California Bakery propone indirizzi che sono veri e propri paradisi dei golosi, in cui bere un buon caffè americano accompagnato da un muffin mele, noci e cannella, da un American Scone o da un Chocolate Chip Cookie. Oppure un bagel, degli americanissimi pancake o due uova strapazzate per dare alla giornata una sferzata d’energia! California Bakery è in corso Como 5, corso Garibaldi 89, viale Premuda 42 e 44, via San Vittore 2, piazza Sant’Eustorgio 4, via Larga 19.

2. Organizzare una gita di famiglia all’Acquario Civico

Se vivete a Milano o nei dintorni, non potete non andare almeno una volta nella vita all’Acquario Civico. E quale giornata migliore se non una di pioggia? Tanto più se avete dei bambini: qui impareranno un sacco di cose divertendosi! All’interno di un edificio Liberty, a pochi passi dal Parco Sempione, è possibile ammirare la grande vasca marina con ricciole, branzini, palombi e meduse. L’Acquario Civico è aperto dal martedì alla domenica, dalle 9.00 alle 17.30. Costo dell’ingresso: 5 euro intero, 3 euro ridotto.

3. Visitare l’insolito Museo degli Strumenti Musicali, all’interno del Castello Sforzesco

Siete appassionati di musica? O magari lo sono i vostri figli? In una Milano sotto la pioggia, un’interessante proposta la offre il Castello Sforzesco. Aperto dal martedì alla domenica, dalle 9.00 alle 17.30 (costo biglietto: 5 euro intero, 3 ridotto), il Museo ospita una serie di strumenti musicali donati dalla famiglia Monzino (titolare di un’antica fabbrica di strumenti), strumenti a tastiera, strumenti europei ad arco, a pizzico e a filati, e strumenti provenienti da Africa, Cina, Giappone e Australia.

4. Shopping e relax a La Rinascente

Lo sappiamo, è un grande classico. Ma volete mettere un pomeriggio di shopping (più o meno) sfrenato, mentre fuori Milano è sotto la pioggia? Tra trucchi e profumi, tra abiti, scarpe, borse e oggetti per la casa, in effetti c’è da trascorrerci un’intera giornata. A La Rinascente si può curiosare tra grandi marche e brand di nicchia (uno degli ultimi arrivati, il marchio sardo di cosmetici HerbSardinia), e si può partecipare alle interessanti iniziative che spesso vengono proposte: dalla Temporary Spa Shiseido (fino al 29/02/2016) allo StreetCasting insieme al fotografo di street-style e blogger The Sartorialist.

5. Un pranzo di famiglia circondati dal design al ristorante Tondo

Non è certo un ristorante che passa inosservato, il Tondo. Le sue forme tondeggianti, quel verde acido accostato al bianco, sono un toccasana in una Milano piovosa. Al piano terra del Barcelò Milan Hotel (via G. Stephenson 55), è un luogo onirico in cui tradizione e modernità si fondono insieme. Progettato dall’architetto Simone Micheli, è perfetto per i bambini che, il sabato e la domenica, possono divertirsi con laboratori creativi e animazioni. E per gli adulti? I centrifugati fatti col 100% di frutta e verdura fresca e le birre artigianali fanno la gioia di mamme e papà!

6. Una lezione pomeridiana al Planetario

Se volete incantare i vostri bambini durante una giornata di pioggia, Milano offre una splendida opportunità. All’interno dei Giardini Pubblici “Indro Montanelli”, il Planetario “Urico Hoepli” offre la possibilità di osservare il cielo, con le sue stelle e la sua magia.  Il sabato e la domenica, alle 15.00 e poi alle 16.30, è possibile imparare a conoscere le principali costellazioni e i più importanti fenomeni astronomici. Un appuntamento imperdibile per avvicinarsi all’astronomia, o per ammirare uno spettacolare cielo stellato. Di tanto in tanto, il Planetario organizza inoltre spettacoli per bambini sopra gli 8 anni, con le tecniche narrative del teatro e l’obiettivo di insegnare loro l’astronomia, divertendoli.

7. Una giornata alla scoperta del Monastero di Chiaravalle

Certo il suo meglio lo dà in una giornata di sole, ma anche con la pioggia il Monastero di Chiaravalle ha una bellezza incantevole. In via Sant’Arialdo 102, è possibile visitare l’Abbazia del 1135, con i suoi affreschi e la sua storia, accompagnati da esperte guide che vi racconteranno la vita all’interno di questo monastero cistercense. Potrete anche acquistare prodotti provenienti da Monasteri italiani ed esteri (miele, marmellate, vini, liquori, prodotti cosmetici naturali ecc.) e persino prenotare una camera qualora si volesse trascorrere qualche giorno nella pace e nella preghiera.

