Presentata la proposta di rinnovo per piazzale Archinto

Milano continua a rilanciarsi. Prosegue e persegue l’obiettivo di migliorarsi in tutti i suoi spazi. Dal recupero di vecchi edifici storici, alla conversione di nuovi quartieri, come l’ex area expo, ad altri già consolidati, come City Life. Ora il team qualificato al recupero urbanistico propone un altro progetto di riqualificazione per le sue piazze. Questa volta siamo nel quartiere Isola, nella zona numero nove della città. La piazza protagonista è piazzale Archinto, posta nel cuore del quartiere.

piazzale Archinto

Sempre più verde a Milano

Il 9 febbraio l’assessore all’urbanistica di Milano Pierfrancesco Maran ha presentato al distretto comunale numero 9 ed ai suoi cittadini un progetto di rinnovo della piazza. L’obiettivo è quello di ampliare gli spazi verdi e renderla maggiormente fruibile agli abitanti della zona.

Lo stato attuale

La piazza risale alla fine dell’Ottocento. Venne costruita sui resti di un vecchio cimitero. Attualmente presenta al suo centro una strada a doppia corsia sui cui lati si trovano dei parcheggi a pettine. Oltre ai parcheggi troviamo dei larghi marciapiedi e al loro interno delle aiuole rialzate di 50 centimetri.

piazzale Archinto

Il progetto

Lo scopo del progetto di riqualificazione di piazzale Archinto segue l’idea di Agorà greca, abbracciata ormai dal comune come cardine di tutti i suoi progetti di ristrutturazione. La piazza come luogo di ritrovo, di incontro e scambio sociale tra cittadini. L’idea è quella di ampliare la zona verde fino a 700 metri quadrati.  Inoltre pavimentare tutto in pietra e distribuire meglio le aiuole. Spostare la strada su un lato, rialzato, e ricostruirla con un unico senso di marcia per recuperare lo spazio da dedicare all’area verde. All’interno dell’area 150 metri quadrati verranno usati per costruire un’area giochi per bambini.

Il dialogo con i cittadini

Questo è il progetto presentato dall’assessore. Nei prossimi giorni verrà preso in esame dal municipio assieme ai cittadini del quartiere. Continua così l’iniziativa del comune di rendere partecipe la popolazione, ascoltare i consigli dei suoi abitanti e valutare le proposte di modifica attraverso un dialogo costruttivo.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.