Bando delle periferie. Online la graduatoria delle prime 14 iniziative finanziate

Sono stati circa 160 i progetti presentati da quasi 500 associazioni al ‘Bando alle Periferie’, l’avviso pubblico pensato dal Comune di Milano per sostenere, con un finanziamento totale di 540mila euro, alcune importanti iniziative delle forze sociali, culturali ed economiche presenti in città per migliorare la qualità della vita nei cinque ambiti strategici del Piano Periferie: Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Niguarda-Bovisa e Qt8-Gallaratese.

Milano dimostra ogni giorno di essere una città fuori dal comune, commenta il sindaco Giuseppe Sala, e la straordinaria adesione al bando ne è l’ultima, ma non meno importante, dimostrazione. Proprio per questo nei prossimi mesi incontreremo le realtà che hanno partecipato al bando, per ragionare insieme su esigenze, bisogni e opportunità da promuovere. Ci confronteremo sui contenuti del Piano Periferie per fare in modo che gli investimenti previsti nei prossimi anni siano coerenti e complementari con le iniziative portate avanti dai soggetti più radicati nei quartieri milanesi.

Vogliamo anche confrontarci sulle caratteristiche delle prossime edizioni del bando, a cui vorremmo dare una validità biennale, perché è attraverso il dialogo e il confronto che possiamo rendere ancora più efficaci le nostre azioni”.

Da oggi è online la graduatoria dei 76 progetti, su 160, che hanno ottenuto un punteggio pari o superiore a 50, tra cui i 14 che si sono aggiudicati il sostegno dell’Amministrazione per questa prima edizione del bando. Le iniziative, 10 riferite a un ambito singolo e 4 che prevedono attività su tutti e cinque gli ambiti, dovranno essere realizzate entro la fine dell’anno e hanno l’obiettivo di creare rete, co-progettare, ripensare i quartieri, valorizzare le zone e far sentire i cittadini parte attiva dello sviluppo della propria città, migliorandone la qualità della vita.

Le associazioni hanno ideato laboratori, workshop, incontri ed eventi dei più diversi generi: dall’arte al cinema, dallo sport alla musica, dalla cucina all’agricoltura.

Sintesi progetti vincitori mono-ambito

GIAMBELINO – LORENTEGGIO

Progetto: “Scendi c’è il Giambellino”.

Con l’obiettivo di promuovere un nuovo modo per essere e per riconoscersi come parte sociale attiva del quartiere, le organizzazione del territorio e gli abitati porteranno nei cortili e nelle strade cinema e laboratori civici, eventi sportivi e nuovi processi di formazione per i più giovani.

Progetto: “Passaggi in periferia, dagli abiti all’abitare…” . L’obiettivo è sfruttare l’occasione del trasloco dell’attività di sportello di abiti per bambini da un immobile di proprietà Aler, di cui è prevista a breve la demolizione (Lorenteggio 181), per offrire spazi vivi di coesione per i residenti. Molti i laboratori previsti, da quello di cura del verde a quello di falegnameria, da quello di cucito a quello di cucina e di lettura, fino all’allestimento di una piccola biblioteca di cortile

ADRIANO – PADOVA – RIZZOLI

Progetto: “Cambiamo musica”. Dall’iniziativa ‘Scambio di saperi’ (incontri tra cittadini con diverse competenze scolastiche, tecnologiche e linguistiche) al nuovo approccio alla musica del progetto ‘Banda larga’, fino alla valorizzazione del territorio attraverso il posizionamento di targhe sui siti di interesse.

Progetto: “Next”.

Attività itineranti per l’intero quartiere che animeranno i cortili dei caseggiati come le strade: musica per i giovani, animazione per i bambini, storie da raccontare per le famiglie. Si parte da via Meucci, come centro di un nuovo distretto che abbraccia l’ambito Adriano, Padova, Rizzoli, in modo da superare la frammentazione territoriale di questa porzione di città.

Progetto: “Open (your) house”. Coinvolgerà sei condomini di via Padova con pranzi sociali, animazione di clownerie, laboratori di social art e musicali, installazioni artistiche, spettacoli, feste danzanti nei cortili. Si raccolgono così i vissuti degli abitanti dei sei stabili, costruendo uno spettacolo teatrale che mette in scena gli abitanti stessi, affiancati da attori professionisti.