8. Scoprire la magia del Castello Sforzesco

É un simbolo di Milano, il Castello Sforzesco. Ma quanti di noi lo conoscono davvero? Approfittate quindi di una giornata di pioggia, per andare alla scoperta di questo magnifico monumento. É possibile prenotare (anche con i bambini, purché dagli 8 anni in su) un tour dei suoi percorsi segreti, una visita ai suoi tanti musei, alla Sezione Egizia o a quella di Preistoria e Protostoria. É persino possibile partecipare – questo per i più piccini – ai Laboratori che si svolgono all’interno del Museo Archeologico.

9. Prendere parte a una lezione di cucina con l’Atelier dei sapori

Per combattere una giornata di pioggia, a Milano è possibile anche partecipare ad un corso di cucina. L’Atelier dei Sapori ne propone tantissimi, generalmente la sera (alle 19.00 o alle 19.45) ma talvolta anche durante il giorno (alle 13.00 o alle 17.00). Qui, in via Pinamonte da Vimercate 6, si impara a realizzare piatti crudi e finger food, pizze e focacce, panini gourmand da gustarsi davanti alla tv. Si impara a cucinare la carne e il pesce, i crostacei e i molluschi. Si conoscono da vicino singoli ingredienti, e ci si cimenta ai fornelli in ottima compagnia.

10. Conoscere l’arte alla Pinacoteca di Brera

Un altro grande classico, ma perfetto da (ri)scoprire in una giornata di pioggia, è la Pinacoteca di Brera. Aperta dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.15 (costo biglietto: 10 euro intero, 7 ridotto), è il tempio milanese dell’arte. La sua collezione proviene prevalentemente dalle chiese e i conventi soppressi in età teresiana e napoleonica, ma si possono ammirare qui anche opere di Leonardo e di Raffaello, di Rubens e di Van Dyck. Senza contare gli importantissimi lasciti e acquisti, su tutti il Cristo Morto di Mantegna. Per godersi un pomeriggio d’arte, mentre fuori piove.

11. Ammirare la bellezza della Chiesa di S. Maria presso San Satiro

Perché non approfittare di una giornata di pioggia per andare alla scoperta di una delle tante chiese della città di Milano? A noi piace molto la Chiesa di Santa Maria presso San Satiro, in via Torino 17/19. Ci piace perché la sua architettura porta la firma di Bramante, autore di quel coro che è una delle più geniali e moderne soluzioni prospettiche del primo Rinascimento. Regalatevi qualche minuto in questa chiesa: ne rimarrete affascinati!

12. Shopping da sogno in Galleria Vittorio Emanuele II

Anche con la pioggia, a Milano ci si può regalare una giornata di shopping. Per esempio, curiosando tra i negozio della Galleria Vittorio Emanuele II. Prada, Louis Vuitton, Gucci, Borsalino, Tod’s, Swarovski: le vetrine, qui, sono all’insegna del lusso! Ma la Galleria è il posto perfetto anche solo per una passeggiata, con quella sua straordinaria architettura, le sculture e le decorazioni. Senza dimenticare la Leggenda del Toro: se passate di qui, non mancate di compiere una rotazione completa a occhi chiusi, con un piede sugli “attributi” del toro!

13. Godersi un film all’Anteo SpazioCinema

Un classico, quando piove, è recarsi al cinema. Una delle possibilità, a Milano, è rappresentata da Anteo SpazioCinema arte che, alla programmazione classica, affianca proiezioni particolari ed eventi. Il mercoledì mattina, a partire dalle 9.30, Colazione all’Anteo permette, con 4.50 euro, di acquistare un biglietto unico valido per la visione di un film e la colazione al bar del cinema, in via Milazzo 9. Oppure, il giovedì, con la rassegna RiVediamoli è possibile vedere film di qualità a soli 2.70 euro.

14. Gustarsi una cioccolata calda da CioccolatItaliani

Quando Milano è sotto la pioggia e il freddo, una cioccolata calda è un imperdibile piacere. Se volete assaggiarne una davvero spettacolare, vi suggeriamo CioccolatItaliani, in via De Amicis 25, in Alzaia Naviglio Grande 44, in via San Raffaele 6 o in via Torino-Piazzetta San Giorgio. Qui potete trovare il cioccolato fuso bigusto: due tipi di cioccolato fuso monorigine, che sgorga direttamente dai “rubinetti”. Ma ci sono anche le cioccolate classiche e quelle aromatizzate: alla menta, alle fragoline, alla cannella e così via.

