Test HIV: Quando, dove e come farlo a Milano

Cos’è l’HIV e come si contrae

HIV è un virus da immunodeficienza umana che attacca ed indebolisce il sistema immunitario. L’HIV non è da confondersi con l’AIDS, di cui è la  causa. Oggi è possibile gestire questa malattia se diagnosticata precocemente attraverso dei test.

La modalità più frequente di contagio avviene attraverso rapporti sessuali non protetti o lo scambio di aghi infetti. Viene trasmesso attraverso in contatto diretto con il sangue o i liquidi corporali di un soggetto infetto.

Per sottoporsi al test attraverso un prelievo di sangue, il metodo più utilizzato, è possibile recarsi in un laboratorio od ospedale. Questo procedimento è accessibile attraverso l’impegnativa del medico e, dove previsto, il pagamento di un ticket. Ci sono anche strutture che effettuano il test gratuitamente in giorni ed orari specifici. Da qualche tempo, ancora poco diffuso in Italia, è possibile acquistare presso la farmacia un kit per l’autodiagnosi.

Tipi di test

Test effettuati attraverso un prelievo di sangue. Test Elisa rileva gli anticorpi anti-Hiv che si sviluppano a seguito dell’infezione. L’indicazione è di effettuare il test ad un mese di distanza dal comportamento a rischio. Questo periodo sarà sufficiente a riscontrare il contagio nella quasi totalità dei casi. In caso di esito negativo è consigliabile ripetere il test dopo 3 mesi. Il ComboTest, oltre ad individuare gli anticorpi anti-Hiv, è in grado di rilevare la presenza di una particolare proteina (l’antigene P24) che compare e aumenta significativamente dopo pochi giorni dal contagio. Il Periodo Finestra è in questo caso ridotto a un meseIl test PCR (Polymerase Chain Reaction) è in grado di rilevare la presenza dell’ HIV nel sangue attraverso una tecnica di amplificazione molecolare di quantità molto piccole di RNA o DNA. È un test complesso e costoso e con un livello di attendibilità diagnostica inferiore a quella fornita dal test ELISA. Ed infine il test salivare. OraQuik Advance è un test a risposta rapida, equiparabile per sensibilità e accuratezza al test ELISA. Il periodo finestra di 3 mesi. Il vantaggio di questo test è di fornire l’esito in soli 20 minuti.

Test HIV gratuito

LILA Milano ONLUS – Fondazione di partecipazione

I test sono anonimi e gratuiti. Tutti i primi giovedì del mese sarà possibile eseguire i test senza appuntamento. L’accoglienza e l’accettazione delle richieste di esecuzione del test avviene nella fascia oraria 17.00 – 19.30.

Tutti i primi giovedì del mese dalle 17.00 alle 20.30
INDIRIZZO: Via Carlo Maderno, 4

ASA – Associazione Solidarietà AIDS

I test sono anonimi e gratuiti. Prima del test viene fatto un colloquio con uno psicologo, per chiarire gli eventuali comportamenti a rischio, i dubbi e le paure. In soli venti minuti sarà consegnato l’esito.

Ogni martedì dalle 12.30 alle 18.00
INDIRIZZO: Via Arena 25

Centro M.T.S. CAVE

Test gratuito. E’ necessario presentarsi con la carta regionale dei servizi.

Dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 14.00
INDIRIZZO: Via Pace 9

ATS città metropolitana MILANO – Ambulatorio MTS

Test gratuito. senza appuntamento e senza impegnativa del medico.

Dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 15.30
INDIRIZZO: Viale Jenner 44

Ospedale San Paolo

Test gratuito. Possibilità di farlo in forma anonima.

Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 11.30
INDIRIZZO: Via A. di Rudinì 8

Ospedale Sacco

Test gratuito. E’ necessario presentarsi con la carta regionale dei servizi.

Dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 9.30
INDIRIZZO: Via G.B. Grassi 74

Test di autodiagnosi in farmacia

Per una modica cifra, circa 20 euro, è possibile eseguire il test direttamente in casa propria ed avere un risultato in 15 minuti circa. Il test è affidabile, anche se ancora poco diffuso in Italia. Prima di eseguire il test è necessario attendere una finestra di 90 giorni dal possibile contagio. Il self test è eseguito grazie a un prelievo di sangue dal polpastrello attraverso il kit acquistato.

In caso di esito positivo sarà meglio eseguire un test in laboratorio per conferma. Nel caso di esito negativo è meglio ripetere dopo qualche mese il test, a scopo precauzionale.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.