CORVETTO – CHIARAVALLE – PORTO DI MARE

Progetto: “Legàmi”. Un titolo programmatico per un progetto che si propone di ridurre la conflittualità presente tra i residenti, in particolare nello stabile di via Mompiani 6. Realizzazione di azioni specifiche, dalle passeggiate per bambini agli incontri per gli anziani , destinate a diversi target per aumentare la percezione di sicurezza, la coesione sociale, migliorare la convivenza.

Previsto anche un laboratorio di videomaking per un gruppo di giovani.

NIGUARDA – BOVISA

Progetto: “Noi c’entriamo: cittadini attivi per rimettere al centro il quartiere”. Organizzazione di eventi aggregativi e informativi e di laboratori, diffusi sul territorio, con l’obiettivo di creare comunità e mettere in rete le diverse risorse al servizio di tutti i cittadini di zona, trasformando gli spazi come negozi, aule e cortili in sedi per eventi, laboratori e corsi e integrando i servizi del territorio.

Progetto: “State Bo-Ni”. Costruzione di percorsi partecipati capaci di includere le categorie più fragili o socialmente isolate attraverso incontri, laboratori di cucina, orticultura. Ma anche iniziative sportive, musicali, di convivialità e percorsi di agricoltura urbana che diventino motore di aggregazione per target diversi.

QT8 – GALLARATESE

Progetto: “Apelle tutti i pesci vennero al Galla”. L’obiettivo è rafforzare il lavoro della rete Quartiere Aperto, attiva nel territorio da 5 anni, ampliandone il bacino d’azione e i partecipanti attraverso momenti pubblici da realizzare in quartiere e potenziarne la comunicazione estendendola a tutta la città.

Previste, tra le altre, iniziative per la giornata mondiale dell’alimentazione, dell’infanzia e adolescenza. In calendario anche una festa alla Montagnetta in ottobre e una conclusiva nel mese di dicembre.

Progetto : “CorOtto”: nuove attività musicali del Sistema in Lombardia in zona 8”. Attività espressiva di educazione musicale collettiva, sulla base di programmi educativi ispirati al modello venezuelano di El Sistema, avviati in Italia cinque anni fa per impulso di Claudio Abbado. Sarà avviato un nuovo coro interscolastico in quattro scuole del quartiere primarie e secondarie, con il coinvolgimento di circa 150 bambini, e attivati percorsi interdisciplinari per collegare l’esperienza musicale a quella delle arti visive.

Sintesi progetti vincitori multi-ambito

Progetto: “Milano città aumentata”. I cinque ambiti territoriali diventeranno un avamposto museale accessibile a tutti attraverso la tecnologia della realtà aumentata, con più di 50 stazioni di street art inserite in cinque percorsi espositivi per un tour dell’arte di strada cittadina.

Progetto: “Quartieri Ricicloni 2017″. I giacimenti delle periferie” Nelle case popolari MM ed Aler (circa 50 edifici suddivisi nei 5 quartieri) e all’interno dei mercati di zona prenderà vita questa iniziativa anti-spreco per diffondere civismo ambientale e cultura della condivisione, grazie all’aiuto di educatori e animatori e interventi di recupero e redistribuzione del cibo invenduto.

Progetto: “Ti racconto una storia, la tua”.

Generare e rafforzare legami sul territorio tra giovani, anziani e migranti attraverso iniziative di autonarrazione e raccolta biografica. L’obiettivo è non solo creare rete, ma educare all’ascolto di sé e degli altri e al rispetto delle diversità.

Progetto: “Festival delle metropoli – Le città narrate”. Una raccolta di storie ‘dal basso’ che culminerà in una quattro giorni itinerante durante Book City, nel mese di novembre, e che coinvolgerà gli abitanti di tutti i cinque quartieri indicati. Definizione di un percorso composto da 4 sentieri che si sviluppa complessivamente per circa 50 chilometri. In media partnership con Radio Popolare. Le mappe con i percorsi, i suoni, le storie raccontate daranno poi luogo alla prima sezione del Museo immateriale delle Metropoli.

LEGGI ANCHE: Orti ferroviari e ristoranti in via Savona

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato


*