15. Regalarsi un’esperienza unica con Dialogo nel Buio

Un giorno di pioggia, a Milano, può essere l’ideale per regalarsi un’esperienza unica ed emozionante. Dialogo nel Buio organizza un Percorso al Buio all’Istituto dei Ciechi, in via Vivaio 7. Al costo di 15 euro (12 per under 18, studenti fino ai 26 anni, over 65 e portatori di handicap con accompagnatore, gratuito fino ai 6 anni e per i giornalisti), è possibile compiere un viaggio nella totale oscurità, liberando gli altri sensi e godendosi come mai prima un gesto semplice, come passeggiare in giardino o bere un caffè. Oppure si può organizzare un Aperitivo al Buio, o una Cena, o godersi uno spettacolo teatrale. Sempre, rigorosamente, nell’oscurità.

16. Vivere la magia del tram ristorante ATMosfera

Già di per sé, una cena all’interno del tram ristorante ATMosfera è un’esperienza unica. Ma, in una Milano sotto la pioggia, è ancor più suggestivo. Ci si imbarca a pochi passi dal Castello Sforzesco, su uno dei due tram storici “Milano 1928”, trasformati dalle officine ATM in veri e propri ristoranti dall’atmosfera retrò. Tre i menu a disposizione – carne, pesce e vegetariano – da gustare accomodati ad uno dei tavoli (4 da 4 persone, 4 da 2) circondati da panche in teak. Il ristorante è attivo tutti i giorni, con partenza alle 19.45 da Piazza Castello, angolo via Beltrami. La prenotazione è necessaria.

17. Ascoltare buona musica a La buca di San Vincenzo

Cosa fare a Milano in  una serata di pioggia? Se amate la musica, in via san Vincenzo 15, La buca di San Vincenzo è il posto perfetto per ascoltare ottima musica. Tutti i lunedì notte jazz, il martedì serata “rock e dintorni” con birra media chiara a 3.50 euro, long drink a 5 euro e chupito a 2 euro; il mercoledì e il sabato live music, il giovedì concerto blues, il venerdì The Melancholic DJ Set. Musica da ascoltare gustandosi panini e piadine, bevendosi una birra o sorseggiando un calice di vino.

18. Ammirare da vicino la Basilica di Sant’Ambrogio

La Basilica di Sant’Ambrogio è uno dei luoghi simbolo della città di Milano. Ma perché non approfittare di un giorno di pioggia per scoprire i suoi “segreti”? Ogni giorno, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30, è possibile visitare il suo Museo. Oppure, si può semplicemente ammirare la Basilica, e godersi la pace che al suo interno si respira. La Basilica è visitabile dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.00, la domenica dalle 15.00 alle 17.00.

19. Approfittare delle offerte del progetto ScalAperta

Godersi uno spettacolo al Teatro alla Scala, magari in un un giorno di pioggia, può essere alla portata di tutti. Il progetto ScalAperta permette di acquistare i biglietti per 20 appuntamenti di Opera a Balletto col 50% di sconto, comprandoli (massimo 2 per persona) alla biglietteria centrale a partire dalle 9.00 nel primo giorno di vendita. Tra gli spettacoli in calendario, il Don Chisciotte (30/03) e Il Lago dei Cigni (14/07).

20. Concedersi una visita guidata all’interno del Duomo

Una visita guidata all’interno del Duomo di Milano, magari in un giorno di pioggia, è un must. Si può prenotare una visita classica, oppure una a tema (ogni sabato alle 15.00). O, ancora, si può partecipare a uno dei due itinerari esclusivi (I misteri del Duomo e Dalle sorgenti alle vette del Duomo) per scoprire i suoi angoli più segreti e visitare le zone limitrofe al Duomo. Disponibili per gruppi da 5 a 15 persone, questi ultimi sono proposti in italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco, rumeno, ceco, russo, giapponese, cinese, portoghese e LIS.

Newsletter

Resta aggiornato sui migliori eventi in città. Vivi la tua #milanolife

Accetto il trattamento dati secondo i termini definiti da MailChimp ( ulteriori informazioni )

Dati utilizzati unicamente per erogare il servizio e non saranno utilizzati per altri fini ne ceduti a terzi. Puoi effettuare la cancellazione in qualsiasi momento

Condividi su Facebook

1 Trackback / Pingback

  1. 20 cose da fare a Milano quando piove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.